Serie A2 – Messina e Offanengo festeggiano: è salvezza! In B1 scende Montale

Nello scontro diretto tra siciliane e modenesi, sono le padrone di casa ad avere la meglio con un secco 3-0, condannando le avversarie alla retrocessione. A Offanengo basta un punto a Sant’Elia

L’ultima giornata di Pool Salvezza ha emesso i suoi verdetti: sono Messina Offanengo a conquistare dopo CremonaAlbese Lecco la tanto agognata permanenza in Serie A2. Le siciliane superano nello scontro diretto Montale, consentendo così alle cremasche di salvarsi grazie al punto conquistato sul campo di Sant’Elia. Negli altri incontri, festeggiano le stesse tigri gialloblu in casa di Vicenza, le lariane al tie-break su Marsala Perugia, che regola 3-1 il Club Italia.

Si poteva forse chiudere meglio per i tifosi di casa la stagione della Seap-Sigel Marsala, ma gli appassionati del Pala San Carlo non se ne andranno certo insoddisfatti. Contro la Tecnoteam Albese Volley Como arriva un’altra sconfitta per le siciliane, ma al termine di una partita spettacolare, conclusasi al tie-break dopo un clamoroso 37-39 al quarto set, che aveva permesso alle ospiti di pareggiare sul 2-2 dopo l’iniziale svantaggio di 2-0. Non cambia la sostanza dei verdetti, già acquisiti: addio alla Serie A per la squadra di coach Buonavita dopo sei anni, permanenza invece per le ragazze di coach Chiappafreddo. MVP dell’incontro Alice Nardo, 26 punti, mentre la top scorer è Monika Salkute che chiude con 30, dieci in più della compagna e capitana Serena Moneta. Coach Eraldo Buonavita nel dopopartita: “Plaudo l’atteggiamento della squadra che si è impegnata tanto e penso che questo si sia visto. Abbiamo giocato per la maglia, meritavamo un risultato diverso per come abbiamo messo sotto Albese. Nessun appunto da fare alle mie giovani“. Il commento del primo allenatore di Albese, Mauro Chiappafreddo a seguito della vittoria: “C’è stato grande spettacolo in quel di Marsala (vedi cosa è accaduto nel quarto set intermedio con le formazioni che hanno dato fondo a tutto quello che avevano ed era un peccato che una delle due doveva perdere. Per noi una vittoria di misura in rimonta ereggendo una gran fase difensiva e bel modo di terminare la stagione che ci ha visto mantenere la categoria in anticipo qualche settimana fa“.

Evitano entrambe la maglia nera dell’ultimo posto la 3M Pallavolo Perugia e il Club Italia, ma a trionfare nel match del PalaPellini sono le ragazze di casa, che salutano la Serie A dopo una stagione travagliata, ma conclusa nel migliore dei modi. Un 3-1 che ha visto le umbre partire in svantaggio, 0-1 dopo il buon inizio delle ospiti, che hanno allungato nel finale. Al ritorno sul taraflex, trascinate da una super Salinas, MVP da 21 punti, la squadra di coach Marangi ha prima pareggiato i conti e poi ottenuto i tre punti. In doppia cifra anche Traballi (13) e Patasce (10), mentre per le federali si sono distinte Esposito (18), Viscioni (15) e Acciarri (11). Così Marta Pero, centrale e capitana di Perugia: “Con questo buon finale di stagione abbiamo dimostrato di possedere valori importanti, sia tecnici che umani. La retrocessione fa male, ma ci porteremo dietro questa stagione come un grande bagaglio di esperienza. Sono stata felice di condividere lo spogliatoio con compagne fantastiche. Il futuro? Per me la Pallavolo Perugia è casa, poi si vedrà”. Le fa eco Candela Sol Salinas: “Non siamo riuscite ad ottenere il risultato che volevamo, ma a livello personale questa stagione la ricorderò sempre con grande affetto. Questa città, questa società e queste persone di Perugia mi hanno accolto benissimo sin dai primi giorni e io posso solo ringraziare. Futuro di nuovo in Argentina? Sicuramente, visto che tra pochi giorni tornerò dalla mia famiglia (ride e dribbla così la domanda, ndr)”.

La D&A Esperia Cremona chiude con una vittoria da tre punti la propria stagione in serie A2, terminando così la Pool Salvezza da capo classifica con 45 punti, superando in casa una buona Anthea Vicenza Volley, ormai matematicamente retrocessa ma comunque vogliosa di chiudere al meglio davanti al proprio pubblico. Cremona chiude la gara in tre periodi senza rischiare troppo nei primi due; nel terzo invece le padrone di casa rendono la vita difficile alle ospiti, senza però riuscire a prolungare l’incontro. Nel finale, momento di grande emozione per il saluto del palasport vicentino a Lisa Cheli, che annuncia il ritiro dalla pallavolo giocata al termine di una gara da 11 punti. L’MVP dell’incontro è Rossini (12). Queste le parole commosse di Lisa Cheli“Voglio innanzitutto ringraziare la società, che mi ha regalato tante gioie, qualche dolore ma ciò che ho vissuto qui è diverso da tutto il resto. Ho trovato persone che mi hanno fatto sempre sentire a casa: quando trovi qualcuno che ti guarda con stima e con affetto, non puoi non rendere onore a queste persone. Ho sempre cercato di onorare la maglia di Vicenza, spero di esserci riuscita. È qui che ho deciso di concludere la mia carriera, non avrei voluto farlo da altre parti, sinceramente, perché siete meravigliosi”. Così Chiara Landucci: “È stata una bellissima vittoria che ci porta alla chiusura di stagione. Ci tenevamo a fare bene anche oggi, ognuna ha dato il proprio contributo, dunque siamo felici. In questa stagione ci siamo messe in gioco fin dall’inizio, le aspettative erano alte ma siamo riusciti a portarle a compimento. Ci sono stati momenti di alto e basso, ma l’obiettivo è stato raggiunto quindi personalmente sono molto contenta”.
L’Assitec Volleyball Sant’Elia vince l’ultima gara della stagione davanti al pubblico amico del PalaIaquaniello per 3-2 contro la Chromavis Eco Db Offanengo che però, con il punto conquistato a Sant’Elia, festeggia la permanenza in Serie A2 complice la contemporanea sconfitta di Montale. Una salvezza storica, per una città di 6000 abitanti ormai diventata una realtà pallavolistica. Un “urrah” finale che premia anche il lavoro dello staff tecnico guidato da Giorgio Bolzoni, confermato dopo la promozione dalla B1 e dunque alla seconda grande soddisfazione in neroverde. Lo stesso vale per le ragazze, molte già protagoniste in B1 e altre arrivate quest’anno; una salvezza che però ha un sapore particolare per il capitano Noemi Porzio, che pone la ciliegina sulla torta di una grande carriera chiudendola con questo traguardo. Parte bene l’Assitec nel primo set andando avanti 7-3. Offanengo però non ci sta e cerca subito di rientrare: un muro di Martinelli è un errore di Ghezzi in attacco portano le ospiti sull’8-8, poi le ospiti prendono forza e Nelson mette a terra il pallone dell’8-13. Non si ferma Offanengo che chiude 18-25. Altra buona partenza delle padrone di casa, che iniziano sul 6-2. Il vantaggio però diminuisce lungo il corso del set, con Offanengo che trova la partita sul 15-15. Nel punto a punto finale, ancora le ragazze di coach Bolzoni la spuntano: 22-25 e 0-2. Equilibrato l’inizio del terzo parziale fino al 13-13. Poi escono fuori le ciociare, che vanno sul +3 18-15 e mantengono il distacco accorciano nel conto dei set: 25-21 e 1-2. Il successo dà forza a Sant’Elia, che nel quarto gioco passa in vantaggio all’inizio e non si guarda più indietro: Botarelli segna il 25-21 che pareggia l’incontro. Si va al quinto set. Parte bene Sant’Elia, il primo tempo vincente di Hollas fissa il parziale sul 5-3. Si cambia campo sull’8-6 per le padrone di casa. Ghezzi d’astuzia in pallonetto fa 10-7, l’Assitec controlla e chiude in rimonta 15-13. “Siamo dispiaciuti per l’esito del Campionato che non ci vede rientrare tra le squadre che rimarranno in A2. Purtroppo – ha detto coach Nino Gagliardi  ci siamo portati dietro sempre i soliti problemi. Siamo però soddisfatti per aver regalato nell’ultima gara della stagione un’altra vittoria ai nostri tifosi”“Siamo soddisfattissimi per la salvezza conquistata. Avevamo un occhio rivolto all’altra partita, – ha detto Giorgio Bolzoni coach di Offanengo – Sant’Elia stava giocando bene e una volta capito come stavano andando le cose abbiamo fatto un po’ di cambi perché ci sono delle giocatrici che non hanno giocato per un’intera stagione ed era giusto farle entrare in campo. È stata comunque una bella partita e L’Assitec ha potuto festeggiare con una vittoria l’ultima partita in casa della stagione”.

Dopo una stagione lunga, difficile ed appassionante, per la Desi Shipping Akademia Messina è finalmente arrivato il momento di festeggiare l’importantissimo traguardo della salvezza in Serie A2. Ad un anno esatto dalla finale playoff contro Perugia che consentì al team messinese di riportare la seconda serie nazionale in riva allo Stretto dopo oltre 20 anni, Akademia ha scritto un altro capitolo prestigioso della propria storia e di quella del movimento pallavolistico messinese. Di fronte ad un trepidante Palazzetto Polivalente della Cittadella Sportiva Universitaria, gremito all’inverosimile per l’occasione e che ha accompagnato le ragazze allenate da coach Bonafede con un vero e proprio tifo da stadio, la Desi Shipping supera l’ultimo difficile scoglio battendo l’Emilbronzo 2000 Montale per 3-0 e festeggiando una salvezza che ha del miracolo per come è arrivata. Poco più di un mese e mezzo addietro, infatti, quando terminò una poco esaltante regular season ed iniziò la fase di Pool Salvezza, erano cosi tanti i punti da recuperare dalla quinta posizione (l’ultima utile per salvarsi) che ormai erano rimasti in pochi a dare qualche chance al club peloritano. Muzi e compagne si sono rese protagoniste di una vera e propria metamorfosi che le ha portate a collezionare 8 preziosissime vittorie consecutive ed a raggiungere un vero e proprio sogno. Il match contro Montale appariva come l’ultimo tassello di un percorso di crescita, uno scontro diretto senz’appello, che le siciliane non hanno fallito relegando le avversarie alla B1. Sul match non c’è molto da dire: Messina ha dominato dall’inizio alla fine, non facendo mai superare alle modenesi la soglia dei 19 punti, 15 nell’ultimo set. MVP dell’incontro Martinelli, 16 punti e la bellezza di 10 muri, mentre Ebatombo ha chiuso a 16. Per le ospiti, la solita Visintini in doppia cifra (12). “Le sensazioni sono di una serata che difficilmente dimenticherò – cosi un emozionato coach Bonafede – ho vinto campionati di Serie A e Coppa Italia ma le sensazioni che trasmette un pubblico siciliano restano sulla pelle. Si trattava di un’impresa davvero difficile: qui sono arrivato a stagione in corso, ci aspettavano 10 settimane di lavoro in cui abbiamo fatto nove vittorie, questo parla da solo. Ringrazio tutto lo staff e le ragazze, una disponibilità totale che sta alla base di questi successi. Ringrazio anche il Presidente che ci ha creduto e ha voluto investire quando forse sarebbe stato più facile rassegnarsi alla retrocessione. Fatemi ringraziare, infine, il pubblico pazzesco, palestra piena come se fosse uno stadio e, in questo modo, vien voglia di ricominciare subito a giocare. Adesso valuteremo il prosieguo e vedremo di fare una campagna acquisti per migliorare la squadra senza però stravolgerla”.

PHOTOGALLERY
Tutte le foto delle partite di Serie A2 sono disponibili cliccando qui.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare della Serie A2 sono disponibili in simulcast e in live streaming su Youtube di Volleyball World Italia e su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.

SERIE A2
POOL SALVEZZA
6°GIORNATA DI RITORNO
Domenica 14 maggio ore 17.00

Seap-Sigel Marsala-Tecnoteam Albese Volley Como 2-3 (25-19, 25-18, 19-25, 37-39, 7-15)
3m Pallavolo Perugia-Club Italia 3-1 (21-25, 25-22, 25-18, 25-22)
Anthea Vicenza Volley-D&a Esperia Cremona 0-3 (19-25, 19-25, 22-25)
Assitec Volleyball Sant’Elia-Chromavis Eco Db Offanengo 3-2 (18-25, 22-25, 25-21, 25-19, 15-13)
Desi Shipping Akademia Messina-Emilbronzo 2000 Montale 3-0 (25-19, 25-19, 25-15)
Riposa Orocash Lecco

I TABELLINI
SEAP-SIGEL MARSALA – TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO 2-3 (25-19 25-18 19-25 37-39 7-15) – SEAP-SIGEL MARSALA: Bulovic 18, Frigerio 9, Salkute 30, Moneta 20, Guarena 4, Ghibaudo 5, Norgini (L), Garofalo, Teso. All. Buonavita. TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Cassemiro 11, Veneriano, Nicolini 3, Nardo 26, Badini 2, Conti 4, Rolando (L), Stroppa 15, Gallizioli 15, Cantaluppi 7, Bernasconi 3, Nicoli 1. Non entrate: Radice (L). All. Chiappafreddo. ARBITRI: Guarneri, Pecoraro. NOTE – Durata set: 28′, 26′, 30′, 47′, 13′; Tot: 144′. MVP: Nardo.

Top scorers: Salkute M. (30) Nardo A. (26) Moneta S. (20)
Top servers: Nardo A. (1) Cassemiro M. (1) Gallizioli M. (1)
Top blockers: Frigerio M. (3) Gallizioli M. (3) Salkute M. (2)

3M PALLAVOLO PERUGIA – CLUB ITALIA 3-1 (21-25 25-22 25-18 25-22) – 3M PALLAVOLO PERUGIA: Salinas 21, Negri 5, Patasce 10, Traballi 13, Agbortabi 8, Manig 6, Rota. Non entrate: Dalla Rosa, Pero, Stentella, Giudici. All. Marangi. CLUB ITALIA: Esposito 18, Modesti 8, Adriano 9, Viscioni 15, Acciarri 11, Passaro 1, Despaigne 6, Bellia, Ribechi, Amoruso, Gambini, Micheletti. Non entrate: Peroni, Monaco. All. Mencarelli. ARBITRI: Candeloro, Pescatore. NOTE – Durata set: 26′, 28′, 24′, 27′; Tot: 105′. MVP: Salinas.

Top scorers: Salinas C. (21) Esposito L. (18) Viscioni G. (15)
Top servers: Manig M. (3) Viscioni G. (3) Salinas C. (2)
Top blockers: Agbortabi E. (4) Negri M. (4) Modesti N. (3)

ANTHEA VICENZA VOLLEY – D&A ESPERIA CREMONA 0-3 (19-25 19-25 22-25) – ANTHEA VICENZA VOLLEY: Ottino 3, Farina 6, Kavalenka 9, Panucci 4, Cheli 11, Galazzo 1, Formaggio (L), Digonzelli 2, Ferraro, Groff, Martinez Volskis. Non entrate: Munaron, Legros (L), Del Federico. All. Volpini. D&A ESPERIA CREMONA: Kullerkann 7, Mennecozzi 3, Coppi 6, Landucci 5, Kullerkann 9, Rossini 12, Zampedri (L), Giacomello 7, Piovesan 3, Ferrarini 2, Balconati. Non entrate: Buffo. All. Magri. ARBITRI: Adamo, Pernpruner. NOTE – Durata set: 24′, 25′, 25′; Tot: 74′. MVP: Rossini.

Top scorers: Rossini J. (12) Cheli L. (11) Kavalenka J. (9)
Top servers: Coppi C. (2) Mennecozzi L. (1)
Top blockers: Landucci C. (3) Cheli L. (3) Giacomello M. (2)

ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA – CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO 3-2 (18-25 22-25 25-21 25-19 15-13) – ASSITEC VOLLEYBALL SANT’ELIA: Ghezzi 13, Cogliandro 16, Spinello 6, Dzakovic 16, Hollas 12, Botarelli 15, Vittorio, Di Mario. Non entrate: Giorgetta, Moschettini, Costagli, Polesello. All. Gagliardi. CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO: Nelson 16, Anello 5, Martinelli 18, Trevisan 9, Cattaneo 3, Galletti 3, Anello 6, Bartesaghi 6, Pomili 2, Casarotti 1, Menegaldo 1, Porzio, Marchesi, Tommasini. All. Bolzoni. ARBITRI: Di Bari, Chiriatti. NOTE – Durata set: 25′, 26′, 26′, 20′, 15′; Tot: 112′. MVP: Cogliandro.

Top scorers: Martinelli M. (18) Dzakovic D. (16) Cogliandro A. (16)
Top servers: Spinello N. (3) Cogliandro A. (3) Ghezzi M. (2)
Top blockers: Hollas E. (3) Martinelli M. (2) Dzakovic D. (1)

DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA – EMILBRONZO 2000 MONTALE 3-0 (25-19 25-19 25-15) – DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA: Muzi 5, Martilotti 8, Mearini 6, Ebatombo 13, Silotto 1, Martinelli 16, Faraone (L), Robinson 4, Ciancio, Pisano (L). Non entrate: Catania, Varaldo, Brandi. All. Bonafede. EMILBRONZO 2000 MONTALE: Rossi 2, Lancellotti 2, Frangipane 8, Fronza 2, Visintini 12, Zojzi 8, Bici (L), Bozzoli 3, Mammini, Mescoli. Non entrate: Montagnani, Bonato. All. Ghibaudi. ARBITRI: Gaetano, Palumbo. NOTE – Durata set: 27′, 26′, 22′; Tot: 75′. MVP: Martinelli.

Top scorers: Martinelli M. (16) Ebatombo A. (13) Visintini G. (12)
Top servers: Zojzi A. (2) Frangipane A. (1) Visintini G. (1)
Top blockers: Martinelli M. (10) Mearini V. (3) Muzi M. (2)

CLASSIFICA POOL SALVEZZA
D&a Esperia Cremona 45 (14 – 18); Tecnoteam Albese Volley Como 43 (15 – 17); Orocash Lecco 41 (14 – 18); Desi Shipping Akademia Messina 41 (13 – 19); Chromavis Eco Db Offanengo 37 (12 – 20); Emilbronzo 2000 Montale 36 (13 – 19); Anthea Vicenza Volley 33 (11 – 21); Assitec Volleyball Sant’Elia 29 (8 – 23); 3m Pallavolo Perugia 24 (8 – 24); Club Italia 22 (7 – 24); Seap-Sigel Marsala 22 (7 – 25).

LE SQUADRE CHE OTTENGONO LA SALVEZZA IN SERIE A2 SONO: D&A ESPERIA CREMONA, TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO, OROCASH LECCO, DESI SHIPPING AKADEMIA MESSINA, CHROMAVIS ECO DB OFFANENGO

Visualizza sponsor