Prova di forza dell’Allianz Vero Volley Milano a Mulhouse: francesi sconfitte per 0-3
Autore: Allianz Vero Volley Milano
14 Novembre 2023

Volley Mulhouse Alsace – Allianz Vero Volley Milano 0-3 (11-25; 12-25; 22-25) 

Volley Mulhouse Alsace: Legros 4, Tchoudjang-Nana 5, Snyder 4, Van Avermaet 6, Siftar 4, Mayer 5, Casadei (L), Soldner (L), Danard-Selosse, Sager Weider, Winters, Blamdai 2. Non entrate: Vasi, Nwokoye. All. Salvagni

Allianz Vero Volley Milano: Cazaute 7, Orro 3, Rettke 6, Bajema 12, Egonu 14, Candi 5, Castillo (L), Malual 1, Prandi. Non entrate: Heyrman, Piciocchi (L), Daalderop. All. Gaspari.

NOTE

Arbitri: Koen Luts (Bel), Benedikt Geukes (Ger)

Spettatori: 2184

Durata set: 19’, 22’, 27′; Tot: 1h8′

Volley Mulhouse Alsace: battute vincenti 7, battute sbagliate 7, muri 6, errori 27, attacco 22%
Allianz Vero Volley Milano: battute vincenti 5, battute sbagliate 13, muri 12, errori 15, attacco 46%

MVP: Paola Egonu (Allianz Vero Volley Milano)

Impianto: Palais Des Sport – Mulhouse (Fra)

 

MULHOUSE, 14 NOVEMBRE – Seconda vittoria consecutiva in CEV Champions League per l’Allianz Vero Volley Milano che si aggiudica la partita contro il Volley Mulhouse Alsace, al Palais del Sport della località alsaziana, con un netto 0-3 (11-25; 12-25; 22-25). Coach Gaspari propone nel sestetto iniziale Orro – Egonu come diagonale palleggiatore opposto, coppia di schiacciatrici composta dalla grande ex Cazaute insieme alla statunitense Bajema, Candi-Rettke come centrali e Castillo libero. A riposo Sylla e Folie, rimaste in Italia.

Ricezione Castillo per il tocco di seconda di Orro ed è il capitano dell’Allianz Vero Volley Milano a firmare il primo punto della partita per la sua squadra (1-1). Un paio di errori in ricezione tengono il match in parità (3-3), ma le milanesi ci mettono poco a trovare lo slancio giusto, costruendo un primo break con solidità a muro (Rettke-Candi da applausi) e un buon attacco dalla seconda linea di Cazaute fino al 3-7. Milano allunga ancora (4-10), sempre con Cazaute grande protagonista, costringendo Salvagni al primo time-out. Mulhouse, però, non riesce a reagire incappando prima in una serie di errori e poi subendo gli attacchi milanesi, fino a rimanere indietro di 11 punti (4-15). Le francesi cercano la reazione di orgoglio firmando un ace e murando l’attacco della solita Cazaute, con tre punti di fila (7-15). È l’ultimo sussulto delle padrone di casa, perché l’Allianz Vero Volley Milano inserisce le marce altissime, concedendo soli 4 punti nel resto del set, scappando via con decisione grazie alla coppia Cazaute-Egonu (9 punti combinati), ma anche grazie ai ben 9 errori avversari, per l’11-25.

Il secondo set comincia anche meglio del primo, con Milano che concede solamente il punto iniziale, per poi prendere nuovamente il largo (1-8), soprattutto grazie all’ottima correlazione muro-difesa, che stoppa sul nascere qualunque tentativo transalpino di rientrare nel match. Salvagni si affida alla sospensione per scuotere le sue ragazze, senza troppa fortuna, visto che la compagine di coach Gaspari è determinata a non lasciare nulla al caso. Egonu vola in cielo per far male (4-12), Bajema è efficace a muro (4-14), ma è grazie a una coralità di squadra, coesa e molto precisa sia in attacco che in difesa, che Milano costruisce la sua forza. Ace Egonu sul 7-19 che costringe Salvagni alla seconda sospensione, per cercare di arrestare il trend positivo ospite. Compito arduo, infatti è Orro (attacco di seconda) a portare il gioco sull’8-20. Milano forza in battuta, ace di Mulhouse 10-20, ma c’è poco da fare con Candi-Bajema devastanti a muro per il 12-25 finale.

Terzo set che si apre con il punto di Rettke, ma anche con il primo vantaggio delle padrone di casa nell’intero match (4-3). L’Allianz Vero Volley Milano è leggermente più imprecisa in questo frangente, con una ricezione meno solida, che permette a Mulhouse di giocarsi il match alla pari nelle prime fasi di gioco, fino all’11-11. Bajema attacca con decisione e si regala l’ace nella battuta conseguente (11-13): time-out Salvagni. Le francesi rimangono coraggiosamente attaccate alla partita, ma Egonu e Cazaute spediscono due palloni pesanti a terra in attacco (14-16). Doppio cambio Gaspari, dentro Malual e Prandi, con la seconda che si fa subito notare con un buon servizio che mette in difficoltà la ricezione avversaria (14-17). Un paio di discreti attacchi di Mulhouse (17-18), a cui risponde benissimo Malual con un’ottima parallela (17-19). Videocheck favorevole alla squadra di casa (nessun tocco di Candi a muro, ma palla dentro su attacco francese) per il 18-19 con coach Gaspari a richiamare in campo Orro ed Egonu. È il muro composto da Candi e Bajema a dare il là allo scatto decisivo per chiudere i conti sul 19-22. Fallo di invasione delle francesi, che si riprendono però subito firmando un ace ma ormai è troppo tardi per arginare l’avanzata italiana: Milano si aggiudica il match con un terzo set chiuso 22-25.

 

MVP del match – per la seconda volta consecutiva – Paola Egonu, protagonista in campo con 14 punti finali, seguita tra le top scorer da Kara Bajema a quota 12 punti di cui 5 muri, ovvero quasi il 50% sul totale di squadra (12).

 

Prossimo appuntamento domenica 19 novembre alle ore 17:00 (diretta Volleyball World), per la sfida di Campionato contro Pinerolo tra le mura amiche dell’Allianz Cloud.

 

LE DICHIARAZIONI
Helena Cazaute (Allianz Vero Volley Milano)“Oggi abbiamo servito molto bene, le nostre avversarie hanno faticato sul cambio palla perché abbiamo spinto tantissimo. Una bella vittoria per 0-3: sappiamo che i punti contano moltissimo ai fini della Pool. Sono davvero soddisfatta di questo risultato e soprattutto, a livello personale, di essere tornata qui a Mulhouse”.

Visualizza sponsor