L’Allianz Vero Volley Milano vince per 3-2 la maratona contro Casalmaggiore
Autore: Allianz Vero Volley Milano
3 Dicembre 2023

Allianz Vero Volley Milano – TrasportiPesanti Casalmaggiore 3-2 (24-26; 27-25; 25-18; 23-25; 15-2) 

Allianz Vero Volley Milano: Cazaute 15, Malual 6, Heyrman 10, Orro 2, Rettke 15, Bajema, Sylla 8, Egonu 24, Daalderop, Candi 1, Castillo (L). Non entrate: Folie (L), Prandi, Pusic. All. Gaspari.

TrasportiPesanti Casalmaggiore: Perinelli 12, Avenia, Colombo, Lohuis 10, Manfredini 8, De Bortoli (L), Hancock 2, Edwards, Obossa 8, Smarzek 13, Cagnini 13. All. Musso

NOTE

Arbitri: Cesare Armandola, Veronica Mioara Papadol

Spettatori: 2875

Durata set: 32′, 36′, 26′, 32′, 13′; Tot: 1h49′

Allianz Vero Volley Milano: battute vincenti 6, battute sbagliate 11, muri 9, errori 30, attacco 41%

TrasportiPesanti Casalmaggiore: battute vincenti 4, battute sbagliate 15, muri 4, errori 33, attacco 34%

MVP: Dana Rettke (Allianz Vero Volley Milano)

Impianto: Opiquad Arena – Monza

MONZA, 3 DICEMBRE 2023 – Quinta vittoria consecutiva in Serie A1 Tigotà per l’Allianz Vero Volley che, all’Opiquad Arena di Monza, ha sconfitto la TrasportiPesanti Casalmaggiore nell’incontro valido per la decima giornata. La prima squadra rosa del Consorzio è stata brava a portarsi a casa un match tiratissimo, risoltosi solamente al tre-break, raggiungendo il secondo posto a quota 25 punti, in attesa del posticipo serale tra Conegliano e Novara. Qualche modifica per coach Gaspari nel sestetto iniziale rispetto alla formazione tipo delle ultime giornate, con Orro – Malual come diagonale palleggiatore opposto, coppia di schiacciatrici composta da Sylla e Cazaute, Candi-Heyrman come centrali e Castillo libero.

E’ Sylla, su alzata di Orro, a mettere a terra il primo pallone del match per l’Allianz Vero Volley Milano (1-2). Casalmaggiore, però, impatta bene la partita costruendo subito un mini-break (1-5) che costringe Gaspari a spender il primo time-out. La squadra ospite si fa sentire a muro, prima che Cazaute trovi il guizzo giusto per il mani-out del 4-7. Candi mette a segno un bel primo tempo, Sylla trova il tocco corto, ma il punteggio recita sempre +4 (8-12) per la squadra ospite. Cazaute scalda il braccio con due diagonali di potenza, Heyrman firma il monster block (13-15): time-out Musso. Milano rimane a due lunghezze di distanza (16-18), ma non riesce a trovare la spinta giusta per trovare il pareggio con le cremonesi abili a riallungare (16-20), prima della seconda sospensione tecnica chiamata da Gaspari. Due punti di fila di Cazaute (mani-out ed ace) portano Musso a chiamare un nuovo time-out (20-22). Milano recupera terreno, entra Daalderop in battuta, ma è Sylla a firmare il punto del -1 (23-24). Casalmaggiore però è chirurgica e riesce comunque a vincere il primo set (24-26).

Malual approccia bene il secondo set con due punti consecutivi (2-2), ma la compagine ospite mantiene sempre l’inerzia della partita come avvenuto nel primo gioco (3-5). Heyrman (tre punti di fila) impatta il set (7-7). Gaspari inserisce Rettke ed Egonu: la centrale statunitense mette subito a segno il primo tempo vincente (10-10). Botta e risposta tra le due squadre (12-13), prima che Casalmaggiore trovi il secondo break del gioco portandosi a tre lunghezze di distacco: Gaspari ferma il tempo con un time-out. Casalmaggiore è più cinica delle padrone di casa, continuando a macinare punti; errore di Smarzek (lungolinea out) e serie di sospensioni tecniche (una per parte) che portano l’incontro sul 16-19. Entra Bajema, monster block di Egonu: la Vero Volley c’è (19-20) e trenta secondi di sospensione chiamati da Musso. Milano trova il pareggio e poi il sorpasso (21-20), ma la TrasportiPesanti reagisce prontamente (22-22). Egonu lancia la volata per il finale, Casalmaggiore ribalta ma Rettke trova il punto del pareggio (25-25), prima che la stessa Egonu mandi il set in archivio con la diagonale del 27-25.

Sostanziale parità ad inizio terzo set (3-3), con nessuna delle due formazioni a prendere le redini della contesa. E’ però Casalmaggiore a mettere a segno il break (4-8): time-out Gaspari. Sospensione che giova alle milanesi, che trovano subito il controbreak sigillato dai due ace di Cazaute e dalla pipe di Egonu (9-8). Musso chiede il time-out, ma Sylla spinge sull’acceleratore tenendo aperta un parziale di 6-0 (10-8). Casalmaggiore ritrova il pari, ma ci pensa Rettke a riprendere l’immediato vantaggio (12-11). Botta e risposta tra le due squadre, prima che Egonu rompa l’equilibrio per il break delle padrone di casa (17-14), che porta Musso a chiamare la sospensione tecnica. Milano incrementa a sei le lunghezze di vantaggio (22-16), grazie al monster block di capitan Orro e al lungolinea di Egonu. Casalmaggiore forza, scoprendosi imprecisa, e Milano approfitta per andare sul set point, capitalizzato dal primo tempo di Rettke (25-18).

E’ sempre la statunitense protagonista anche all’inizio del quarto periodo con le padrone di casa subito avanti nel punteggio (4-2). Casalmaggiore recupera prontamente, trovando prima il pareggio (6-6) e poi il break: vantaggio ospite di due punti e time-out per coach Gaspari. Pareggio immediato di Milano e sorpasso firmato Egonu (9-8). Nessuna delle due formazioni riesce a riprendere il vantaggio, portando il match sul 13-13. Palla-out di Casalmaggiore e primo tempo di Heyrman per il +2 (16-14): time-out Musso. Ace di Egonu in uscita dai 30 secondi di sospensione (17-15), Casalmaggiore pareggia ma Cazaute (palla corta) ristabilisce il vantaggio minimo (18-17). Le due squadre tornano in pareggio (20-20), prima degli ultimi decisivi attacchi. Milano non ha la freddezza di chiudere il match, così ne approfitta la formazione cremonese per fare uno scatto in avanti (21-23) prima del time-out chiamato dalla panchina milanese. Egonu è brava a trovare il mani-out prima e la diagonale poi per il pareggio (23-23), ma a sorridere alla fine è Casalmaggiore che riesce a portarsi a casa anche questo set (23-25).

Milano è decisa a non farsi scappare i due punti, attaccando con decisione all’inizio del quinto set grazie alle fiammate di Rettke ed Egonu (4-1) che inducono Musso a fermare subito il gioco. L’Allianz Vero Volley Milano sembra averne di più, mettendo cinque punti di distacco nei confronti delle avversarie (7-2), grazie anche a una Egonu molto incisiva in questo set. Vantaggio che sale a sei lunghezze al momento dell’inversione di campo (8-2). Milano ha inserito le marce alte, incrementando ancora grazie al muro di Heyrman e il lungolinea di Cazaute (10-2). La partita si avvia verso le battute conclusive con il doppio ace di Rettke (13-2), prima del definitivo 15-2 finale.

MVP del match, per la seconda volta in stagione, Dana Rettke, autrice di una partita solidissima in attacco, con 15 punti messi a referto con 2 muri e due ace. Top scorer dell’incontro Paola Egonu con 24 palloni messi a terra; doppia cifra anche per Cazaute ed Heyrman, rispettivamente con 15 e 10 punti.

Il prossimo appuntamento per l’Allianz Vero Volley Milano, per quanto riguarda il campionato di Serie A1 Tigotà, sarà domenica 10 dicembre in trasferta contro Cuneo, alle ore 17:00. Ma prima, ci sarà l’impegno in CEV Champions League, sempre all’Opiquad Arena, mercoledì 6 dicembre (ore 20:00) contro Volley Alsace Mulhouse.

LE DICHIARAZIONI
Helena Cazaute (Allianz Vero Volley Milano): “Abbiamo giocato bene nel quinto set, dopo aver accusato un po’ di stanchezza dopo le due trasferte consecutive tra Roma e Istanbul. L’importante è aver vinto questa partita: dispiace per il set perso, ma ora testa alla prossima sfida di Champions contro Mulhouse”.

Visualizza sponsor