La Reale Mutua Fenera Chieri ’76 vince 0-3 a Gacko e avanza ai sedicesimi della CEV Challenge Cup

Dopo il 3-0 dell’andata la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 vince 0-3 anche la gara di ritorno dei trentaduesimi della CEV Challenge Cup e passa il turno in scioltezza. In Bosnia nel palazzetto dell’OK Gacko è tutto semplice per le biancoblù che entrano in campo con il piglio giusto, disputano un’eccellente prova e non danno modo alle padrone di casa di entrare in partita, chiudendo i tre set con eloquenti parziali a 12, 16 e 13.
Coach Bregoli fa un po’ di turnover, lascia a riposo capitan Grobelna e Cazaute, e schiera inizialmente la diagonale Bosio-Storck, la coppia centrale Weitzel e Mazzaro, Rozanski e Villani in banda, Spirito libero. A gara in corso viene quindi dato spazio anche a Morello, Butler, Nervini, Garreau e Fini, quest’ultima all’esordio stagionale.
Top scorer Rozanski con 15 punti, seguita da Storck (11), Weitzel (11) e Villani (9). Degni di nota in attacco anche il 4 su 5 di Nervini, e il 57% complessivo di squadra.

Nei sedicesimi la Reale Mutua Fenera Chieri ’76 se la vedrà con le polacche del Legionovia, che dopo aver perso 3-0 l’andata con le greche del Tethis hanno vinto 3-0 il ritorno e 15-10 il risolutivo golden set.

OK Gacko-Reale Mutua Fenera Chieri ’76 0-3 (12-25, 16-25, 13-25)
OK GACKO: Helena Popovic 4, Vitkovic 7, Gajic 6, Soknic 2, Radovic 1, Katarina Popovic; Tovarisic (L); Buha 3, Zubac. N. e. Lazetic, Mastilovic, Manojlovic, Koprivica (2L). All. Slijepcevic.
REALE MUTUA FENERA CHIERI ’76: Bosio 1, Storck 11, Weitzel 11, Mazzaro 3, Rozanski 15, Villani 9; Spirito (L); Morello 1, Nervini 4, Butler 2, Garreau 1, Fini (2L). N. e. Cazaute, Grobelna. All. Bregoli; 2° Piazzese.
ARBITRI: Zotovic (Serbia) e Lazarova-Peeva (Ungheria).
NOTE: presenti 600 spettatori. Durata set: 16′, 21′, 19′. Errori in battuta: 6-9. Ace: 2-8. Ricezione positiva: 61%-56%. Ricezione perfetta: 23%-8%. Positività in attacco: 23%-57%. Errori in attacco: 10-8. Muri vincenti: 2-4.

Visualizza sponsor