Igor, vittoria da tre punti a Stoccarda nei quarti di Champions League

Inizia nel migliore dei modi per le azzurre di Stefano Lavarini la doppia sfida tra Novara e Stoccarda, valida per i quarti di finale di Champions League. Trascinate da una super Carcaces, le igorine si aggiudicano 1-3 in rimonta gara uno, dopo due ore di battaglia serrata. Stesso punteggio, 1-3 esterno, per le turche dell’Eczacibasi in casa del Resovia nell’altra sfida della parte bassa del tabellone. Per il regolamento di Champions League, alle azzurre basterà vincere la gara di ritorno o perdere per 2-3 per garantirsi l’accesso alle semifinali europee; in caso di k.o. interno (ritorno il 22 alle 20 al Pala Igor) per 0-3 o 1-3 si disputerà invece un golden set con la formula del “tie-break”, ai quindici punti.

Padrone di casa in campo con Rivers opposta a Bongaerts, Schoelzel e Timmerman centrali, Kunzler e Segura schiacciatrici e Koskelo libero; Igor con Battistoni in regia e Karakurt in diagonale, Chirichella e Danesi al centro, Bosetti e Carcaces in banda e Fersino libero.

A due punti di Carcaces (0-2) replica Schoelzel (2-2) in primo tempo, ma due punti in fila di Bosetti (4-7) e un maniout di Karakurt (4-8) spezzano subito l’equilibrio, con Novara che mantiene le distanze ancora con l’opposto turco, a segno sul 10-14. Sul 14-17 Stoccarda manda in battuta Bongaerts, che “pesca” un break importante (21-17) mentre Novara spreca più del dovuto, con le tedesche che ipotecano dunque il parziale. Danesi riporta sotto le sue (22-19, primo tempo), Novara rimonta fino al -1 (22-21) ma dopo il timeout tedesco, Karakurt si fa murare la palla del 23-22 (24-21) e Kunzler in diagonale chiude il set (25-21).

Subito tirato il secondo parziale, con Karakurt che mette la testa avanti (5-6) e Rivers che replica in parallela (8-7) prima del break firmato da Carcaces e dall’opposto turco che vale l’8-12 per le azzurre. Due ace della cubana allungano sul 10-15 e poco dopo la solita Karakurt firma addirittura il +9 esterno sul 14-23, chiudendo poi di slancio il set sul 16-25 con una parallela vincente.

Tra le padrone di casa c’è Lee in sestetto al posto di Kunzler ma l’inerzia è ora favorevole a Novara, con il muro di Chirichella sulla neoentrata che vale il 6-8 e poco dopo quello di Danesi addirittura il +3, sul 9-12. In un attimo Rivers ricuce con una magia in diagonale (13-13), Lee sorpassa (ace, 15-14) ma dopo il timeout di Lavarini Novara rimette la testa avanti trascinata da Carcaces che fa 16-18 in diagonale e poi replica per il +4 sul 16-20. Stoccarda reagisce (19-20), due punti di Carcaces valgono il 20-22 e sul più bello è capitan Chirichella a “stoppare” Rivers per il 21-25.

Spalle al muro, Stoccarda rischia e conquista subito un break di vantaggio con Lee in pipe, per poi portarsi a muro sul 9-5 con Lavarini costretto al timeout; Danesi riavvicina le sue in primo tempo (10-8), una gran difesa di Fersino esalta la pipe di Carcaces (11-10) che poi firma l’ace del pareggio (11-11) che innesca un bel testa a testa, con inerzia in continuo ribaltamento. Il break lo fa Segura (17-15) mentre Lavarini cambia la diagonale e Novara si riporta avanti sul 18-19 (da 18-16), con Chirichella che sfrutta il turno in battuta per “girare” il set. Con Danesi e Carcaces in grande spolvero (e Ituma che mette a terra una palla pesantissima), le azzurre firmano uno 0-7 che vale il 18-23 mentre Stoccarda si affida nuovamente al servizio di Bongaerts per rifarsi sotto sul 22-23. Tocca a Carcaces, premiata con merito MVP dell’incontro, conquistare il match point (22-24) e poi chiudere, in maniout, al secondo tentativo (23-25).

Caterina Bosetti (schiacciatrice Igor Gorgonzola Novara): “E’ stato un match difficile, come ci aspettavamo, per la prestazione delle nostre avversarie, per l’atmosfera e anche per lo stress del viaggio. Nel corso del match abbiamo trovato la via per la vittoria, perdendo il primo set e poi riuscendo ad alzare il livello. Non è finita, ovviamente, perché questa è una partita che dura due settimane e in casa ci aspetta un’altra battaglia tosta. Ora ci riposiamo giusto  un attimo, poi iniziamo a pensare alla prossima partita di campionato”.

Allianz MTV Stuttgart – Igor Gorgonzola Novara 1-3 (25-21, 16-25, 21-25, 23-25)
Allianz MTV Stuttgart
: Koskelo (L), Petter (L) ne, Segura 10, Bongaerts 1, Schoelzel 12, Timmerman 7, Lee 9, Wezorke, Kohn ne, Rivers 20, Kunzler 8, Keller, Hart ne. All. Feray Dzankovic.
Igor Gorgonzola Novara: Cambi, Adams ne, Bresciani, Giovannini ne, Battistoni, Fersino (L), Bosetti 5, Chirichella 10, Danesi 14, Bonifacio ne, Carcaces 24, Ituma 2, Varela Gomez (L) ne, Karakurt 20. All. Lavarini
MVP Kenia Carcaces

Visualizza sponsor