02/12/2007 Lega Volley Femminile

STAMPLAST SAN VITO – A.M. VIGNA DI VALLE 3-2
STAMPLAST SAN VITO: Corallo ne, Masino 3, Gentile (libero), Catalano, Capuano 11, Karalyus 16, Fanelli ne, Di Crescenzo, Prado de Oliveira 20, Vanni 9, Sczcygielska 1, Avramovic 14. All. Lo Re
A.M. VIGNA DI VALLE: Russo 9, Grassi 5, Tanturli 3, Vasic 3, Lunardi 5, Scalambretti (libero), Kotelnikova 20, Liguori 20, Barbieri ne, Giovannini 20. All. Cristofani
ARBITRI: Davide Prati (Pavia) e Gianluca Bertoletti (Milano)
NOTE – progressione set: 25-22, 25-19, 27-29, 19-25, 15-8; durata set 24’, 25’, 35’, 25’, 17’; aces: San Vito 3, Vigna di Valle 6; battute sbagliate: San Vito 5, Vigna di Valle 17; muri: San Vito 12, Vigna di Valle 12; errori punto: San Vito 18, Vigna di Valle 39.

SAN VITO DEI NORMANNI – E’ finita al tie-break la sfida tra la Stamplast ed il Vigna di Valle. Una partita che ha dimostrato come le laziali siano sulla strada della ripresa. Grazie a questo tie-break, infatti, il Vigna di Valle ha conquistato il suo primo punto stagionale.
Le sanvitesi hanno iniziato la gara abbastanza concentrate, non pensando alla classifica delle ospiti che pure hanno tentato qualche sortita iniziale (6-10, 8-12); il primo set se lo sono aggiudicate le padrone di casa che si sono confermate superiori anche nel secondo.
La chiave di volta della partita nel terzo set, caratterizzato dall’estremo equilibrio, fino ai vantaggi che hanno premiato la maggiore caparbietà delle laziali che, a quel punto, hanno cominciato a credere nell’impresa. E la loro determinazione è stata premiata perché si sono aggiudicate il quarto set con sufficiente disinvoltura.
Nel tie-break, però, la Stamplast si è ritrovata, ha capito che non si poteva più scherzare ed ha ripreso in mano le redini del gioco, chiudendo con un eloquente 15-8.
A fine gara i due allenatori si scambiano i complimenti: “Il Vigna di Valle non merita la classifica che ha e sono sicuro che farà bene nel prosieguo del torneo” dice Cosimo Lo Re.
“Il San Vito è una delle migliori compagini finora affrontate – dice Luca Cristofani – e prendere qui il nostro primo punto è stata una vera impresa”.
“Stiamo lavorando tanto e cerchiamo di fare il nostro meglio per sopperire ai limiti fisici; questo punto è davvero importante” aggiunge Cristiana Giovannini.
Dall’altra parte della rete, Jaline Prado de Oliveira spiega così la gara dai due volti: “Ci siamo innervosite quando loro sono rientrate in partita ed abbiamo perso di lucidità”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto