17/03/2006 Lega Volley Femminile

Gli ultimi scampoli del nefasto campionato riservano un appuntamento da non perdere. A Tortolì arriva infatti la capolista Novara, squadra che rincorre con insistenza il tanto bramato tricolore. La compagine allenata da Chiappini non dovrebbe incontrare eccessivi problemi nel chiudere la pratica con le ogliastrine che come sempre si presenteranno davanti al pubblico amico con l’organico menomato. Bruno Napolitano sperava di recuperare almeno la regista “orange” Riette Fledderus, ma la giocatrice riprenderà nuovamente confidenza con il flex solo a partire da martedì prossimo. Il resto della compagnia ha continuato ad allenarsi con impegno e professionalità nelle strutture riservate al Club Italia, a Ravenna. Il loro arrivo in Sardegna è fissato per domani mattina, mentre la seduta di allenamento si effettuerà nel pomeriggio (ore 17).

 

Quella curiosa sindrome dei vantaggi

Ieri ennesimo “scambio di vedute” con la Sea Urbino, compagine di A2. Questa volta il verdetto finale ha dato ragione alle marchigiane che si sono imposte per tre set ad uno (15 – 25; 25 – 15; 25 – 23; 26 – 24). Come si può notare dai parziali di questa amichevole, le aironesse sembrano avere una particolare predilezione per i vantaggi, i prolungamenti dei set. Nel solo girone di ritorno è accaduto per ben sette volte. Con le campionesse in carica del Perugia se ne aggiudicarono due (33 – 31; 26 – 24), ma poi si arresero al tie break. Nelle gare successive sono stati solo parziali negativi: 27 – 29 a Bergamo, 26 – 24 contro Padova, 23 – 25 in casa con l’Arzano, 26 a 24 a Santeramo, fino al più recente 33 a 31 in quel di Pesaro. Ruggiti ogliastrini, rimasti purtroppo isolati: dopo l’acceso scontro punto a punto, seguiva un parziale disastroso che palesava un crollo mentale difficile da attenuare.

Nel girone di ritorno la Primaidea.com ha conquistato appena tre set, e sogna di ottenere la prima vittoria stagionale. La gara di domenica prossima a Forlì è l’ultima opportunità per centrare l’obiettivo di consolazione e l’intero staff non nasconde come le ragazze stiano preparando il match romagnolo con tanta concentrazione.

 

Numeri e curiosità

Le asistelle faranno il loro ingresso in Ogliastra domenica mattina. Per loro appena quattro sconfitte complessive, di cui tre al tie – break. L’ultimo k.o. risale alla quinta giornata di ritorno, dopo il solito appassionante duello contro la Foppa. Finora non ha mai prevalso al quinto set, ma alle avversarie non ha mai concesso la gioia di farsi superare con tre parziali di scarto. Nel suo organico i nomi che hanno fatto la storia del volley nazionale ed internazionale (Aguero, Cardullo, Anzanello e l’ex Natasa Osmokrovic tanto per citarne alcune). Seppur definitivamente spacciate, la dirigenza locale si aspetta il pubblico delle grandi occasioni.

Nelle statistiche le piemontesi prevalgono in quasi tutti i singoli fondamentali, eccezion fatta per le battute e le ricezioni perfette. Taymaris Aguero è l’attaccante più prolifica con 347 punti totali (4^ assoluta), seguita da Osmokrovic (11^ con 257). Tra le tortoliesi risale la china la polacca Fratczak che con i suoi 195 punti occupa la posizione numero 28.

 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto