05/05/2006 Lega Volley Femminile

Bis azzurro per De Gennaro e Dall’Igna, con cui si tratta per la conferma.

Mentre la Minetti Infoplus Vicenza, in attesa del turno dell’altra neo azzurra … biancorossa Valentina Arrighetti, registra con soddisfazione la nuova convocazione in nazionale seniores (a Verona da lunedì 8 maggio) dei 2 gioielli del suo vivaio Monica De Gennaro, il libero appena confermato per 3 anni a Vicenza, e Stefania Dall’Igna (la palleggiatrice, anche lei da 4 anni a Vicenza, lanciata in A1 quest’anno, è in fase avanzata nella trattativa per la sua riconferma portata avanti da ieri col suo procuratore)  Magdalena Sliwa, l’ex capitana e alzatrice della squadra per 2 anni  è tornata oggi in Polonia dopo un incontro col presidente Coviello a chiusura di stagione e dopo la sua esclusione dalla rosa nell’ultima parte del campionato.

In attesa di tornare a Vicenza per completare il trasloco e parlare di un progetto tecnico futuro proprio con “papà” Coviello, l’ormai ex biancorossa Sliwa ha ricevuto la “convocazione” di consolazione per la partita di addio di Tony Zetova dalla sua nazionale bulgara: giocherà il 25 maggio a Varna contro l’asso bulgaro del Perugia.

Prima di partire per la sua Polonia ecco l’intervista rilasciata da Magda Sliwa
/>
 

D. Come si ho svolto l’incontro con il presidente Coviello?:

E’ stato un incontro tranquillo, del resto il nostro rapporto è rimasto sempre buono, quasi amichevole, nonostante questo ultimo periodo.

 

D. Hai già pensato a cosa fare per il prossimo anno?

Ancora non lo so, perché aspetto sempre che la stagione finisca prima di prendere eventuali contatti. Non so ancora se vorrò restare in Polonia o andare ancora all’estero: non ho nulla in vista, al momento.

 

D. Cosa ti resta dell’esperienza di Vicenza?

Come società mi piace per il modo di lavorare e perchè si impegna molto per far crescere bene e lanciare le giovani, che anche quest’anno hanno fatto grandi progressi, tutte e tre: Moky, Piske e Stefi. Ripeto mi è piaciuto molto vedere come sono cresciute e, in una piccola misura, credo di avere dato anche il mio contributo per la loro crescita.

Mi resta un bel ricordo di tutte le persone che ho conosciuto e che lavorano con la società, i tifosi e anche gli sponsor. Però è anche forse giunto il momento di stare più vicina alla mia famiglia: mio marito gioca a calcio e mia figlia quattordicenne è una promessa come libero, l’ho già … proposta al Vicenza.

 

D. Cosa pensi potrà fare questo club in futuro?

Penso che continuerà bene con il suo lavoro anche con le giovani e penso che verranno raccolti molti i suoi frutti già nella prossima stagione.

È un club che funziona e che lavora bene, ripeto, e la rosa attuale è un ottimo punto di partenza per una buona squadra. Se poi ingaggerà qualche elemento di spicco i tifosi potranno sognare.

 

Non potevamo non raccogliere un commento di Coviello: “Siamo grati a Sliwa per quanto di buono ha fatto per noi e penso che quanto ha detto dimostri che, se ha sbagliato, lo ha fatto in buona fede, per una comprensibile carica agonistica. A volte fare il dirigente non è agevole perchè bisogna prendere decisioni non facili e, a volte, impopolari. Quello che ci siamo detto io e Magdi dimostra che la campionessa d'Europa ha capito che io avevo dovuto quello che ho fatto per il bene del gruppo, per cui non è escluso un futuro di Slwa qui, quando appenderà, più in là, le scarpe al classico chiodo, visto che il suo sogno è allenare le giovani”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto