03/10/2005 Lega Volley Femminile

Di buono, per la Marche Metalli, c’è soprattutto il risultato. Utile per immaginare di proseguire il cammino in Coppa Italia (domenica il return match a Corridonia), opportuno per iniziare bene la stagione. Al PalaRossini il primo derby della stagione è appannaggio di una Marche Metalli che concede 12 punti (tra battute ed errori in attacco) nel primo set alla Pema Corplast, ma ha dal muro risposte positive, e fatica nel secondo parziale contro le brasiliane Cibele e De Moraes. Fantaccini e Negrini (39 punti complessivi in due) firmano nove dei primi dieci punti (10-3) della Marche Metalli ad inizio terzo parziale e per Castelfidardo la strada diventa in discesa. Il muro delle gialloblu di Salvagni è decisivo in un quarto set che la Marche Metalli gestisce sempre senza particolari affanni, allungando subito (8-1) e chiudendo in scioltezza.

 

MARCHE METALLI CASTELFIDARDO – PEMA CORPLAST CORRIDONIA 3-1

MARCHE METALLI CASTELFIDARDO: Swiderek 6, Fantaccini 20, Campanari 10, Serafini 10, Cicolari 7, Negrini 19, Mazzoni (L), Sorokaite, Picchio. N.e.: Cruciani, Giammarini, La Padula. All. Salvagni.

PEMA CORPLAST CORRIDONIA: Callegaro 3, De Moraes 17, Busso 11, Pettinari 1, Banchieri 5, Cibele 12, Canullo (L), Giuliodori 4, Matricciani 4. N.e.: Polizzotto. All. Fresa.

ARBITRI: Montanari di Ravenna e Puletti di Perugia.

PARZIALI: 25-22 (25’), 14-25 (21’), 25-16 (22’), 25-17 (22’).

NOTE: spettatori 150 circa. Castelfidardo: battute sbagliate 11, muri 13, battute vincenti 6, errori attacco 11. Corridonia: b.s. 7, mu. 9, b.v. 1, er.a. 11.

 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto