27/12/2016 Banca Valsabbina Millenium BS

In un PalaMillenium tutto esaurito, dopo essere state in vantaggio 1-0, le Leonesse piano piano si fanno sfuggire di mano il match in favore della corazzata trentina. 

 

Nella dodicesima giornata della Samsung Gear Volley Cup, il Millenium Brescia chiude il 2016 con una sconfitta, a favore della Delta Informatica Trentino quinta forza del campionato. Dopo aver vinto brillantemente il primo set, le all blacks di coach Mazzola hanno subito il gioco delle ospiti, non riuscendo a chiudere i punti importanti e soffrendo l’alto livello di battuta della Delta. In un palazzetto sold-out, sugli scudi per Trentino Aricò e Fondriest con 20 e 15 punti, in doppia cifra sul fronte bresciano Baldi, Viganò e Saccomani.

Lo starting-six di coach Enrico Mazzola vede in campo la squadra che nel turno precedente ha superato l’Entu Olbia: Prandi al palleggio a formare la diagonale con Baldi, al centro Lapi e Martinelli, Saccomani e Viganò in banda, Portalupi libero. Dalla parte opposta della rete la Delta Informatica schiera: Moncada in regia, Aricò opposta, in posto 4 Kijakova e Coppi, Rebora e Fondriest al centro, Zardo in seconda linea.

Primo set molto equilibrato. Buona partenza di Trentino (1-4) ma Brescia non si fa sorprendere: un punto fortunoso di Saccomani regala il vantaggio alla squadra di casa (7-6) ma un errore  bresciano permette alla Delta di ritornare in vantaggio. Il frangente è lottato: a capitan Viganò risponde Rebora da posto 3 (10-10), le formazioni si alternano al comando, divertendo il pubblico presente al PalaMillenium che fa registrate il tutto esaurito. Un bel muro di Saccomani ristabilisce la parità (15-15) e una schiacciata millimetrica di Viganò riporta in vantaggio Brescia; ma Trentino non molla, capovolgendo lo score (18-19). Baldi pareggia i conti e Brescia va in fuga. Iosi chiama il tempo e Mazzola getta nella mischia Dall’Ara: un ace della giovane alzatrice bergamasca sigla il 21-19. Trentino resta in scia, salgono in cattedra Lapi e Baldi ma è un muro di Prandi a regalare il set ball, trasformato da un velenoso ace di di Saccomani.

La Delta Informatica si riscatta nel secondo parziale. I colpi di Aricò e Kijakova permettono al team di Iosi di allungare sul 3-7, Viganò accorcia il gap, riportando il Millenium in quota (11-13). Alcuni errori di troppo delle bresciane sommati alla verve in attacco di Aricò non danno scampo a Brescia: 14-20. Mazzola opta per Garavaglia su Baldi, Biava su Viganò e Dall’acqua per Martinelli; un muro di Lapi suona la carica e Brescia accorcia 17-23, ma è troppo tardi: Rebora prima, ed un errore al servizio poi, pareggiano i conti tra Millenium e Trentino.

Buon inizio di terzo set in casa Brescia sul 2-0 grazie ai colpi di Viganò ma Kijakova e Fondriest ribaltano il tutto 4-7. Baldi dai nove metri chiude il tentativo di fuga di Trentino (8-9), risponde Coppi che supera il muro di Dall’acqua, entrata al posto di Martinelli (9-11). Millenium pareggia ma le ospiti allungano ancora, Mazzola fa entrare Garavaglia sul capitano e il cambio da l’effetto sortito: Lapi con destrezza segna il 14-13. Iosi ferma il gioco, Trentino con Moncada al servizio infila un break di zero a tre. Garavaglia di potenza fa capire che Brescia è in gara, Baldi trasforma un bella palla di Prandi, ma nel finale di set Trentino sfrutta cinicamente gli errori bresciani e vola sul 16-21. Non bastano Baldi e l’ingresso di Zampedri, perché Fondriest in fast fa scorrere i titolo di coda del parziale 20-25.

Nella quarta frazione di gara Mazzola conferma Dall’acqua e Garavaglia sul rettangolo di gioco ma è la Delta a segnare una partenza fulminante (0-4), Garavaglia interrompe il break (2-4) ma sono le gialloblu a condurre nel gioco. Mazzola chiede il tempo e cambia Garavaglia con Viganò ma Aricò non perdona, Trentino si porta il 2-8. Baldi e capitan Viganò suonano la carica e Brescia ritorna in partita 9-11. Millenium macina gioco e punti, pareggiando con Saccomani a quota 11. Gli scambi sono serrati, un pallonetto di Viganò impatta il match 14  a 14 ma il gioco si interrompe per soccorrere Coppi e Aricò, scontratesi durante lo scambio. Iosi sostituisce Coppi con Nomikou e la schiacciatrice greca va a segno 14-15. Trentino è più precisa in attacco ma Brescia non si fa sorprendere, i muri di Viganò e Lapi tengono vive le speranze bresciane. Sul 19 pari le ospiti infilano un minibreak costringendo Mazzola a chiamare il time-out, così Brescia prende fiato e coraggio: Baldi segna il 20-21. Trentino, dopo un leggere sbandamento, sale in cattedra con Nomikou che regala la palla set alle gialloblu, brave a portare a casa l’intera posta in palio.

La sconfitta non preclude la corsa salvezza per le leonesse che, nel turno di chiusura del girone d’andata, domenica 8 gennaio, ore 17, non dovranno concedersi troppe distrazioni nella delicata trasferta di Mondovì. Brescia tornerà a giocare tra le mura amiche del PalaMillenium, il prossimo 22 gennaio dove affronterà la Battistelli Sa Giovanni in Marignano.

Enrico Mazzola (Millenium Brescia): “Abbiamo pagato troppo gli errori e sofferto il loro muro e difesa. Non siamo riusciti a mettere giù la palla nei momenti decisivi”.

Laura Saccomani (Millenium Brescia): “Sicuramente con qualche errore di meno avremmo potuto conquistare almeno un punticino. Dobbiamo fare molta attenzione a limitare gli errori, iniziando a farli meno in allenamento”.

Ivan Iosi (Delta Informatica): “Questa vittoria ci rilancia in classifica e ci proietta in zone di classifica importanti. Tuttavia dobbiamo trovare continuità nel nostro gioco”.

Ramona Aricò (Delta Informatica): “Siamo contente e soddisfatte per questi tre punti, siamo state brave ad uscire nei momenti difficili. Adesso speriamo di centrare la qualificazione alla Coppa Italia, il resto lo scopriremo solo vivendo”.

Millenium Brescia – Delta Informatica Trentino ( 25-21, 19-25, 20-25, 21-25).

Millenium Brescia: Dall’acqua 4, Baldi 12, Garavaglia 3, Viganò 11, Portalupi (L), Biava, Saccomani 10, Prandi 3, Martinelli 4, Zampedri, Dall’Ara 1, Lapi 9. A disposizione: Mazzoleni. Allenatore: Enrico Mazzola. Assistente: Marco Zanelli.
Servizi vincenti: 3. Servizi errati: 9. Muri: 12.

Delta Informatica Trentino: Nomikou 3, Michieletto Fondriest 15, Aricò 20, Bogatec. Kijakova 13, Zardo (L), Moncada 3, Rebora 9, Coppi 7. A disposizione: Antonucci, Bortoli, Allenatore: Ivan Iosi. Assistente: Serena Avi.
Servizi vincenti: 5. Servizi errati: 8. Muri: 8

DSC_0109

Servizio a cura di Emanuele Catania e Francesco Jacini, foto Francesco Jacini

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto