08/12/2016 Igor Gorgonzola Novara

Sfida al recente passato per Judith Pietersen, che domani sera (inizio alle 20.30 al Pala Igor) “incrocerà” Scandicci, ovvero la prima squadra italiana in cui ha militato. “Sarà una sfida speciale – confessa la schiacciatrice olandese – e mi farà strano ritrovare dall’altra parte della rete tante persone con cui ho condiviso la mia prima avventura italiana. Non ci penserò troppo, sono molto concentrata sull’obiettivo che è quello di dare continuità alle due vittorie ottenute con Modena e con Monza e di dimostrare, a noi innanzitutto, di aver fatto un ulteriore passo avanti. Difficile? In Italia lo sono tutte le partite, loro sono una squadra forte e completa come lo siamo noi. Di sicuro sarà una grande sfida, un test che ci dirà anche a che punto siamo oggi come squadra”.

Quanto è stato importante tornare a vincere per riprendere il cammino? “Sicuramente abbiamo ritrovato fiducia, come sempre capita quando si vince e si gioca bene, e questo sarà importante in vista delle prossime gare. Scandicci? Sarà bello sfidare una nostra connazionale, Floortje Meijners, con cui io e Laura (Dijkema, ndr) abbiamo anche condiviso l’avventura in patria, all’Amstelveen. Sarà uno stimolo ulteriore in una sfida già di suo decisamente affascinante”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto