13/04/2016 èpiù Pomì Casalmaggiore

Foppapedretti Bergamo – Pomì Casalmaggiore: 3-0 (25-16, 25-15, 25-22)

Bergamo: Mori, Plak 14, Frigo ne, Gennari 9, Cardullo (L), Aelbrecht 11, Paggi 8, Barun-Susnjar 13, Lo Bianco 1, Durisic ne, Mambelli ne, Sylla 2. All. Lavarini, vice Angelini.
Casalmaggiore: Bacchi, Lloyd 1, Sirressi (L), Cecchetto ne, Ferrara ne, Gibbemeyer 6, Cambi, Piccinini 6, Olivotto ne, Kozuch 7, Stevanovic 10, Tirozzi 5, Matuszkova 1. All. Barbolini, vice Bolzoni.
Arbitri: Frapiccini – Luciani.
Durata set: 23’, 24’, 27’.
Ace: Bergamo 4; Casalmaggiore 3.
Muri-punto: Bergamo 10, Casalmaggiore 4.
Mercoledì 13 aprile, PalaNorda Bergamo. Quarti di finale dei Play Off Scudetto: la Foppapedretti strapazza Pomì Casalmaggiore in Gara 1. Le rosa casalesi scontano le fatiche del week-end di Champions ed un certo – forse inevitabile – calo di tensione. Ma c’è da giurare che venerdì sera al PalaRadi di Cremona sarà tutta un’altra storia, a patto di recuperare quel carattere che è un po’ il marchio di fabbrica Pomì.
La cronaca. Si parte con Gibbemeyer al servizio; Lauren forza la battuta, e mette a segno un ace e subito un errore. E’ però Bergamo a imporre il suo ritmo: più aggressive, le orobiche tentano subito la fuga. Sul 7-3 coach Barbolini deve chiamare time-out; ma non basta a riordinare le idee, e le padrone di casa allungano ulteriormente: 10-4. Le rosa casalesi sembrano scariche. Sul 16-9 Barbolini inserisce Cambi e Matuszkova; ma la ex Gennari detta legge, e Foppapedretti vola sino al 25-16 parziale.
Pomì soffre anche ad inizio secondo set. Tirozzi prova ad infondere grinta, ma la squadra è ancora sulle gambe. Barbolini prova Bacchi per una Piccinini appannata; Casalmaggiore però continua a faticare in tutte le fasi di gioco. Bergamo macina punti, le rosa s’innervosiscono, Stevanovic protesta e si fa sventolare il cartellino giallo: il parziale è segnato, e Foppapedretti lo chiude a seguito di una invasione del muro Pomì.
Il primo muro vincente di Casalmaggiore arriva solo ad inizio terzo set. Con l’acqua alla gola, le casalesi si appigliano alla voglia di restare in partita. La Foppapedretti continua a giocar meglio, ma l’aria è cambiata e la Pomì riacquista la fiducia sufficiente per mantenersi in partita. Sirressi recupera tutto, Cardullo non è da meno: si va al time-out tecnico sul 12-11 per le rossoblu. Dopo la pausa, le padrone di casa mettono a segno un break di 4 punti con Plak in battuta. Lloyd non riesce ad alzare con la consueta precisione, e Casalmaggiore si disunisce: 19-13. Barbolini affida la regia a Cambi, ma non c’è niente da fare. Non era partita per le campionesse d’Europa: l’ultimo scatto d’orgoglio è tardivo, e la grinta di Sylla fa pendere definitivamente per Bergamo la bilancia del match.
I commenti. Sylla: “Eravamo carichissime, e abbiamo vinto meritatamente. Abbiamo preparato la partita per una settimana, ed abbiamo messo bene in pratica tutto quello che avevamo studiato. Non dobbiamo però illuderci: questo campionato è equilibratissimo, e dovremo dare il massimo anche nelle prossime partite”. Gibbemeyer: “Stasera Bergamo ha giocato benissimo. Noi abbiamo pagato un po’ di stanchezza, anche se non è una scusa perché bisogna scendere in campo sempre in forma. L’equilibrio è massimo: a Cremona sarà tutta un’altra partita, e avremo dalla nostra anche il tifo”. Lo Bianco: “Contro la squadra campione d’Europa, non potevamo non giocar bene. Pomì non è riuscita ad esprimere il suo vero gioco, per cui questa partita va subito archiviata. Dobbiamo portarci dietro l’atteggiamento con cui siamo scese in campo oggi, nella consapevolezza però che a Cremona sarà tutta un’altra storia”.
pdf print

Altre news:

Livescore
Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto