07/02/2016 Club Italia Crai

Torna a vincere in campionato il Club Italia femminile dopo cinque giornate di digiuno, e lo fa vendicando la sconfitta al tie break dell’andata contro la Metalleghe Sanitars Montichiari: nella spettacolare cornice di Del Monte Volley Land, la grande festa del volley al Mediolanum Forum di Assago, la squadra della Federazione Italiana Pallavolo si impone al quinto set in una partita ricca di emozioni e colpi di scena, terminata dopo più di due ore di battaglia. Due volte avanti nel punteggio, le azzurre non sfruttano un vantaggio di 16-12 nel quarto parziale ma si rifanno ampiamente nel tie break, chiuso da 4 attacchi consecutivi di Egonu. Il Club Italia resta al decimo posto ma sale a quota 15 punti in classifica, avvicinando la stessa Montichiari e Busto Arsizio.
clubita_montichiari_lega2A corrente alternata la prova delle azzurre, che a tratti mettono in mostra il loro volto migliore, pur sprecando parecchie occasioni: sul piatto della bilancia ci sono i 36 punti (su 70 attacchi) di una strepitosa Paola Egonu, assoluta protagonista dell’incontro, ma anche i 39 errori-punto complessivi e qualche imprecisione di troppo in ricostruzione. Alla lunga, comunque, la squadra di Lucchi fa valere carattere e determinazione: importante da questo punto di vista l’apporto di tutte le giocatrici, da Vittoria Piani (17 punti) a Anna Danesi (6 muri), passando per Berti, Malinov, D’Odorico e Spirito. Le azzurre hanno anche il merito di limitare Berenika Tomsia, regina delle bomber del campionato ma ferma questa sera a quota 13 punti; meglio nelle file di Montichiari Simona Gioli, autrice di 17 punti con 4 muri.
Il prossimo impegno del Club Italia è fissato per domenica 14 febbraio, quando le azzurre saranno impegnate in trasferta sul campo della Savino Del Bene Scandicci (ore 17). Prima, però, c’è ancora da vivere la magia di Volley Land: dalle 9 alle 11.30 di domani – domenica 7 febbraio – le giocatrici del Club Italia saranno al Mediolanum Forum per incontrare fan e tifosi. Le atlete si divideranno tra lo stand della Federazione Italiana Pallavolo nella Volley Gallery al secondo piano (dove sono esposte le sagome a grandezza naturale delle azzurre) e lo spazio “Gioca e Impara col campione” nella Fun Area al piano terra.

La cronaca:
Straordinario colpo d’occhio al Mediolanum Forum, gremito di pubblico per le semifinali di Del Monte Coppa Italia SuperLega: quasi 2500 spettatori restano nell’impianto di Assago per assistere alla partita delle azzurre, che inizia con quasi 45 minuti di ritardo a causa del prolungarsi dell’avvincente sfida tra Trento e Civitanova Marche. Durante il riscaldamento un momento speciale per Ilaria Spirito, che riceve il premio del web magazine Pallavoliamo.it come miglior libero del girone di andata.
Il Club Italia, privo di Guerra, conferma la formazione vista all’opera contro Modena, con la diagonale Piani-Malinov e capitan D’Odorico in posto 4. Sestetto tipo per Montichiari con Tomsia, marcatrice numero uno del campionato, nel ruolo di opposto.
La partenza delle azzurre è bruciante: con i punti di Egonu, Danesi e Piani la squadra di casa si porta subito sul 5-0, tanto che Barbieri è costretto a giocarsi il primo time out. Brinker sblocca le ospiti, ma Piani conferma il vantaggio del Club Italia (8-4) e mette a segno anche l’ace del 10-5. Dal 13-8 la Metalleghe Sanitars piazza un controbreak di 0-4, con due errori azzurri; Lucchi ferma il gioco e al rientro in campo Piani ed Egonu siglano il 15-12, poi sulla battuta della numero 7 arriva un ulteriore strappo per il 19-13. Entra Lombardo per Barcellini, ma sono ancora gli errori del Club Italia a tenere in gioco Montichiari (19-17) che completa la rimonta sul 21-21 grazie a un attacco in rete di Piani. Le azzurre però non si perdono d’animo e con D’Odorico e Berti volano subito sul 23-21; l’ace della stessa D’Odorico vale il set point ed Egonu chiude al primo tentativo per il 25-21.
Ben diverso l’avvio del secondo set, che vede la Promoball subito avanti 3-7 con una Tomsia entrata in partita; Lucchi chiama time out e getta nella mischia Orro, ma al time out tecnico è già 5-12. Da qui le azzurre provano due volte a ridurre le distanze con i muri di Egonu (9-12) e la battuta di Orro (13-16) e alla fine, con Zanette in campo per Piani, risalgono fino al 17-19 con D’Odorico. La rimonta però non si completa: Tomsia chiude uno scambio lunghissimo per il 19-23, poi si procura il set point che Gioli sfrutta a muro per il 21-25.
Nel terzo set il Club Italia riparte da Malinov e Piani ed è proprio la palleggiatrice che, dopo un lungo testa a testa (4-5, 7-6), propizia il primo break azzurro per il 10-8. Montichiari manda in campo Lualdi e pareggia subito con un ace di Barcellini (11-11), ma tre punti consecutivi di Egonu regalano alla squadra di casa il 15-11; un vantaggio mantenuto da Berti (19-15) e incrementato ancora da Egonu per il 21-16. Montichiari prova a farsi sentire con Gioli per il 23-20, poi la stessa Egonu si procura il set point e Piani chiude per il nuovo 25-21.
La Metalleghe Sanitars reagisce in avvio di quarto set portandosi sul 3-5 e sul 6-8, ma viene ripresa prima da Egonu e poi da Piani. L’equilibrio è spezzato da un errore ospite per il 13-11 e poi è la solita Egonu, con due attacchi consecutivi, a siglare il 15-12 che costringe Barbieri al time out. Al rientro in campo Danesi mura il più 4 azzurro, ma il servizio di Barcellini cancella tutto per il 16-16. L’ace trovato da Mingardi consente a Montichiari di passare avanti 18-20; un vantaggio che le ospiti sfruttano per portarsi al set point sul 21-24, grazie a due errori della squadra di casa. Egonu e Piani annullano le prime due chance, le bresciane fermano il gioco e conquistano il 23-25 con un errore di ricostruzione azzurro.
Nel tie break parte meglio ancora Montichiari, che si porta sul 2-4 ma viene raggiunta da un ace di Egonu; altro break ospite con Gioli (5-7) e ancora parità sul 7-7. Le solite Egonu e Piani regalano al Club Italia il primo vantaggio sull’11-9; Barbieri ferma il gioco e reinserisce Tomsia, ma è nuovamente Egonu a mettere la firma sul 13-10 e a procurarsi 4 match point, sfruttando subito la prima occasione con il quarto attacco vincente consecutivo.

I commenti:
Cristiano Lucchi: “Ci siamo meritati questa vittoria come ce la saremmo meritati anche all’andata: è stata una grande prova di carattere e sono molto contento di come abbiamo reagito alla sconfitta con Modena. Siamo una squadra che sbaglia tanto ma che nonostante questo è capace di reagire e tenere il campo fino alla fine: io sono il primo ad arrabbiarmi per gli errori, ma la crescita del Club Italia passa proprio da partite come questa. Egonu? Deve diventare un giocatore fondamentale, soprattutto in un tie break come quello di oggi, e sta maturando per assumersi questo ruolo”.
Paola Egonu: “La sconfitta dell’andata ci aveva lasciato l’amaro in bocca e siamo arrivate molto determinate a prendere questi punti. Giocare al Forum è stato davvero emozionante, ma dopo l’impatto iniziale ci siamo concentrate sulla partita ed è andato tutto bene: anche le dimensioni del campo ci hanno creato meno problemi di quanto pensassi. Sinceramente non mi era mai capitato di chiudere una partita con 4 punti di fila…”.

Club Italia-Metalleghe Sanitars Montichiari 3-2 (25-21, 21-25, 25-21, 23-25, 15-10)
Club Italia: Bonvicini, Malinov 3, Spirito (L), D’Odorico 9, Egonu 36, Orro 2, Piani 17, Danesi 11, Botezat ne, Berti 7, Minervini (L) ne, Zanette. All. Lucchi.
Metalleghe Sanitars Montichiari: Carocci (L), Dalia 2, Brinker 14, Tomsia 13, Barcellini 12, Lualdi, Mingardi 4, Zecchin ne, Lombardo, Sobolska 4, Gioli 17. All. Barbieri.
Arbitri: Lot e Cipolla.
Note: Spettatori 2500 circa. Club Italia: battute vincenti 3, battute sbagliate 12, attacco 39%, ricezione 61%-32%, muri 15, errori 39. Montichiari: battute vincenti 4, battute sbagliate 10, attacco 32%, ricezione 59%-21%, muri 7, errori 27.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto