10/02/2015 Lega Volley Femminile

Porta tutte le domeniche il tricolore nei palazzetti italiani e, per eleganza, la bandiera nazionale non poteva chiedere alfiere migliore. Elisa Cardani è una delle chiavi dello splendido momento che sta attraversando la Delta Informatica Trento attesa mercoledì sera alle 20.30 al PalaResia per una semifinale di ritorno di Coppa Italia dal grande pathos e coinvolgimento. Giada Marchioron martella punti a un ritmo furioso mentre le centrali e le bande sono in grande spolvero, ma tutto questo sarebbe quasi impossibile senza un ricezione di livello. Pulita, precisa e reattiva: Elisa è il motore d’avviamento di una macchina che spaventa.

“Siamo contente dei risultati e di come stiamo giocando. A Bolzano, però, sarà importante essere concentrate. Ogni tanto abbiamo avuto qualche passaggio a vuoto nei set: è questione di testa e dobbiamo migliorare, soprattutto cercare di partire meglio. Certo, sia contro il Neruda sia contro Vicenza abbiamo fatto ottime cose. Ne siamo consapevoli e soddisfatte”

Cosa pensi della capolista?
“Sembra fatto apposta, ma la vostra squadra è quella che mi ha impressionato di più. Grande difesa, un’alzatrice davvero valida e un gioco efficace. Non è semplice affrontarla. Bacchi, poi, è sicuramente una trascinatrice sia dal punto di vista tecnico sia sotto l’aspetto caratteriale”

Trento a inizio campionato sembrava dovesse lottare per salvarsi. Invece siete quarte e in corsa per la finale di Rimini.
“Sapevamo di avere una buona squadra, ma non ci aspettavamo certo questi risultati. Non so se all’inizio abbiamo sottovalutato il nostro valore oppure sopravvalutato il campionato”

Che livello hai trovato tornando in A2 dopo tanto tempo?
“Chiaramente non è quello di anni fa, ma è un discorso ampio che vale per tutta la pallavolo nazionale. Di certo è un campionato valido, divertente, combattuto e in grado di farti crescere”

A Trento come ti trovi?
“Splendidamente. Nella mia carriera ho girato tante società e devo dire che qui ho subito avvertito una grande passione da parte del territorio. Umanamente, poi, c’è grande attenzione verso noi atlete. Sono molto contenta”

Sul taraflex di Bolzano è in arrivo un tricolore sereno e determinato a far girare al meglio la squadra. Attenzione alle bandiere.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto