19/01/2013 Lega Volley Femminile

La Volley 2002 Forlì srl, in relazione alle notizie diramate in maniera erronea dalla società Idea Volley Asd, comunica agli organi di stampa che a causa del trasferimento per prestito attivato da Idea Volley in sede di tesseramento, nella prima finestra di mercato, ha deciso di reintegrare a partire da martedì prossimo, Francesca Lavorenti e Francesca Severi nel roster della squadra di A1.

Per sgombrare ogni tipo di dubbio, per quel che riguarda le giocatrici che hanno militato nel Forlì Bologna in serie B1 (gir. C), la società Volley 2002 ha concesso lo svincolo a tutte le atlete presenti in organico.

Per quel che riguarda le tesserate Francesca Lavorenti e Francesca Severi che hanno fatto parte dell’organico di serie A1, ma “caricate” sui terminali FIPAV da Idea Volley come prestito a Volley 2002 Forlì srl, purtroppo non sono più trasferibili a nessun altro club se non a quello di origine che ne rifiuta il recepimento.

A latere di questa situazione, la società Volley 2002 Forlì srl, ha comunicato al procuratore di Lavorenti e Severi, già nella giornata di ieri, la volontà a reintegrarle in rosa, apprezzando l’abnegazione e la serietà dimostrata in questi mesi, e auspicando che le due atlete, con il loro impegno e professionalità, aiutino la squadra a risalire la classifica, per raggiungere l’obiettivo salvezza.

Sulla questione societaria, invece, la mancata partecipazione di Idea Volley Asd alla conferenza stampa indetta di comune accordo con Volley 2002 Forlì srl, il 10 gennaio 2013 al PalaDozza, ha permesso esclusivamente il proliferare della diffusione di notizie false e tendenziose, anche e soprattutto attraverso i social network, arrecando di fatto danno all’immagine della società Volley 2002 Forlì, da oltre 20 anni protagonista nei campionati di A1 e A2.

E’ bene ricordare che la chiusura della squadra di B1, militante nel girone C con ottimi risultati, è stata definita dopo un’attenta scelta di base condivisa con Idea Volley Asd e che prevedeva appunto l’ottimizzazione dei costi ed un accorpamento delle due formazioni di serie B1. Purtroppo il pasticcio creato alla base da Idea Volley Asd sui trasferimenti, ha poi dovuto fare i conti con i cavilli federali, che rimandano in carico alla Volley 2002 Forlì Bologna di A1 le due atlete in questione, ma che per regolamento possono tornare alla società di appartenenza, ovvero Idea Volley Asd. E’ solo il buon senso e il rispetto verso le atlete Lavorenti e Severi, esemplari sotto il profilo umano e sportivo, a spingere Volley 2002 a reintegrarle in rosa e non per l’intervento di Idea Volley.

Inoltre, la società Volley 2002 Forlì srl, contesta ogni addebito sull’interruzione del rapporto di collaborazione con Idea Volley che ha portato, oltre al danno anche la beffa, di vedersi i costi di gestione aumentare e non diminuire, e la dismissione della squadra di B1, militante nel girone C. E’ bene ricordare che il progetto è nato sull’investimento economico di Volley 2002 Forlì srl con il supporto di Idea Volley Asd che avrebbe fornito l’intera logistica, sponsor e servizi, purtroppo ad oggi disattesi. Chiediamo il rispetto verso chi, ha sposato un progetto, trasferendo da Forlì titolo sportivo, logistica e, soprattutto capitali, su una piazza bellissima come Bologna, e su cui, precisiamo, Volley 2002 Forlì continuerà ad investire, nel nome della pallavolo, indipendentemente dalla collaborazione o meno con Idea Volley Asd.

La società, inoltre, precisa, che tutti coloro che ad oggi figurano sotto contratto con Volley 2002 Forlì e che con il loro comportamento arrecheranno danno all’immagine della società, dovranno risponderne nelle sedi competenti.

Infine, in relazione, ai fatti accaduti, la squadra proseguirà la stagione sportiva con la denominazione di Volley 2002 Forlì Bologna, come già comunicato alla segreteria generale di Lega Pallavolo Serie A Femminile.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto