21/11/2012 Lega Volley Femminile

Ha raccolto ancora una sconfitta sabato l’Assicuratrice Milanese tra le mura amiche del PalaCasaModena, ma come successo in tutte le occasioni precedenti ha venduto cara la pelle ed ha giocato alla pari con l’attuale capolista del campionato. La schiacciatrice Simona Rinieri, però, è pronta a lavorare ancora più sodo in palestra assieme alle compagne per crescere a livello tecnico quel tanto che basta in modo da evitare ogni black-out in attesa dei rientri in campo a tempo pieno di due elementi di primo piano come Christa Harmotto e Anja Spasojevic.

Sabato non è arrivato il successo in casa che ci si aspettava, che si sperava, ma fra pochi giorni avrete una nuova occasione. Cos’è mancato con Piacenza?
“E’ mancato sempre poco, un po’ di sfortuna magari nei momenti decisivi, ma stiamo lavorando dal punto di vista tecnico per non aver più questa scusa. Cerchiamo di mettere a posto tutte le cose in modo di affidarci completamente a questo lato ed evitare questi black-out, magari anche piccoli, nei momenti clou della partita”.

Rispetto alla gara con Villa Cortese hai visto una crescita? Lì non eravate riuscite a chiudere i set, questa volta ci siete riuscite, ma è mancato lo sprint finale.
“Sicuramente sta andando molto meglio, fisicamente stiamo un po’ meglio tutte a parte alcuni incidenti anche durante la gara e Alisha Glass che non stava benissimo il giorno della partita. Penso, però, che globalmente stiamo giocando in media molto meglio e questo si vede dai punteggi dei set e della partita. Con Villa avevamo perso 3-0, in maniera anche tirata se vogliamo, ma non avevamo portato a casa neanche un set. La cosa importante, per la quale serve pazienza e continuare a lavorare, è che abbiamo grossi margini di miglioramento”.

La cosa buona, appunto, è che ve la state giocando alla pari con le migliori nonostante assenze importanti come quella di Christa Harmotto e Anja Spasojevic, che sta recuperando dal proprio problema. E la classifica, complice un campionato equilibrato, è ancora molto corta.
“Christa ne avrà ancora per un pochino, ma sta migliorando decisamente dal punto di vista fisico. Anja sta già un pochino meglio, ma anche lei non può ancora lavorare e allenarsi al massimo sempre. Questo mette un po’ in difficoltà anche me perché io dovrei salire al posto suo, ma ora stiamo facendo il gioco contrario. A mia volta non sono ancora al massimo, ma ci alterniamo e credo che per Natale potremo essere tutte quante al meglio”.

E ora arriva Urbino che sulla carta sembra formazione più abbordabile, ma servirà comunque grande attenzione.
“Stanno facendo buone cose. Nell’ultima partita sono riuscite a strappare un set a Busto, giocano bene, senza pressione e queste sono le squadre un po’ più da temere. Un po’ come anche Pesaro con noi alla prima in casa”.

L’intervista è disponibile in formato video all’indirizzo http://www.youtube.com/watch?v=uUBpR3jEyyY

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto