04/07/2011 Lega Volley Femminile

Il suo sorriso e il suo incontenibile entusiasmo è stata una delle immagini più belle dell’ottavo Scudetto del Volley Bergamo: Elitsa Vasileva ha conquistato tutti i cuori rossoblù nel corso della Gara 5 di Finale che ha consegnato la vittoria alla Norda Foppapedretti. Il suo braccio di fuoco ha piegato le difese di Villa Cortese e ha riempito di emozioni il pianeta rossoblù. E ora sceglie di ripartire da dove aveva finito, con un contratto biennale che la legherà per altre due stagioni ai Campioni d’Italia.

Dalla Bulgaria, dal campo di allenamento dove sta lavorando con la sua Nazionale per affrontare la European League (“non ho smesso un secondo con la pallavolo… dopo la finale scudetto non mi sono fermata un attimo, niente vacanze, solo volley!”), Elitsa lancia il suo messaggio d’amore alla Norda Foppapedretti: “Non mi muovo da Bergamo! Mi è piaciuto tanto il nostro modo di lavorare, mi sono trovata bene con la squadra, l’allenatore, la Società. Spero che anche loro siano contenti di me…”. La proposta di un contratto biennale è la risposta alla sua domanda. Il Volley Bergamo non si è lasciato scappare il suo giovane talento.

Per Elitsa continuare il cammino a Bergamo è stata dunque la scelta più naturale. “Perché avrei dovuto cambiare? A Bergamo ho imparato tutto: sono migliorata in tutti gli elementi tecnici e sono cresciuta tanto in ricezione, cosa che non avrei creduto… E poi ho vinto uno scudetto a ve ntun anni. Un sogno! Non avrei mai immaginato che potesse succedere così presto”.

La maglia numero 16 della Norda Foppapedretti sarà perciò ancora sua. E ancora suoi saranno il suo contagioso entusiasmo e la sua irrefrenabile voglia di vincere. “Ho voglia di vincere la Coppa Italia, perché ci siamo andati molto vicini e mi piacerebbe che ce la prendessimo… Ma vincere lo Scudetto è stata una sensazione bellissima, non ve la posso descrivere con le parole, ma vi posso dire che ti fa venire voglia di rivincerlo subito. Non vedo l’ora di ricominciare!”.

LA SCHEDA
Nata a Dupnitsa (Bul), il 13 maggio 1990, alta 194 centimetri, per Elitsa Vasileva quella appena conclusa è stata la quarta stagione nel campionato italiano.
Ha vestito la maglia della Norda Foppapedretti dopo quella della Despar Perugia (2009/2010) e dopo un biennio nella Magic Pack Cremona in A2, dal 2007, quando è arrivata in Italia da campionessa di Bulgaria, titolo conquistato con la maglia del CSKA Sofia.
Proprio a Sofia ha iniziato la sua avventura nel volley, dal 2005 al 2007, poi l’arrivo all’Esperia Cremona, nell’orbita rossoblù. Pur giovanissima, Elitsa veste la maglia della Nazionale bulgara ormai da cinque anni.
Nell’estate 2010 ha conquistato la medaglia d’argento nella finalissima di European League disputata ad Ankara contro la Serbia, dopo aver battuto in semifinale proprio le padrone di casa della Turchia. Nelle prossime settimane, a Istanbul, tornerà alla caccia del trofeo insieme a Serbia, Repubblica Ceca e Turchia.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto