09/04/2010 Lega Volley Femminile

Grande festa per le ragazze e lo staff tecnico-societario di Verona Volley Femminile durante la cena tenutasi ieri sera presso la pizzeria “La Bella Verona” di Matteo Bezzetto.
Sorrisi, cori e brindisi hanno reso l’atmosfera piacevole e spensierata, clima ideale per assaporare in pieno – insieme ai propri tifosi – il raggiungimento della salvezza.
Mattatrice della serata capitan Alessandra Fratoni che tra un canto e una doccia di spumante ha trovato il tempo per analizzare il felice momento della formazione gialloblu.
“Stiamo trascorrendo – spiega Alessandra – una bellissima settimana, piena di allegria e di sorrisi. Ci voleva proprio. Siamo davvero orgogliose e fiere di aver conquistato questa salvezza, frutto di grande lavoro e di sacrificio. Era il nostro obiettivo e l’abbiamo centrato con tre giornate di anticipo. Meglio di così non poteva andare!”.
Avete avuto paura di non farcela?
“Oddio, alla fine del girone di andata qualche timore c’era: non riuscivamo ad esprimerci al massimo, giocavamo al disotto delle nostre potenzialità e soprattutto non riuscivamo a trovare la soluzione ai nostri problemi. Abbiamo perso tante partite, alcune veramente in malo modo. Poi è arrivato Ettore (Guidetti n.d.r.) e, anche grazie a lui, ci siamo ritrovate. Abbiamo iniziato a giocare da squadra, mettendo in mostra una ottima pallavolo. I risultati hanno iniziato ad arrivare e con loro è aumentata la convinzione nei nostri mezzi. E così domenica dopo domenica si è materializzata la nostra salvezza”.
Verona oggi è al decimo posto in classifica. Giusto così?
“Sinceramente, per quanto abbiamo fatto vedere nell’arco di tutta la stagione direi di no. Nel senso che qualche posizione in più forse ce la meritiamo. Purtroppo paghiamo a caro prezzo i passaggi a vuoto – alcuni clamorosi – soprattutto della prima parte del campionato. Chissà, forse con un paio di vittorie in più ora saremmo qui a lottare per altri obiettivi”.
Festa, divertimento e brindisi. Ma domenica si gioca…
“Eh certo, su questo non ci sono dubbi: contro Forlì scenderemo in campo per vincere. Lo faremo in primis per noi, per la società, per il nostro meraviglioso pubblico e per onorare e rispettare fino in fondo il campionato e le avversarie. Proveremo a vincere tutte e tre le partite che mancano per migliorare ulteriormente la nostra classifica”.
Alessandra Fratoni come giudica il suo campionato in maglia gialloblu?
“Sono partita in modo un pò confuso, giocando così-così. Poi ho cominciato a ritrovarmi, grazie anche all’aiuto delle mie compagne, e ad esprimermi a buoni livelli. Ci tengo a sottolineare l’importanza del gruppo: 12 ragazze fantastiche che non hanno mai smesso di rimanere unite e compatte. Una squadra davvero fantastica”.
Un’esperienza quindi positiva. Questo significa che rimarrai a Verona anche l’anno prossimo?
“Mi piacerebbe, certo. Devo però ancora incontrarmi e parlarne con la società. Al termine della stagione ci siederemo intorno ad un tavolo e valuteremo serenamente il tutto. Per ora penso solo a Forlì, Vicenza e Volta Mantovana. Poi, chissà, tutto può accadere”.

Ecco come seguire Verona Volley Femminile-Infotel Forlì
La partita di domenica 11 aprile tra Verona Volley Femminile e Infotel Forlì verrà trasmessa in differita sul canale digitale TeleArena Sport martedì 13 aprile alle ore 14.00 circa e mercoledì 14 aprile alle ore 18.40 circa. Telecronaca a cura di Roberto Pintore, voce di Radio RCS, e Ugo Zambon dell’ufficio stampa di Verona Volley Femminile.
Inoltre aggiornamenti in diretta a partire dalle ore 18 dal PalaOlimpia su:
– Radio RCS sulle frequenze 101,5 Verona e prov. 98,6 Bassa Veronese e online su www.radiorcs.it
– Bluradio Veneto sulle frequenze 88.7, 100.05, 94.6 e online nella web radio su www.zonavolley.com

Villabella premia l’MVP al PalaOlimpia
Domenica, come da consuetudine, l’Azienda Villabella di Calmasino di Bardolino (VR) metterà in palio per la migliore giocatrice della partita un Magnum di Chiaretto Rosè.
Fino ad oggi sono state premiate:
2 volte: Alessandra Fratoni (Verona Volley Femminile), Nadezhda Shopova (Verona Volley Femminile)
1 volta: Georgina Pinedo (Magliano Trasformatori Chieri), Elisa Moncada (Lavoro.Doc Pontecagnano), Daniela Nardini (Verona Volley femminile), Erika Alessandrini (Edilcost Ancona), Stefania Paccagnella (Minetti Vicenza), Vania Beccaria (Emmedata Loreto), Noemi Signorile (Verona Volley Femminile), Francesca Gentili (Verona Volley Femminile), Veronica Minati (Verona Volley Femminile).
L’azienda gardesana, di proprietà della famiglia Cristoforetti, è situata nella zona maggiormente vocata del Bardolino Classico, a Calmasino di Bardolino, laddove si avverte sulla terra il benefico influsso del lago di Garda. Fortemente radicata nel territorio, l’azienda è tra i produttori più rappresentativi del Bardolino, rigorosamente docg, oltre alle versioni Classico e Chiaretto.
Dalle uve di proprietà, si ottengono inoltre vini di stile più moderno ed internazionale quali Cabernet Sauvignon, Chardonnay e Pinot Grigio . Non mancano tuttavia i grandi vini della tradizione veronese: Amarone, Valpolicella, Soave e Lugana.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto