24/02/2010 Lega Volley Femminile


Domenica scorsa la So.Ge.S.A. Roma Pallavolo ha vinto con la Linkem Club Italia ma, come dice il presidente Mario Mattioli, “ha perso 1 punto, che poteva darcene ben 2 di vantaggio sull’attuale terzultima, l’Ancona, che magari mentalmente si farà forza anche del fatto che non siamo riusciti a fare risultato pieno con il Club Italia. Non mi è piaciuto lo stare in campo di una schiacciatrice, che, pure, dovrebbe essere il riferimento per la squadrae a cui avevamo anche concesso un permesso particolare per venirle incontro, senza essere stati ripagati per questo. Ma non voglio fare pubblicamente drammi per questo, perchè, comunque, ora siamo avanti all’Ancona e l’unico modo per sanare la mia amarezza sarà il comportamento in campo, a cominciare da Verona domenica 7 marzo. Ora ci toccherà rastrellare punti dovunque potremo, ma sarà così anche per l’Edilcost Ancona e per chi dovesse farsi risucchiare nella zona retrocessione!”

L’allenatore giallorosso Lorenzo De Gregoriis (nella foto) la vede così: “Ancora è forte il rammarico e il disappunto per l’approccio iniziale alla gara di domenica scorsa. Alla fine la reazione non basta per dare la sufficienza ad una prestazione che non è degna del lavoro svolto. Alcune atlete avevano già avuto un permesso speciale per questa settimana, che nel week end prevede una pausa per la Coppa Italia, quindi solo all’inizio della prossima provvederemo tutti insieme, all’interno dello spogliatoio, a verificare ancora una volta i motivi e le soluzioni di questi momenti di black out mentali e di queste crisi che si riversano sul piano del gioco. La lotta per la salvezza ormai sembra ristretta tra noi e l’Edilcost Ancona, squadra contro la quale abbiamo vinto entrambi gli scontri diretti, ma che è riuscita a fare delle vittorie con squadre di più alta classifica che noi non siamo riusciti a fare.
Dobbiamo continuamente sfidare i nostri limiti per mettere sempre il cuore in quegli scontri e solo allora ce la potremo fare. e il 7 marzo alla ripresa con il Verona fuori casa ci sarà un’altra chance per noi!”

E felice non è neanche l’esperta capitana Anna Paola Mattiolo: “Perdere un punto contro il Club Italia, senza nulla togliere alla loro prestazione e al loro valore, certo non ci ha fatto bene, nè alla classifica nè al morale. Ora ci troviamo un punto sopra ad Ancona che probabilmente sarà la nostra diretta concorrente per la salvezza. Se qualcosa di buono vogliamo imparare dalla partita di domenica è proprio il fatto che non siamo nella condizione di poterci permettere di sottovalutare nessuno. Questo week end di stop dovrà servire a recuperare le energie fisiche e mentali per riprendere a lavorare da martedi in vista della trasferta di Verona che per noi sarà fondamentale. Il rammarico per il punto perso certamente resta ma non dovrà condizionare il nostro obiettivo che resta la salvezza!”

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto