11/04/2009 Lega Volley Femminile

Mastrangelo inserisce nello starting six la Filipovics al posto della Tsekova. Il parziale comincia male per Santeramo che si trova subito sotto per 1-4, svantaggio mantenuto fino al primo timeout tecnico. La distanza fra le due formazioni aumenta proprio fra le due soste tecniche con Bergamo che riesce a portarsi sul 16-8 anche perché il Santeramo non riesce a reagire alle iniziative delle avversarie. La squadra di Mastrangelo è molto fallosa e imprecisa. Bergamo amministra il proprio vantaggio fino al 24-14, ma a quel punto arriva la reazione di Marulli e compagne che con la Capuano al servizio, riescono a piazzare un break di 7-0 e riducono le distanze fino al 21-24. La rimonta non si concretizza del tutto perché Bergamo riesce a mettere a terra il pallone del 25-21. Nel Santeramo, la miglior realizzatrice è la Fernandez con 7 punti, seguita dalla Capuano con 3, mentre nel Bergamo, top scorer, Barazza e Bacchi con 6 punti a testa.
Anche nel secondo set, la Tena Santeramo soffre la fase fra i due timeout tecnici (da 5-8 a 11-16) e lascia ancora spazio agli attacchi avversari salvo avere ancora una reazione d’orgoglio che permette di ridurre lo svantaggio a 3 punti (17-20). Bergamo però si riorganizza e con un parziale di 5-1 chiude il set. Nel Santeramo, 4 palle messe a terra a testa per Capuano e Fernandez, mentre nel Bergamo, la miglior realizzatrice è la Piccinini con 6 punti.
Più o meno simile l’andamento della terza frazione. E’ sempre Bergamo a condurre nel punteggio, anche se le neocampionesse d’Europa piazzano l’allungo decisivo soltanto dal 21-18 in poi con un 4-0 che chiude la partita.

FOPPAPEDRETTI BERGAMO-TENA SANTERAMO 3-0 (25-21, 25-18, 25-18)
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Ortolani 9, Merlo, Gujska, Araki 5, Camarda, Barazza 5, Sorokaite 4, Bacchi 7, Piccinini 15, Arrighetti 9, Lo Bianco 1, Del Core 1. Allenatore: Micelli.
TENA SANTERAMO: Gustafsson, Capuano 9, Sangiuliano 2, Cacciapaglia, Filipovics 3, Masino, Sirressi, Tsekova 4, Fernandez 14, Orsi Toth 5, Marulli 5. Allenatore: Mastrangelo.
ARBITRI: Montanari e Puletti

Mastrangelo: “Finalmente. L’aspettavamo da otto giorni, dalla partita contro Castellana. E’ giusto che sia finita così, è un premio per le ragazze e per la società che va avanti nelle difficoltà. Le giocatrici sono state bravissime contro Vicenza e Chieri in casa. Il nostro livello è quello delle ultime due giornate, contro Chieri hanno dato il 200 per cento e forse non tutti l’hanno capito. Sono contento soprattutto per le giocatrici che hanno fatto sacrifici per tutto l’anno”.
Capuano: “Sono felice da morire. Quando ho visto che Novara stavo vincendo 3-1, ho pensato che Castellana non avrebbe potuto perdere. E’ una liberazione, ma meritavamo questa salvezza”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto