01/03/2009 Lega Volley Femminile

Si erano incontrate già tre volte tra campionato e Coppa Italia, e il risultato era stato sempre in bilico fino all’ultimo.
Anche questo pomeriggio, il copione si è ripetuto e solo dopo quasi due ore di battaglia si è deciso il vincitore.
A gioire è stato il Cariparma Volley, che contro un’ostica e volitiva Pallavolo Donoratico è riuscita a centrare il proprio obiettivo: guadagnare cioè tre pesantissimi punti per continuare la propria striscia vincente e consolidare il secondo posto in classifica.

La squadra di Micoli, anche non avendo alcune delle proprie pedine nella miglior giornata di forma, ha stretto i denti, non ha mollato e alla fine ha saputo domare dopo quattro set una squadra che non pareva proprio la penultima del campionato, centrando così il terzo successo consecutivo.
Le toscane sono andate davvero vicinissime ad ottenere un importante punto in chiave salvezza, ma il carattere del Cariparma alla fine si è fatto sentire.

Tra le chiavi del successo ducale, senza dubbio la super prestazione di Jana Senkova.
La schiacciatrice ceca, premiata alla fine come mvp, ha saputo prendere per mano la squadra in diverse fasi della gara: nel primo set, ma soprattutto nel tiratissimo quarto parziale, in cui i suoi siluri hanno fatto la differenza per l’esito del match.
Da elogiare anche Elli, bravissima soprattutto in fase di muro (ne firmerà ben 7 alla fine, oltre ai 5 pesanti di Cruciani).

Tre punti davvero d’oro quelli ottenuti oggi, che permettono a Parma di rimanere al secondo posto in classifica a quota 44. Piacenza non molla un colpo, e dopo il successo ottenuto a Milano, rimane in vetta a 7.
Dietro alle ducali c’è Villa Cortese a quota 42, quella che sarà proprio la prossima avversaria del Cariparma in una sfida che promette davvero altre emozioni.

La gara
Dopo tre partite out, Cibele torna ad occupare il suo posto in banda nello starting six iniziale in coppia con Senkova. Conti così ritorna nel suo consueto ruolo di opposto in diagonale con Gioria. Al centro ci sono Cruciani ed Elli e Gibertini è il libero.

E’ subito convincente la partenza del Cariparma, che fin dai primi scambi dimostra di essere sceso in campo con la giusta carica e determinazione. L’ottimo lavoro difensivo di tutta la squadra porta le ducali subito avanti nel punteggio (8-4).
Con Senkova formidabile in attacco, il vantaggio aumenta sempre di più (17-7).
Donoratico fatica a chiudere in attacco (concluderà con il 26% nel set), merito soprattutto del muro ducale, guidato da un’ottima Cruciani, che ne firma tre nel parziale.
Parma è attenta e concentrata (solo 1 errore in tutto il set) e il vantaggio si concretizza: 25-13.

Si ritorna in campo e Donoratico prova a rifarsi dopo un primo set parecchio sottotono. Le toscane, cercando di mettere sotto pressione la ricezione parmense, conducono la prima parte della frazione.
Dopo aver trovato il primo vantaggio del set sull’11-10 però, le ragazze di Micoli si rimettono subito in carreggiata. Con l’ottimo servizio di Cruciani, il Cariparma arriva al secondo time out tecnico avanti di 6 lunghezze.
Il set sembra ben avviato per Gioria e compagne; le ospiti però non mollano e si rifanno pericolosamente sotto fino al 19-21.
E’ l’importantissimo muro di Cibele però ad interrompere il tentativo di rimonta delle ospiti. Sarà poi il bel pallonetto di Conti a regalare il 2-0 alla formazione ducale (25-21).

La terza frazione non comincia nel migliore dei modi per il Cariparma, che si ritrova sotto 7-10 grazie all’aggressività delle toscane.
La reazione parmense, con Cosci lanciata da Micoli in palleggio, non si fa attendere, e con il muro di Senkova prima ed Elli poi, Parma trova il vantaggio (13-11).
In men che non si dica però, gli attacchi di Garcia Marquez e Radzuweit ribaltano velocemente la situazione e proiettano le ospiti fino al 22-18.
Senkova ed Elli sono le ultime ad arrendersi, ma la pipe di Garcia Marquez regala il set a Donoratico (25-23).

Ci si prepara per il quarto set, che si tramuterà in una vera e propria battaglia. Dopo un avvio di parziale che pare mettersi bene per il Cariparma (6-2), le ospiti non demordono, e con due fortunosi ace di Radzuweit a metà del parziale si ritrovano avanti 14-11. Micoli non è soddisfatto e dopo aver gettato nella mischia Conde, inserisce anche Ventura.
Parma non ci sta e con Senkova che comincia a picchiare forte, riapre subito la frazione. Dopo uno splendido muro dell’ottima Elli, le ducali si superano anche in difesa, dove Gibertini, Senkova e Gioria fanno grandi cose.
Si arriva in parità a quota 22; è un finale di set davvero ricco di emozioni, in cui le due squadre fanno stropicciare gli occhi al pubblico del PalaRaschi.
Sarà però la formidabile Senkova a fare la differenza; la sua grinta e classe sono esplose ancora una volta anche quando i palloni scottavano di più e l’ostico Donoratico alla fine si è dovuto arrendere.
Sarà l’ace di Gioria a chiudere il set dopo 35 minuti di battaglia e a regalare i tre punti alle ducali.

Giulia Cosci: “Credo che oggi non sia stata una delle nostri migliori partite; dopo un ottimo primo set, pian piano abbiamo calato un po’ l’intensità e Donoratico ci ha messo subito in difficoltà.
Questo non è proprio il nostro miglior momento di forma, tuttavia, la squadra ha avuto il merito di non mollare fino alla fine anche se trovava qualche difficoltà di troppo.
C’è da elogiare però Donoratico, che a mio avviso ha disputato davvero un’ottima partita, cercando di non far cadere nemmeno un pallone.
Già nelle tre sfide contro di loro, tra campionato e Coppa Italia, avevano dimostrato di essere dure a morire e anche oggi ne abbiamo avuto la prova.
Proprio per questo, penso che i tre punti guadagnati oggi siano importanti, perché ottenuti con una squadra ricca di motivazioni.
Piacenza irraggiungibile? Credo che sia ormai lanciata verso la promozione diretta; forse sarebbe cambiato qualcosa se Milano le avesse fermate ieri, considerando lo scontro diretto che avremo tra poche settimane.
La mia prestazione? Non mi dico mai soddisfatta, però ho cercato di dare il meglio possibile, anche se non è facile trovare il ritmo partita appena si entra dalla panchina”.

Cariparma Volley 3 – Pallavolo Donoratico 1 (25-13; 25-21; 23-25; 26-24)

Cariparma Volley: Gioria 3, Conti 13, Cruciani 8, Elli 14, Senkova 25, Cibele 8, Gibertini (L), Ventura, Alberti, Cosci, Conde. N.e. Pisani. All. Micoli – Grober

Pallavolo Donoratico: Callegaro 3, Garcia Marquez 15, Giovannelli 10, Radzuweit 18, Rocca 12, Zanolla 5, Cruschelli (L), Nannini, Fidanzi 4. N.e. Floris, Filippi, Castellano, Luzzi. All. Menicucci – Sella

Note
Spettatori: 516
Incasso: 576
Durata set: 21’, 28’, 28’, 35’. Tot. 1h e 52 min
Parma: Battute vincenti 3, battute sbagliate 6, muri 17
Donoratico: Battute vincenti 3, battute sbagliate 4, muri 15

Arbitri: Goitre di Torino e Prati di Albuzzano (PV)

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto