25/01/2009 Lega Volley Femminile

Non bastano cinque match point nel combatutissimo tie break al Famila Chieri per avere la meglio della Yamamay Busto Arsizio. Le lombarde si impongono 3-2 (25-20; 25-19; 25-27; 20-25; 20-18) ma le padrone di casa ritrovano punti ed entusiasmo in vista della sfida di domenica a Pavia contro una diretta concorrente per la salvezza. Brutto infortunio nel finale per Greta Cicolari che si è procurata una distorsione alla caviglia sinistra ed è dovuta uscire dal campo aiutata dallo staff medico: in settimana saranno valutate le sue condizioni.
Ettore Guidetti recupera in extremis Sanja Popovic dall’infortunio alla caviglia procuratosi sabato scorso a Pesaro ma perde Ramona Puerari che viene sostituita da Claudia Tarozzo all’esordio da titolare. Nessuna novità nel resto della formazione con Radulovic che vince il ballottaggio con Aleksovska, Busso e Giovanna centrali e la coppia Cicolari – Petrauskaite in banda. Un recupero dell’ultimo minuto anche per Parisi che può schierare Saara Esko che sarà grande protagonista del match con 32 punti. Partita particolare per Maurizia Borri che torna a Chieri da ex in una partita di campionato dopo la sfida di Coppa Italia di ottobre.

Per la prima volta davanti alle telecamere di Sky, il Famila parte bene mostrando una Petrauskaite subito in partita che firma il 7-4. La reazione della Yamamay è immediata, Campanari e Esko firmano un parziale di 4-0 e le lombarde alla prima sosta conducono 8-7. Al ritorno in campo la gara si fa in discesa per Busto Arsizio, sale in cattedra la Ritschelova che firma 5 punti nel set e alla seconda sosta la squadra di Parisi è sul 16-12.
Nessuna reazione nel finale da parte del Famila, termina 25-20. Secondo parziale che segue il copione del primo con le ospiti che partono meglio, arrivano a metà set sul 16-12 firmato Ravetta e chiudono 25-19 con 7 punti di una grande Esko.

Senza vittorie al PalaMaddalene da inizio stagione, Chieri non si demoralizza e comincia a giocare con maggiore intensità mentre Busto Arsizio commette l’errore di ritenere la pratica chiusa permettendo al Famila di ritrovare entusiamo. Ne scaturisce un terzo set molto emozionante giocato punto a punto con Valdone Petrauskaite da una parte e la solita Esko dall’altra assolutamente scatenate. Alla seconda sosta le lombarde conducono 16-15 e provano l’allungo con Matuszkova e Viganò che firmano il 21-17 ma subiscono la grande rimonta di Chieri trascinata dalla lituana e da Elena Busso (22-22). Tocca alla brasiliana Giovanna caricarsi sulle spalle la squadra e con 3 punti consecutivi la centrale carioca firma il 26-25 che permette a Greta Cicolari di mettere a terra il pallone del definitivo 27-25.

Sulle ali dell’entusiasmo il Famila ritrova l’appoggio di tutto il suo pubblico che capisce il momento delicato della squadra e la accompagna verso il tie break. Petrauskaite (6 punti) e compagne giocano un ottimo quarto set sfruttando anche il vistoso calo della Yamamay, crescono in attacco ma è soprattutto a muro che la formazione di Guidetti fa la differenza. La prima parte del set è giocata in sostanziale equilibrio perché Busto Arsizio trova punti importanti da Matuszkova e Campanari ma dopo la seconda sosta tecnica (16-14 firmato Petrauskaite) Chieri cambia marcia, sfrutta il buon momento delle centrali e con un muro vincente della Busso trova il primo punto della gestione Guidetti chiudendo sul 25-20. Dopo il tie break casalingo perso contro la Riso Scotti Pavia la scorsa settimana, per la Yamamay ricompaiono i fantasmi della beffa. Il Famila invece gioca sulle ali dell’entusiamo, firma il primo break sul 4-2 con un attacco out di Fernandinha e al cambio di campo conduce 8-6 firmato Cicolari. Tutto il PalaMaddalene comincia a credere nella vittoria, Busto pare mollare sotto i colpi di Popovic e Petrauskaite che porta Chieri sul 14-11. Con tre match points consecutivi sembra fatta ma la Esko non ci sta, con due vincenti e un errore del Famila trova il 14-14 rimettendo tutto in discussione. Si va ai vantaggi, Radulovic regala un’altra palla match annullata dalla Viganò cosi come quella procurata da Giovanna viene vanificata da un attacco fuori della Cicolari che atterrando va a sbattere contro le centrale brasiliana infortunandosi. Entra Valentina De Angelis ma non c’è più tempo: un errore di Giovanna e un muro vincente della Campanari mettono fine ad una partita incredibile che paradossalmente rilancia di più le quotazioni di Chieri nella corsa salvezza che quelle di Busto ai play off.

FAMILA CHIERI – YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 2-3 (20-25; 19-25; 27-25; 25-20; 18-20)

FAMILA CHIERI: Radulovic 5, Popovic 14, Busso 15, Giovanna 12, Cicolari 15, Petrauskaite 24, Tarozzo (L); Stufi 3, De Angelis, Aleksovska. N.e. Puerari. All. Ettore Guidetti.

YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Fernandinha 4, Matuszkova 16, Campanari 16, Ritschelova 8, Esko 32, Viganò 14, Borri (L); Fokkens 1, Ravetta, Valeriano, Kovacova. All. Carlo Parisi.

Arbitri: Massimo Marchello e Alessandro Tanasi.

Note: spettatori 612.

pdf print

Altre news:

Newsletter
PROGRAMMAZIONE TV
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto