17/02/2008 Lega Volley Femminile

Dopo un’ora e quaranta minuti di gioco la Tena Volley Santeramo batte il temibilissimo Busto Arsizio per 3-1, a conferma del buon momento che sta attraversando, e vola all’ottavo posto e a 13 sul fanalino di coda Forlì.

Parte subito forte la squadra di casa nel primo set. Fernandinha suggerisce e Soninha, Zhurovska (scesa in campo dal 1’ minuto) e De Luca finalizzano gli attacchi rosso-blu. Il vantaggio accumulato sin dall’inizio ((5-2 8-5 16-12) rimane tale fino all’attacco vincente di Soninha, che segna il 25-22 per la Tena. Un Santeramo bravo nel forzare il servizio (3 ace solo nel primo set) e nel mettere in difficoltà la ricezione dello Yamamay (25% di ricezione perfetta).

Nel secondo atto di gioco accade quello che non ti aspetti. Busto si avvantaggia 1-3, ma è raggiunto sul 5-5 da Capitan Marulli e socie. Vigano e Ortolani guidano la prima linea bustocca e lo Yamamay si riporta avanti 6-8. Sul 8-10 Fernandinha si infortuna. Dopo aver subito in pieno volto una palla toccata a muro dalla squadra ospite è costretta ad uscire (colpo di frusta al collo) e cedere il posto a Valeria Cimoli. Santeramo attende qualche punto per riordinare le idee, fino al 13-16. La brava Cimoli, con il suo gioco semplice e lineare, mette in condizione le proprie compagne di andare più volte a segno, tanto che, dal 14-17, si arriva al 22-17 (break 8-0 Tena), merito anche della difesa santermana che, con una determinatissima Imma Sirressi (eletta MVP), tiene su gli attacchi varesini. Soninha e Marulli chiudono i conti sul 25-20.

Nel terzo atto di gioco il Busto Arsizio sale in cattedra, anche perché la Tena Volley cede in ricezione. Parenti chiude la strada agli attacchi murgiani, mentre Esko e Vigano segnano il divario in campo. Nemmeno il ritorno sul rettangolo di gioco di Fernandinha (7-10) cambia le carte in tavola. Il 17-25 ci sta tutto. Busto Arsizio riapre la gara.

Nel 4° e definitivo set si assiste al “Marulli show”, quando, sul 17-14, mette a segno 5 punti di fila (l’ultimo a muro supportata da Zhurovska). Benedito (6 punti) e De Luca (5 punti) mantengono il divario fino al termine. Barbara De Luca chiude il punto vittoria (25-18) per la gioia dello sportivissimo e calorosissimo pubblico presente.

Carlo Parisi (coach Busto Arsizio): Bravo è stato il Santeramo nell’aver disputato una buona gara; di contro noi siamo scesi in campo troppo remissivi e con poca carica agonistica. Nel Pala Cooper oggi faceva alquanto freddo, ma non vuole essere un’attenuante, in quanto faceva freddo anche per loro. Malgrado questa sconfitta, che ci può anche stare, stiamo onorando il nostro campionato.

Dragan Nesic (coach Santeramo): Devo dire un “brave” a tutte le mie atlete, per quello che stanno facendo. Ho sempre creduto in questo gruppo, tanto da difenderlo nei momenti meno positivi per noi, e lo farò fino al termine del campionato. Siamo scesi in campo sereni e consapevoli di dover confermare quanto di buono fatto vedere nelle ultime due settimane. E’ vero, oggi, così come ieri, faceva alquanto freddo nel palazzetto (malgrado i riscaldamenti fossero accesi da questa mattina), ma questo perché faceva ancor più freddo fuori. Mi spiace che ieri Busto Arsizio abbia trovato un impianto non riscaldato a dovere. Non è stata una cosa voluta, anzi, anche noi né abbiamo subito le conseguenze, tanto da dover ridurre il tempo di allenamento. Purtroppo quest’impianto è davvero grande e, quando fa così freddo fuori, è difficile riscaldarlo a dovere. Adesso guardiamo a Forlì. Per noi sarà una gara importante come tutte le altre. Certo che, fare risultato li, vorrebbe dire tante cose per noi.

Valeria Cimoli (Santeramo): Mi spiace per quello che è accaduto a Fenandinha a metà del secondo set. Io sono scesa in campo serena, supportata dalla fiducia delle mie compagne, che ringrazio. E’ vero, era un momento non facile per entrare subito in partita; ma io ho fatto giocate semplici e pulite, le mie compagne, poi, hanno fatto il resto. Sono felice della rimonta e della vittoria del set, ma ancor più felice di questa vittoria, che è la vittoria di un gruppo splendido.

Katerina Buckova (Busto Arsizio): Mi spiace per questa sconfitta. Santeramo è stato bravo, ma noi ci abbiamo messo del nostro, scendendo in campo un po’ remissive. Andare sotto 2-0, poi non è facile riaprire la gara. Ci abbiamo provato, ma dall’altra parte della rete vi era la grinta della mia ex compagna di squadra Monica Marulli e socie. E’ vero, oggi faceva alquanto freddo, ma così come lo era per noi lo era anche per loro. La verità è che noi oggi non abbiamo giocato bene, loro si.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto