06/02/2008 Lega Volley Femminile

Vittoria da tre punti, ma assai sofferta per la Yamamay: nel turno infrasettimanale con la Minetti, la formazione di Carlo Parisi, vinto il primo set spinta da una ottima Ortolani (ok per tutta la gara), si è trovata sempre ad inseguire le agguerrite avversarie. Nel secondo parziale le bustocche hanno trovato la forza di recuperare un pesante gap di scarto e di annullare ben 5 set-ball per le ospiti; Imola ha vinto il terzo game, guidata da una super Leggeri, mentre nel quarto le farfalle hanno messo in campo il cuore (ottima Buckova a muro), recuperando sempre brevi svantaggi e chiudendo con Esko.

Parisi: “Abbiamo avuto diversi problemi fisici in questi giorni e la formazione è stata in dubbio fino all’ultimo. Le ragazze vanno applaudite per avere sempre trovato lo spirito per reagire ai momenti difficili e per aver conquistato i 3 punti. Non guardiamo le formazioni che ci precedono in classifica, continuiamo a giocare gara per gara, cercando di conservare il quinto posto. La prossima gara con Sassuolo sarà difficile: la gara di stasera, contro la penultima in classifica, dimostra che tutte le squadre sono insidiose”.

Buckova: “Siamo state brave a reagire agli inizi di set, tutti in salita. Questo ci dà molta fiducia per le prossime partite, che dovremo affrontare con concentrazione. Il nostro obiettivo è arrivare ai play-off, ma tutto quello che stiamo facendo di meglio è una sopresa bellissima”

MVP Palayamamay: Serena Ortolani

La cronaca: la Yamamay parte con il piede giusto, con Viganò ed Ortolani subito molto positive (8-6); le bustocche commettono qualche errore e Imola riesce a rientrare in gara (10-11), ci pensa poi subito Dirickx ad attaccare e pareggiare (11-11); Viganò firma il mani-out ed il muro del nuovo sorpasso (13-11, time-out Benelli). Ortolani ha il braccio caldo (15-12), mentre per Imola è Leggeri a provare la carica (16-13). Sono ancora gli errori della Yamamay a rimettere in carreggiata la Minetti (17-16), poi è Ortolani a stupire dai 9 metri e da 2a linea (ace e schiacciata), costringendo Benelli a chiamare tempo (20-16). Nel finale Esko, Viganò, i muri di Dirickx e di Parenti fermano il tabellone sul 25-18. Secondo set: Ikic batte bene e Leggeri passa bene al centro, realizzando 4 punti consevutivi (1-4), Ortolani interrompe la serie (2-4); Buckova è presente sotto rete (5-7), ma la Minetti passa per prima al tempo tecnico (5-8). Paccagnella mura e Parisi chiama tempo (6-10), poi sono Mifkova e Leggeri a colpire (7-12); Imola regge bene anche in difesa con De Gennaro ed allunga (9-15), Leggeri firma il 9-16. La Yamamay prova a rialzare la testa e lo fa con Ortolani, che picchia ancora forte da 2a linea e al servizio (12-16, tempo Benelli). Le bustocche difendono bene e riescono, anche grazie ai muri di Buckova e Parenti, ad arrivare a -2 (17-19); Ortolani in pallonetto tiene il distacco, Esko firma il -1 (19-20, tempo Benelli). Ortolani pareggia (20-20), ma Parisi è costretto, dopo poco, a fermare di nuovo il gioco (20-22); Ortolani con il mani-fuori realizza il 22-23, al servizio pareggia (23-23). Esko annulla il primo set ball imolese (24-24), Buckova il secondo (25-25). La Yamamay insegue e ora tocca ad Ortolani ripareggiare (26-26), poi un errore di Imola regala il 27-27; Ortolani annulla il quinto set ball (28-28), Buckova mura il vantaggio (29-28). Curcic ritrova il pari (29-29), Esko sfonda il 30-29, Buckova fa esplodere il palazzo a muro (31-29). Terzo set: l’inizio è simile al secondo parziale, con Imola in testa grazie ad una super Leggeri e a una positiva Radzuweit (4-7), anche se la Yamamay non si scompone e torna sotto con Dirickx (6-7). Dopo il primo tempo tecnico (6-8), Dirickx e Ortolani pareggiano (8-8), Viganò c’è (9-9); Busto Arsizio è costretta ad inseguire ancora (10-13, bene Mifkova), ma una doppietta di Buckova e una bomba di Ortolani fanno 13-13. Esko passa (14-13), Buckova conferma il buon momento (15-13). Imola non molla e passa per prima al secondo tempo tecnico (15-16), Mifkova allunga (15-17); Buckova trova ancora la forza di pareggiare (17-17), Dirickx a muro porta a 2 Busto Arsizio (19-17 tempo Benelli). La Yamamay non sfrutta il vantaggio e Imola passa di nuovo avanti (20-21); Radzuweit firma il 2 (20-22, 21-23), Ortolani accorcia 2 volte (21-22, 22-23), Leggeri conquista due set ball (22-24). Esko riaccende la speranza (23-24), ma Curcic a muro conquista il set per Imola (23-25). Quarto game: Dall’Igna cerca le centrali e fa bene (2-6 time-out Parisi), mentre Buckova prova a dare la scossa (4-7); Radzuweit porta al 4-8, Dirickx e Ortolani a muro si rifanno sotto (7-8). Le bustocche faticano ancora (8-11), ma Leggeri è davvero abile a muro (9-13); con difficoltà la Yamamay arriva a -1 con il muro di Buckova (13-14), che di nuovo a muro pareggia (14-14). La centrale ceka è infermabile e realizza il terzo muro consecutivo (15-14), ma poi la Yamamay regala il 15-16 alle avversarie; la numero 3 biancorossa pareggia (16-16) e realizza l’ace del 18-16, Dirickx attacca prepotentemente il 19-17, Ortolani sfonda il muro e realizza il 20-17. Nel finale Imola regala qualcosa (22-17), poi Leggeri prova la rimonta (23-20). Dall’Igna sbaglia dai 9 metri (24-20), ma Leggeri a muro fa chiamare l’ultimo tempo a Parisi (24-22). Al rientro Molinengo recupera una palla impossibile ed Esko chiude a muro (25-22).

Tabellino:

Yamamay Busto Arsizio – Minetti Infoplus Imola 3-1 (25-18, 31-29, 23-25, 25-22)

Yamamay Busto Arsizio: Ortolani 28, Viganò 8, Buckova 19, Valeriano n.e., Esko 12, Dirickx 6, Ravetta n.e., Molinengo (L), Fokkens n.e., Siscovich n.e., Luciani n.e., Parenti 4. All. Parisi. Battute errate: 9, vincenti: 3 (Ortolani 2). Muri: 13 (Buckova 7).

Minetti Infoplus Imola: Curcic 9, Radzuweit 8, Leggeri 26, Dall’Igna 0, Zanin n.e., Percan 0, Mifkova 15, Ikic 6, Tirozzi n.e, Paccagnella 3, De Gennaro (L), Bertone n.e.. All. Benelli. Battute errate: 7, vincenti: 2. Muri: 8.

Arbitri: Ravallese – Finocchiaro

Spettatori: 2442

Arbitri: Marchello – Caltabiano

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto