02/12/2007 Lega Volley Femminile

Tena Volley Santeramo – Infotel Banca Forlì
3-0 (25-16/25-21/25-17)

Tena Volley Santeramo: Boteva 4, Fernandinha 6, Soninha 14, Zhurovska 4, Dushkyevich 9, De Luca 10, Marulli 9, Porzio (L) – N.e. Rizzo, Sirressi, Cimoli – All. Nesic
B.E. 7 – B.V. 3 – Muri 8 – Attacco 43% – Ricezione 82% – 68%

Infotel Banca Forlì: Petkova 7, Grando 8, Germanova 2, Beccaria 9, Di Iulio 6, Angeloni 6, Katic 1, Antonucci, Leonardi, Vecchi (L), Poggiali, N.e. Vergun – All. Vallicelli
B.E. 5 – B.V. 1 – Muri 9 – Attacco 31% – Ricezione 79% – 61%

La Tena Volley Santeramo si sbarazza in soli 3 set dell’Infotel Banca Forlì, ma soprattutto offre una grande prova di carattere e orgoglio davanti al numeroso pubblico del Pala Cooper, cancellando la non brillante prestazione offerta una settimana prima a Busto Arsizio.
Sugli scudi della Tena Santeramo si erige la prestazione di gruppo e la volontà comune di centrare una vittoria che vale tantissimo, sia in chiave di classifica che di morale, anche se, una nota particolare la meritano Soninha (eletta MVP della serata) e Fernandinha (presente a tutto campo). Di contro, il Forlì, pur avendo tenuto testa alle santermane, in alcune fasi del match, e soprattutto nel fondamentale del muro, ha dovuto subire la determinazione e la volontà delle padrone di casa nel voler chiudere, anzitempo, la gara.
Dopo i primi due set, condotti dal Santeramo con grande spirito di sacrificio e abnegazione a quanto provato in settimana; nel terzo parziale vi è l’esaltazione del carattere del team guidato da Dragan Nesic. Sotto 5-8 nel primo tempo tecnico, dopo un calo dovuta alla tensione agonistica delle padrone di casa, le atlete Tena tornano a macinare gioco e punti. L’Infotel Forlì subisce un break pesantissimo (9-0). Dal 3-8 si passa al 12-8, dietro gli attacchi di Soninha (14 punti) e De Luca (10), ma anche all’esperienza di Dushkyevich e Marulli (che colleziona 4 muri vincenti), senza dimenticare Fernandinha (grande prova la sua, sia in cabina di regia che in difesa) la quale colleziona 6 punti in attacco. Boteva e Zhurovska si sono alternate in campo; mentre Noemi Porzio ha tenuto alta la percentuale in ricezione. Migliore in campo per il Forlì, sicuramente Cristina Vecchi: colei che ha lottato su ogni palla dall’inizio alla fine, senza lasciarsi scalfire da una botta ricevuta al capo durante una fase concitata di gioco. I suoi recuperi sono stati applauditi anche dalla tifoseria di casa.
La cosa più bella vista a fine partita è stata vedere le atlete della Tena Volley Santeramo, sedute in mezzo al campo, circondate da tantissime bambine di scuola elementare. Le ragazze della società Santeramo Sport non solo hanno firmato autografi, ma si sono intrattenute con loro a chiacchierare e giocare. Un fantastico modo di vivere ed educare allo sport.
Noemi Porzio: “Oggi mi sono davvero divertita, la prestazione di gruppo è da incorniciare. E’ vero, in alcuni casi io e Barbara De Luca ci siamo quasi scontrate, ma era così tanta la voglia di entrambe di recuperare palla. Ha prevalso la nostra determinazione!”
Dragan Nesic: “Ho visto un gruppo di professioniste. Dopo la gara di Busto Arsizio non mi era mai capitato di vedere le atlete vergognarsi per il proprio rendimento. Oggi hanno dimostrato tutta la loro determinazione e il proprio carattere. Voglio ringraziare loro e il mio staff tecnico per come hanno lavorato. Un ringraziamento particolare lo faccio a Fabrizio Grezio, per come ha saputo preparare le atlete dalla linea di battuta.”
Soninha: “E’ vero, ho disputato una buonissima gara; ma questa è la vittoria del gruppo. Ognuna di noi ha fatto il suo e il risultato ci ha premiati. Questa vittoria va divisa tra società, team e i nostri magnifici tifosi. Adesso andiamo avanti così e pensiamo alla prossima gara. E’ bello a fine gara stare in mezzo a tanti bambini, così come in settimana è stato bello andare a scuola e incontrare tanti giovani per un confronto costruttivo.”
Samanta Grando: “La gara è finita, ma la mia emozione resta per aver calcato questo campo che tanto mi ha dato. Avrei voluto lasciarlo portando a casa non solo l’affetto dei miei ex tifosi, ma anche qualche punticino. Resta l’amarezza per non aver saputo mantenere il vantaggio nel terzo set. Non so cosa ci è successo in quel momento, non riesco a spiegarmelo. So solo che loro si sono gasate e noi abbiamo subito”
Elio Vallicelli: “Sono molto amareggiato, soprattutto per l’atteggiamento mostrato in campo da alcune mie atlete che stanno facendo poco per mantenere questa squadra in A1. Ci vuole spirito di sacrificio e tanto lavoro. In campo ho visto solo la carica e la volontà del Santeramo di voler vincere questa gara. Anche quando nel terzo set eravamo andati avanti è perché loro hanno un tantino mollato, e lo si è visto dopo. Credo che con questa mentalità, soprattutto negli scontri diretti, non si va da nessuna parte.”

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto