17/11/2021 Unet e-work Busto Arsizio

La Unet e-work Busto Arsizio inizia col piede giusto la sua nuova avventura europea vincendo per 3-1 la gara di andata dei 16esimi di finale della Cev Cup contro il VDK Bank Gent Dames. In terra belga le farfalle, con un po’ di turn-over (dentro Herrera Blanco e Ungureanu in pianta stabile, riposo per Olivotto e Bosetti), hanno condotto senza troppi affanni i parziali, fatta eccezione per il black-out del terzo game. In quel frangente la UYBA ha regalato tanto, anche se vanno riconosciuti i meriti del VDK che con Janssens (la migliore, con 22 a tabellino alla fine) e Flament (16) ha saputo in qualche modo riaprire il match (6 i muri del Gent nel parziale).

Per le farfalle, che hanno schierato per larghi tratti anche la coppia Monza – Battista, top scorer dell’incontro Alexa Gray con 25 punti (55% offensivo), seguita da Mingardi (16, in campo non al meglio per un piccolo infortunio al mignolo della mano destra rimediato a seguito di un urto con un tabellone pubblicitario nell’allenamento di ieri). Ottima la coppia Zannoni Ungureanu in ricezione (50% perfette a testa), con la romena brava anche in fase offensiva (11 col 37%). Bella prova anche per Stevanovic (4 muri) ed Herrera Blanco (50% in attacco).

Ritorno tra sette giorni alla e-work arena, con biglietti già in prevendita qui: https://www.vivaticket.com/it/biglietto/unet-e-work-busto-a-vdk-bank-gent-dames/168317 (gara compresa in abbonamento). Alle farfalle, per passare agli ottavi, servirà conquistare almeno due set.

Sala stampa: 

Herrera Blanco: “Sono contenta per la bella partita e per la vittoria. Nel set che abbiamo perso ci hanno messo un po’ in difficoltà con il loro gioco veloce, però alla fine è andata bene. Sono felice anche per aver giocato e aver dato il mio contributo alla squadra. Ringrazio le mie compagne che mi hanno aiutato tanto durante la partita, e grazie anche a coach Musso e a tutto lo staff”.

Marco Musso: “Sapevamo che il Gent ha una pallavolo veloce e intensa e stasera ha fatto di tutto per metterci in difficoltà, lavorando tantissimo i colpi sulle mani alte, variando molto le direzioni di attacco e battendo come immaginavamo. Noi abbiamo gestito in parte bene le situazioni, in parte no, facendoci prendere dalla fretta e questo non paga contro squadre di questo livello. Importanti i 3 punti, ma aspettiamoci un ritorno combattuto. Ora pensiamo a domenica e a Bergamo, una gara che sarà complicata”.

In pillole:

Musso parte con Poulter – Mingardi, Herrera Blanco – Stevanovic, Gray – Ungureanu, Zannoni libero, Morand risponde con L. De Quick, Smeets, Janssens, Vandewiele, De Valkeneer, Flament, T. De Quick (L).

Nel primo set la UYBA parte forte con i servizi di Ungureanu e gli attacchi di Gray ed Herrera Blanco (3-5). Janseen pareggia con l’ace del 5-5 e si procede a braccetto (7-7) ma con le farfalle sempre con la testa avanti (7-8 pipe Gray). Ungureanu serve ancora bene, propizia il 7-9 e firma l’ace del 7-10, mentre l’invasione belga regala il +4 (7-11 time-out Morand). Vandewiele trova cambiopalla, poi un altro ace bustocco (Stevanovic) vale il +5 (8-13). Herrera Blanco è ispirata al centro (8-14), il VDK è falloso (8-16 dentro Vandesteene), e la UYBA è padrona del campo. Un mini recupero del Gent fa chiamare time-out a Musso e al rientro Battista (appena entrata con Monza) e Ungureanu realizzano fino al 13-20. Nel finale le farfalle amministrano (bene Zannoni in seconda linea), murano con Stevanovic (15-22 time-out Morand), trovano il set-ball con Ungureanu (18-24) e chiudono con un nuovo muro di Stevanovic (18-25).

A tabellino: Janssens 4, Gray 5, Stevanovic 5, Ungureanu 5.

Secondo set: Il VDK inserisce da qui fino alla fine Vandesteene per De Valkeneer; Ungureanu e Stevanovic spingono dai 9 metri e Poulter mura l’1-4; Gray affonda l’1-5 (time-out Morand), poi il muro belga e un errore della stessa canadese riaprono subito i giochi (5-6). Mingardi trova cambiopalla (5-7), Ungureanu spacca il taraflex per il 5-8 e poco dopo mura il 5-9. Vandewiele ricambia con la stessa moneta e fa 7-9, ma la solita Mingardi ci mette una pezza (7-10), mentre il VDK regala il +4 (7-11). Le padrone di casa ci mettono l’orgoglio, ma Mingardi è scaltra sottorete per il 9-12 e Gray super con la pipe del 9-13. Smeets e l’errore di Stevanovic portano all’11-14, poi la capitana e la bomba di Mingardi rispondono ai tentativi di Vandesteene (12-17). Sul 13-18 si rivedono in campo Battista e Monza, ma il parziale non è chiuso. Il VDK lotta e si porta a -2 grazie al muro di Janssens (time-out Musso). Al rientro Herrera Blanco conquista il 16-19, ma  Flament trova il -1 (18-19). Gray respinge l’assalto con l’attacco del 18-20, ma la UYBA pasticcia in difesa e regala il 20-20 mentre rientrano Poulter e Mingardi. L’errore di Camilla fa chiamare time-out a Musso (21-20), al rientro la stessa Mingardi si fa perdonare con l’attacco del pari 21 e con l’ace deò controsorpasso (21-22); con il servizio Mingardi propizia anche il 21-23 di Gray (tempo Morand), Ungureanu non sbaglia da posto 4 il 21-24, Gray chiude 22-25.

A tabellino: Janseens 7, Mingardi 8, Gray 7

Terzo set: Ungureanu in pipe prova a spezzare l’equilibrio iniziale (2-3), Mingardi e due errori locali fanno volare la UYBA 3-6. Il VDK prova a restare in scia ma il muro di Mingardi vale il 5-8, mentre Flament è ora la più prolifica delle sue (7-8). Janssens fa ace (8-8) e ancora Flament mura tre volte e fa sognare il VDK (12-9 time-out Musso). De Quick allunga da 4 (13-9), Flament fa 14-9, mentre la UYBA prova subito la coppia Monza – Battista. Gray trova cambiopalla (14-10) e accorcia ancora (14-11), Battista c’è (15-12) mentre il VDK attacca largo il 15-13. Il muro belga lavora ancora bene e Musso è costretto a interrompere ancora il gioco (17-13), poi sul 18-14 rientrano Poulter e Mingardi. La rice bustocca regala il 19-14 e per la UYBA non sembra esserci via di uscita (20-14). I muri di Stevanovic e Poulter fanno sperare le farfalle (23-20), ma Quick e Flament chiudono 25-21.

A tabellino: Janssens 8, Flament 7, Gray 5, Ungureanu 4, 6 muri VDK

Quarto set: la UYBA è fallosa e il VDK ne approfitta (3-1), poi Herrera Blanco e Ungureanu riacciuffano il pari sul 4. Mingardi trova il primo vantaggio italiano (5-6) e poco dopo mura il 5-7, mentre Gray firma l’ace del 5-8. Si procede senza grossi sussulti fino alla doppietta di Gray (bene Zannoni in difesa) che porta al 10-14, poi la UYBA allunga ancora con Stevanovic e Ungureanu (13-18 time-out Morand). L’errore in ricezione biancorosso porta le padrone di casa a -2 (18-20), poi Mingardi trova il provvidenziale 18-21 e Gray il 19-21. Le farfalle alzano il livello della difesa, un’invasione belga chiude il lunghissimo scambio che porta al 19-23, Mingardi bombarda il 19-24, Gray firma l’ace conclusivo (19-25).

A tabellino: Smeets 5, Gray 8, Mingardi 6.

Il tabellino

VDK Bank Gent Dames – Unet e-work Busto Arsizio 1-3 (18-25, 22-25, 25-21, 19-25)

VDK Bank Gent Dames: Vandesteene 10, De Quick T. (L), Janssens 22, Coppin ne, De Valkeneer 1, Flament 16, De Quick L., Van Cleemput ne, Wallaeys ne, Smeets 12, Vandewiele 6, Devos ne, Longeval, Desmet ne. All. Morand, 2° Houteman. Battute errate: 7, vincenti 3, muri: 12.

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 2, Battista 3, Olivotto ne, Monza, Bressan ne, Gray 25, Colombo ne, Mingardi 16, Zannoni (L), Stevanovic 10, Bosetti ne, Ungureanu 13, Herrera Blanco 7. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 7, vincenti 6, muri: 12.

 

Arbitri: Rejaneyan (FRA) – Souto Jimenez (SPA)

Spettatori: 550

 

Ufficio Stampa UYBA – Giorgio Ferrario

Foto Elena Colombo

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto