18/09/2021 Hermaea Olbia

Due set vinti e tante buone sensazioni in vista della stagione ufficiale. Nella prima semifinale del Trofeo ‘Bresaole d’Autore’ di Chiavenna, l’Hermaea Olbia non sfigura di fronte alla Unet E-Work Busto Arsizio, formazione di prima fascia nel campionato di Serie A1. Dopo aver condotto in porto un primo set giocato ottimamente (25-20), le biancoblù hanno poi dovuto fare i conti con il ritorno delle lombarde, capaci di aggiudicarsi i successivi due parziali (comunque molto combattuti) rispettivamente per 25-18 e 25-21. Con una bella reazione, le olbiesi sono riuscite a portare la sfida al tie break, poi vinto da Bosetti e compagne per sul 15-11.

 
LA GARA – Il primo sestetto di coach Guadalupi è composto da Allasia al palleggio, Renieri opposto, Miilen e Maruotti in banda, Barbazeni e Babatunde al centro. Il libero è Formaggio, chiamata a sostituire l’infortunata Caforio. L’Hermaea parte forte fin dai primi scambi e prende subito la testa del punteggio. La UYBA risponde tornando a contatto sul -1 (19-18), ma lo sprint finale è tutto delle galluresi, che si lasciano preferire nella lotta a muro e chiudono i conti sul 25-20.
 
Nel secondo set la squadra di Musso prende le misure alle isolane e conduce costantemente. Guadalupi inserisce Fezzi in banda, ma le avversarie scappano via senza incertezze e pareggiano il conto sul 25-18. Più combattuto il terzo parziale, che vede le hermeine condurre inizialmente fino al 10-5. Busto pian piano accorcia e sorpassa fino al definitivo 25-21, ma l’Hermaea si fa comunque apprezzare con i due ace di Renieri e l’ottimo lavoro delle centrali. Il quarto game sorride ancora a Miilen e compagne, che resistono ai tentativi di allungo delle avversarie e affondano il colpo nel finale portando la gara al tie break (25-23). A questo punto Busto Arsizio fa valere esperienza e talento e strappa via la vittoria sul 15-13. L’Hermaea, dal canto suo, incassa con piacere tanti segnali incoraggianti.
 
Domenica alle 17 le biancoblù saranno di scena contro la perdente della seconda semifinale tra Monza e Brescia.

Questo il commento del tecnico dell’Hermaea Dino Guadalupi: “E’ stato un allenamento di ottima qualità, che ci ha fornito delle indicazioni sicuramente positive. Gli errori sono stati parecchi, così come i break, ma è normale in questa fase di rodaggio. Mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra, che ha giocato con personalità e sfrontatezza. Siamo riusciti ad adeguarci velocemente su alcune situazioni tattiche, mentre in altre abbiamo fatto un pizzico di fatica. In generale, però, non posso che essere soddisfatto di questa esperienza. Speriamo di ripeterci sugli stessi livelli nella finale per il terzo posto”. 
 
Unet e-work Busto Arsizio – Hermaea Olbia Volley 3-2 (20-25, 25-19, 25-21, 23-25, 15-11)

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter ne, Battista 16, Olivotto 14, Monza 3, Bressan, Gray 8, Colombo (L2 ne), Mingardi 18, Zannoni (L), Stevanovic ne, Bosetti 15, Ungureanu 4, Herrera Blanco 9, Zlatanov ne. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 13, vincenti 6, muri: 14.

Hermaea Olbia: Barbazeni 11, Allasia 2, Fezzi, Miilen 16, Renieri 22, Minarelli, Maruotti 8, Caforio ne, Severin ne, Gerosa 1, Formaggio (L), Babatunde 6. All. Guadalupi, 2° Melotti. Battute errate: 11, vincenti 11, muri: 16.

 
Ufficio Stampa
Volley Hermaea Olbia
pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto