28/09/2020 Futura Volley Giovani Busto Arsizio

Serve un nuovo tie-break per decidere il match della Futura Volley Giovani, ma questa volta le biancorosse possono sorridere: l’11-15 che ha deciso il quinto set nel match contro il Club Italia vale la prima vittoria stagionale e un passo in avanti rispetto alla scorsa settimana. Le Cocche, in campo con la rientrante Latham e il cambio Sartori-Veneriano nello starting six, non sono state convincenti da subito e hanno stentato in fase offensiva nel primo set; l’uno-due che ha portato al sorpasso nel conteggio dei parziali ha visto il team di coach Lucchini concreto al servizio e nella fase di muro-difesa, annullando le offensive delle giovani avversarie. Il finale di quarto set avrebbe potuto indirizzare diversamente il resto della contesa, con le padrone di casa abili ad alzare il livello del proprio muro (ben 21 realizzati complessivamente); le biancorosse hanno però tenuto mentalmente e non hanno subito contraccolpi, grazie anche ad un’attenta regia di Nicolini (tutte le attaccanti titolari sono andate in doppia cifra, top scorer Michieletto con 15 punti).
Due punti che possono dare vigore alla Futura, in vista della prossima trasferta a Torino.

PRIMO SET: La Futura ritrova Latham, che parte opposta a Nicolini accompagnata da Giuditta Lualdi e Sartori al centro, Carletti e Michieletto in banda più Garzonio libero; il Club Italia schiera le diagonali Monza-Frosini, Graziani-Nwakalor, Gardini-Nervini con Armini libero. Il primo vantaggio è delle padrone di casa, che sfruttano l’errore offensivo di Latham (3-1); l’americana recupera subito dopo con il primo ace della gara (3-3), le biancorosse si portano in testa con Lualdi in fast (5-6). Controsorpasso casalingo con il muro griffato da Nwakalor (9-7), Carletti impatta dai 9 metri (9-9) ma la Futura subisce le battute vincenti di Gardini e Nwakalor (13-11); Nicolini si affida a Lualdi per il nuovo pari (14-14), il punteggio resta in bilico fino all’errore di Frosini che lancia le bustocche sul primo +2 (16-18). Zingaro entra su Michieletto ma il Club Italia ribalta tutto con Gardini (19-18), Latham viene murata per il 21-18; Busto recupera un break con Sartori (22-21) ma le padrone di casa raggiungono per prime il set point con il lob di Gardini (24-22). All’uscita dal timeout chiamato da Lucchini le biancorosse annullano un punto set ma cedono alla spazzata di Graziani (25-23).

SECONDO SET: la partenza del Club Italia è ancora concreta, Frosini colpisce al servizio per il 3-1 iniziale; è Latham a rispondere con lo stesso fondamentale (3-4), la doppietta di Sartori (primo tempo e muro) spezza una lunga parità (7-9). Il +2 non basta alle biancorosse, che vengono riprese dal muro avversario su Michieletto (11-11); la reazione delle Cocche è stavolta veemente, con Lualdi che chiude la fast dell’11-14 e costringe coach Bellano alla sosta. Anche Lucchini preferisce vederci chiaro a seguito dell’ace di Graziani (14-15), le padrone di casa impattano al punto 15 ma sono respinte dal block-in di Carletti (15-17); Latham sfonda dalla seconda linea (16-19), Carletti mette un’altra firma dai 9 metri per il +4 biancorosso (17-21). Sul turno al servizio di Veneriano – subentrata per Sartori – Michieletto piazza il block-out del 18-23, Latham realizza il 19-24 con un pallonetto; per la Futura l’1-1 arriva a seguito di un servizio avversario errato (20-25).

TERZO SET: le biancorosse vanno a segno due volte a muro con Lualdi per l’iniziale vantaggio (2-5); il Club Italia non resta però a guardare e piazza un 5-0 (muro su Carletti, 7-5) che convince Lucchini a fermare il gioco. Il nuovo pari, firmato da Carletti (8-8), apre una fase di equilibrio che comprende un grande ace di Sartori (11-12); il diagonale mancino di Michieletto porta al 13-14, ed è la stessa schiacciatrice a trovare il +2 che interrompe la relativa parità (14-16). Gardini spedisce out il lungolinea che lancia la Futura sul 15-18, il +4 è opera di Sartori a muro (15-19); Pelloia sostituisce Monza e Bellano chiama una nuova sosta sul 15-20 (lob Carletti), servizio e muro biancorosso non smettono di funzionare e propiziano il 16-24 di Sartori. Il 16-25 finale porta la firma di Latham, che piazza il diagonale dell’1-2.

QUARTO SET: Bassi, entrata nella frazione precedente, realizza il diagonale stretto che regala il primo vantaggio alle padrone di casa (3-1); le biancorosse si riportano più volte a contatto senza riuscire a riequilibrare il punteggio, fino all’ace di Nicolini (6-6). L’immediato botta e risposta vede grandi momenti di gioco nella metà campo bustocca (muro Sartori, 8-8), ma è il Club Italia a staccare per primo le avversarie (10-8); la pipe di Carletti vale il nuovo pari (10-10), Latham trova l’incrocio delle linee dai nove metri (10-11). Un nuovo ace, stavolta realizzato da Michieletto, porta la Futura a comandare 11-13; le azzurre trovano però un filotto di punti che vale il sorpasso (16-14, doppio muro Nwakalor), Busto resta in scia (block-in Latham, 17-16) ma è costretta a subire la controrisposta avversaria (19-16). Il pari arriva nel turno al servizio di Veneriano ed è firmato da Lualdi (19-19), è poi proprio Veneriano a piazzare la battuta vincente del 19-20 che porta le squadre al timeout; il Club Italia trova però la reazione con Bassi che schiaccia il 22-20, arrivando poi per prima al set point (24-22). Frosini chiude la frazione alla prima occasione (25-22).

QUINTO SET: il Club Italia chiude le maglie della difesa, le biancorosse sono costrette ad inventare per andare a segno (lob Latham e Carletti, 2-3); Michieletto si erge a protagonista del break che porta le Cocche sul 3-5, Nicolini realizza a muro per il 4-6 e nello stesso fondamentale Carletti trova il punto che conduce al cambio di campo (6-8). Lo strappo decisivo non arriva e la squadra di casa torna a farsi sotto (8-9); la Futura mantiene il +2 con Michieletto (9-11), quindi Sormani piazza un punto incredibile con una difesa al limite (9-12). L’errore di Bassi vale il 9-14, Frosini prolunga l’incontro al servizio (11-14) ma l’errore offensivo di Bassi chiude il match (11-15).

LE INTERVISTE

Cecilia Nicolini: “Sono molto contenta, avevamo bisogno di questa vittoria per sbloccarci. E’ stato un incontro molto difficile, sapevamo che loro fisicamente sono toste, siamo state murate parecchie volte ma siamo state brave a gestire la partita con lucidità. Nel tie-break si è vista la differenza di esperienza, domenica ci aspetta un’altra trasferta tosta ma questo può essere per noi un punto di partenza”.
Benedetta Sartori: “Sono molto contenta, è stata una partita difficile ma siamo state brave e abbiamo fatto un grande lavoro come gruppo. Abbiamo lavorato tanto sul servizio dopo aver rivisto la scorsa partita, oggi abbiamo voluto battere bene e quello che abbiamo studiato in palestra si è visto in campo”.
Matteo Lucchini: “Sono contento perché non è facile giocare contro questo tipo di squadra, hanno una fisicità pazzesca e un’ottima regia. Noi le abbiamo messe in difficoltà a tratti con il servizio, l’ingresso di Latham è stato positivo anche se, arrivando da un periodo di stop, è calata un po’ in attacco; era importante riutilizzare Carletti in 4 e devo dire che le laterali hanno fatto un ottimo lavoro. Settimana prossima avremo una partita contro una squadra tosta, ora dobbiamo ritarare tutto ma questa vittoria ci dà lo stimolo per lavorare bene in settimana”.

TABELLINO:

Club Italia Crai – Futura Volley Giovani 2-3 (25-23, 20-25, 16-25, 25-22, 11-15)

Club Italia Crai: Graziani 14, Bassi 8, Monza 3, Gardini 15, Giuliani ne, Marconato ne, Frosini 12, Nervini 7, Trampus ne, Barbero, Pelloia, Ituma 1, Nwakalor 15, Armini (L). All. Bellano. Battuta: errate 6, ace 15. Ricezione: 51% positiva, 34% perfetta, errori 7. Attacco: 34% positività, errori 13, murati 12. Muri: 21.
Futura Volley Giovani: Veneriano 1, Nicolini 7, Michieletto 15, Vecerina ne, Latham 13, A.Lualdi ne, Sartori 13, G.Lualdi 14, Sormani 1, Carletti 13, Garzonio (L), Zingaro. All. Lucchini. Battuta: errate 11, ace 11. Ricezione: 68% positiva, 43% perfetta, errori 6. Attacco: 34% positività, errori 7, murati 21. Muri: 12.

Dario Cordella
Futura Volley Giovani
(foto Giovanni Pini)

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto