29/05/2020 Olimpia Teodora Ravenna

Prosegue all’insegna di novità e conferme il lavoro della Conad Olimpia Teodora in vista della prossima stagione. Dopo aver aggiunto Andy Delgado come responsabile del settore giovanile, infatti, comincia a prendere forma anche la squadra di Serie A2. Ad attaccare dal posto 4 ci sarà Laura Grigolo , nella scorsa stagione miglior attaccante del campionato per percentuale a Pinerolo, mentre il libero sarà per la terza stagione consecutiva Giulia Rocchi .

Molto soddisfatto il Presidente Paolo Delorenzi che commenta: “Dopo l’arrivo di Delgado di ieri che ci rinforza dal punto di vista tecnico, sono felice di poter annunciare anche il primo nuovo arrivo per la serie A2 e una graditissima riconferma. Giulia Rocchi rappresenta al meglio con la sua grinta lo spirito che vogliamo nella squadra e abbiamo aggiunto una giocatrice di talento che arriva da una stagione molto positiva e potrà darci una mano a proseguire il nostro progetto di crescita”.

Schiacciatrice milanese classe 1996, Laura Grigolo da qualche anno ormai gioca stabilmente in A2, prima con Rovigo e Legnano, poi a Orvieto e infine, nelle ultime due stagioni, a Pinerolo.

“Sono entusiasta di cominciare questa nuova avventura – sottolinea Laura –. In questi anni vedendo da fuori la realtà di Ravenna l’ho sempre reputata solida e ambiziosa. Si tratta di una piazza storica dove si respira pallavolo e tutti me ne hanno sempre parlato molto bene dal punto di vista umano. Ho avuto modo di parlare con il coach che mi ha spiegato il progetto e sono convinta che troverò un ambiente molto professionale e in cui si lavora davvero bene”.

Giulia Rocchi, che proprio a Orvieto aveva già giocato assieme a Laura, è ormai un punto fermo dell’Olimpia Teodora e tornerà a Ravenna per il terzo anno consecutivo. Per lei si tratterà della quinta stagione in serie A2.

“Sono molto contenta di poter giocare un altro anno a Ravenna – spiega Giulia –, che è ormai come una seconda casa per me. Inoltre l’improvvisa conclusione della scorsa stagione è stata un po’ come lasciare qualcosa di incompiuto. Avevo sposato questo progetto l’anno scorso e mi sembra giusto portarlo a termine quest’anno”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto