08/04/2020 Banca Valsabbina Millenium BS

Ci sono giorni che non si dimenticano, date che diventano sempre più distanti ma delle quali continuiamo a ricordare tutto. Ogni minuto, ogni singolo prezioso istante come se il tempo si fosse fermato lì. Oggi condividiamo questi ricordi con il libero della promozione. 

 

Cambia il mondo, cambia la pallavolo, ma se ci chiedono dove eravamo domenica 8 aprile 2018, lei, Francesca Parlangeli, di professione libero, sicuramente ha ricordi ben nitidi a riguardo. Era sul rettangolo di gioco, a soffrire prima e gioire poi. A concludere insieme alle sue compagne una cavalcata incredibile, che ha visto la Savallese Millenium Brescia promossa in serie A1 al termine di una rimonta durata mesi.

L’atleta piemontese, unica rimasta di quella formazione, ripercorre la stagione 2017-2018. “E’ stata un’annata indelebile e indimenticabile per chi l’ha vissuta – ricorda Parlangeli – e da come è iniziata, il finale è stato incredibile, anche per la tanta fatica di un campionato lungo e intenso, dove si giocava una volta ogni tre giorni. Il successo finale, figlio del lavoro quotidiano ha reso tutto più bello”.

La formazione bresciana, guidata da coach Enrico Mazzola e Marco Zanelli, rispetto alla stagione precedente, la prima in A2, aveva cambiato notevolmente pelle con ben undici innesti nuovi (tra cui Francesca Parlangeli) e due conferme. La partenza non è stata semplice con 2 vittorie nelle prime sette gare. “Tutte hanno dato il proprio contributo – prosegue – e la differenza è stato il superare le nostre paure”. A novembre la svolta: dieci vittorie consecutive e la continua ascesa in classifica. “Ogni successo è stato importante – prosegue – come quelli all’andata contro il Club Italia e Ravenna, soprattutto, quest’ultimo nel quale eravamo senza la nostra bomber Villani. Da allora siamo state molto più costanti; ricordo la trasferta di Marsala dove non c’era nulla di scontato e dove era forte il senso di appartenenza al gruppo per arrivare all’obiettivo finale. La gara del sorpasso è stata il ritorno con il Club Italia a Milano, quando eravamo lì tutti in attesa del risultato tra Mondovì e Cuneo, con la gioia per aver conquistato il primo posto alla penultima giornata”.

Primo posto da confermare la settimana successiva, all’ultima giornata di regular season, quando al PalaGeorge è arrivata Ravenna di Haleigh Washington, ancora in corsa per un posto nei play off. “E’ stata una settimana di tensione – precisa Parlangeli – Non era una gara come le altre, la posta in palio era alta, serviva una vittoria con qualsiasi punteggio ed era tutto nelle nostre mani. Anche se le romagnole lottavano per la post season, noi lottavamo per la promozione diretta. L’inizio non è stato affatto semplice, eravamo contratte, poi vinto il secondo set ai vantaggi abbiamo preso coraggio e abbiamo chiuso l’incontro tagliando l’agognato traguardo”.

Il lavoro e la serenità la chiave del successo. “Ci siamo sempre allenate con il sorriso anche nei momenti più duri, rimboccandoci le maniche. Devo dire che l’ambiente esterno ci ha aiutato molto” conclude. Una promozione che è stata un trampolino di lancio per gran parte del roster e della società verso i grandi della pallavolo italiana, oltre alla conferma del lavoro svolto dai dirigenti e dallo staff tecnico. A due stagioni di distanza da quei momenti magici, Brescia guarda al futuro per raggiungere altri traguardi sempre più importanti.

 

La Savallese Millenium festeggia la promozione in A1

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto