23/10/2006 Lega Volley Femminile

Quarta giornata di Coppa Italia Findomestic A2 e quarta sconfitta per la Mancini Iveco Florens Castellana Grotte. Anche a Isernia la formazione allenata dal tecnico Donato Radogna non riesce ad andare oltre gli evidenti problemi (organico incompleto, infortuni, limiti caratteriali) e cede all’Europea 92 Isernia. Lo fa con il più netto dei risultati (3-0), come mai era successo in questo inizio di stagione. Senza le brasiliane Ana Paula e Elisangela (la prima in tribuna, la seconda all’aeroporto di Bari Palese) fermate da problemi burocratici, senza il martello siciliano Gabriella Agola (out per la microfrattura al malleolo del piede destro) e senza la palleggiatrice Enrica Rocca (problemi alla schiena), Radogna ha a disposizione solo otto atlete e inserisce per la prima volta nel sestetto titolare in regia Ludovica Dalia in diagonale con Sokolova, Zanotti e Genangeli al centro, Karalyus e Tirozzi in banda con Sansonna (neanche in perfette condizioni, con una vistosa fasciatura alla coscia sinistra) libero. Si inizia con l’omaggio della dirigenza e del pubblico molisano alle tre ex dell’incontro, Genangeli, Sansonna e Sokolova.

PRIMO SET – Sostanziale equilibrio fino al 10-9. Il muro di Grando segna il primo break per l’Isernia (12-9). Si scuote la Florens con Tirozzi (12-10) e un triplo muro passivo che causa l’errore di Grando (12-11). Gli errori della Mancini Iveco rimandano avanti l’Isernia (16-12). L’ace di Genangeli prova a tenere nel set la Florens (17-15) ma due di Arimattei segnano il 20-16. Reagisce la Florens: muro di Karalyus, primo tempo sontuoso di Zanotti e muro di Tirozzi (20-19). Montemurro costretto al time out. Si rientra con due diagonali di Tirozzi e un muro di Genangeli che portano la Florens in vantaggio sul 21-22. Wiegers pareggia, Grando mura (23-22) e ancora Wiegers contrattacca in lungolinea (24-22). Sokolova e Zanolla fissano il set sul 25-23 per Isernia.

SECONDO SET – Inizio in equilibrio (fino al 7-6). Poi il primo break di Isernia dal 10 al 12-17 con le centrali: Grando in primo tempo, Spataro vincente in battuta e ancora Grando mura su Tirozzi. Sokolova spezza il break (12-8 e 14-10), ma Isernia riprende presto a colpire la ricezione Florens. Dal 16-12 (splendido pallonetto di Tirozzi) al 21-12 (muro di Spataro), il break pentro è fatto solo di errori della Mancini Iveco. L’ace di Tirozzi (21-14), la fast di Renzi (22-16) e il tocco di seconda di Dalia (23-17) servono solo a portare il punteggio sul 25-18 per le molisane.

TERZO SET – Si inizia con Renzi al posto di Genangeli e con una Mancini Iveco subito avanti 4-2. Vania Sokolova (alla fine del set 9 punti, non dimenticando il premio di top scorer della serie A2 ricevuto venerdì mattina in Campidoglio a Roma dalla Lega) mette a terra il 3-1 e il 4-2. Ancora l’opposta bulgara “stende” in fast il libero molisano Parisi (8-5). Il 10-8 è ancora opera di Sokolova da seconda linea, così come il sorpasso molisano (12-11) è ancora determinato da due errori della Mancini Iveco. Sokolova mette in campo tutto il suo repertorio: in pipe (12-12), in diagonale (13-13) e attaccando tre volte di fila in una azione (14-14). Zamponi pesca l’incrocio delle linee in battuta per quello che diventa il break decisivo (18-15). E’ Wiegers a chiudere la sua gara da mvp in lungolinea sul 21-18. Grando chiude sul 25-20 il 3-0 per l’Europea 92.

 

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto