• it
24/03/2018 Savino Del Bene Scandicci

Serie A1 2017/2018

Lega Volley Femminile

Quarti di Finale Play-off Scudetto Gara 2

myCicero Pesaro: Bokan 8, Cambi 6, Olivotto 14, Vagnini (l) ne, Nizetich (k) 11, Angeloni ne, Ghilardi (l), Bussoli, Aelbrecht 11, Van Hecke 16, Baldi 2, Carraro, Arciprete, Lapi ne.

Coach Bertini Ass. Burini

Savino Del Bene Volley: Carlini 2, Samadova ne, Bianchini, Da Silva 11, Di Iulio, Merlo (l), Papa, Mancini ne, Haak 25, Arrighetti (k) 6, Bosetti 10, Ferrara ne, De la Cruz 17.

Coach Parisi Ass. Bendandi

Arbitri: Massimo Florian – Ugo Fierozzi

Set: 25 – 23, 20 – 25, 23 – 25, 19 – 25

Spettatori: 1800

Pesaro – Per la prima volta nella sua storia la Savino Del Bene accede alle semifinali superando la myCicero Pesaro dopo una vera battaglia sportiva. Una vittoria arrivata dopo un inizio balbettante, con Pesaro che ha alzato il ritmo prima di arrendersi al maggior tasso tecnico delle toscane. Una vittoria da Squadra.

Partita – Inizio di match con Pesaro che spinge molto sull’acceleratore forzando battute e primi tempi. Le marchigiane sono anche, però, più fallose con Scandicci che rimane incollato nel punteggio soprattutto grazie a un buon impatto al match di Isabelle Haak, brava a variare i colpi (11 – 10).

Cambi e Aelbrecht si trovano alla perfezione, la regista di Pesaro, Carlotta Cambi, è bravissima a variare il gioco; la myCicero scappa sul 18 – 14.

La pantera De la Cruz graffia per due volte in parallela, 19 – 17 Pesaro.

Haak forza al servizio, un’ace e un gran servizio regalano il 20 – 20 alla Savino Del Bene. Finale di set punto a punto con Bosetti sugli scudi, ma degli errori in ricezione compromettono il set, conquistato dalla myCicero per 25 – 23.

Pesaro gioca meglio anche nei primi punti del secondo set Van Hecke non sbaglia nulla, bella diagonale 11 – 8 Pesaro. Scandicci alza i ritmi e forza più la battuta recuperando fino al 13 – 13.

Le pesaresi sbagliano due attacchi consecutivi, 17 – 14 Scandicci. Bertini si affida ancora al doppio cambio: dentro Carraro e Baldi al posto di Cambi e Van Hecke. Baldi mette a terra il punto e il coach pesarese chiude il cambio.

L’inerzia del set è tutto in mano alla Savino Del Bene che gioca una pallavolo più fluida, Arrighetti chiude il parziale vincendo un duello aereo con Cambi, 25 – 20.

Ancora un terzo parziale incerto, le due compagini alternano bei colpi a errori gratuiti. Bokan fa male con una diagonale molto profonda, il muro della Savino Bel Bene è in ritardo: 10 – 8.

Pesaro continua a macinare gioco e punti, Olivotto sembra imprendibile: 20 – 17.

Parisi cambia in regia: Di Iulio dentro per Carlini. Ma è ancora Olivotto a mettere dentro il 21 – 19.

Di Iulio gioca semplice dando molto sicurezza alla squadra, break di Scandicci: 22 – 21 griffato da De la Cruz.

Di Iulio per Haak, 24 – 23: la Regina di Svezia mette giù una palla difficilissima. Parisi fa rientrare Carlini per Di Iulio, la statunitense si affida ancora a Haak che delizia il pubblico con un gran pallonetto, 25 – 23. La svedese è stata semplicemente immensa nel finale di set.

Parte meglio nel quarto parziale la Savino Del Bene, ma Scandicci non è precisa nel giro dietro, Parisi chiama in causa Papa per De la Cruz. Di Iulio prende il posto di Carlini sempre nel finale di set, in un parziale che sembra ricalcare l’andamento dell’incontro: tanti errori e tanti bellissimi gesti atletici. Solo due muri della “Dea” Da Silva rompono un grande equilibrio, 20 – 17.

La brasiliana prende coraggio e griffa anche il 22 – 18. Rientra Carlini per Di Iulio, e come nel terzo parziale, ed è ancora Haak a chiudere l’incontro, questa volta con due bellissime diagonali!

Dichiarazioni:

Da Silva: “Abbiamo giocato da squadra. Non nego che c’è tanta voglia di arrivare fino in fondo. Oggi non ha funzionato benissimo il nostro muro, ma una vera squadra sa levigare le lacune che ci possono essere in partita. Riposo? Nessuno se vogliamo vincere lo Scudetto. noi ci crediamo” #savinogogogo

Merlo: “Ringrazio tutti per il grande risultato ottenuto, siamo per la prima volta in semifinale è questo è merito di tutti quelli che ci aiutano tutti i giorni, del nostro lavoro, dell’affetto dei tifosi e di tanta competenza dello staff. Abbiamo avuto delle difficoltà iniziali ma le abbiamo superate da squadra, da vera squadra; questa partita ad inizio anno l’avremmo persa. Ora non poniamoci limiti”

Haak: “Abbiamo raggiunto un grande traguardo le semifinali, ma non ci poniamo limiti: crediamo nella possibilità di arrivare in fondo…”.

Prossimo impegno, Gara 1 della semifinale Scudetto sabato 31 Marzo ore 20.30 al Mandela Forum di Firenze. Biglietti in vendita da lunedì sul circuito Boxoffice Toscana.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto