16/10/2005 Lega Volley Femminile

E' stata una settimana di lavoro assiduo. Il coach Milano, 24 ore prima della partita contro Isernia, prima di campionato, commenta i giorni trascorsi in palestra: “Non ho voltuo organizzare amichevoli. La concentrazione doveva essere tutta rivolta alla partita. Come ogni inizio, va onorato nel migliore dei modi, specie perchè in casa”. Sotto la direzione sua e di Moschetti, la Lines Tradeco Altamura ha affinato soprattutto automatismi e strategie: “L'Isernia è una squadra aggressiva e grintosa, in campo ha un gioco veloce. Non si può dire di più: siamo all'inizio e nella fase di precampionato ha cambiato numerose volte sestetto e ruoli”. Anche per la partita di domani, infatti, dovrebbero rimanere fuori due atlete di valore: Sokolova e Genangeli. La prima, al ritorno dagli Europei in Croazia, ha risentito di un forte raffreddore. Il medico ha, quindi, preferito tenerla a riposo per precauzione. La Genangeli, invece, è l'ultimo acquisto. E arrivata da poco ad Isernia e potrebbe giocare ad intermittenza per un ritardo nella preparazione. “Una squadra in evoluzione, dunque, ma da non sottovalutare”. Sembrano, invece, definitivamente risolte le beghe burocratiche che hanno causato il ritardo nell'arrivo ad Altamura della schiacciatrice domenicana Dahiana Burgos Herrera. “Dovrebbe essere finalmente da noi, entro giovedì prossimo. Milano potrà così contare da subito su di lei, almeno in allenamento e panchina, per i primi tempi” ha detto il vice presidente Michele Columella. Appuntamento domani alle 18 al PalaBaldassarra.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto