• it
23/04/2017 Lega Volley Femminile

L’Imoco Volley Conegliano non riesce nell’impresa e, nella finale della CEV Volleyball Champions League, deve arrendersi per 3-0 al VakifBank Istanbul. Davanti ai quasi 5.000 del PalaVerde, le pantere di coach Mazzanti hanno battagliato nel corso dei tre set, scontrandosi soprattutto con le grandi individualità presenti nel roster turco, come la top-scorer e MVP della manifestazione Zhu Ting che, con una precisione in attacco del 58%, ha messo a referto 22 punti. Per l’Imoco, entrano nel “Dream Team” stilato dalla CEV in base alle prestazioni delle singole giocatrici nel corso della Final Four Kelsey Robinson come miglior schiacciatrice e Monica De Gennaro come migliore libero.

Per la terza volta consecutiva, una formazione italiana raggiunge la finale della CEV Volleyball Champions League: dopo il secondo posto della Unet Yamamay Busto Arsizio e il successo della Pomì Casalmaggiore nella scorsa edizione, l’Imoco Volley Conegliano è diventata, ora, vice Campione d’Europa. Sul podio della Champions League salgono, inoltre, tre allenatori italiani: sul gradino più alto Giovanni Guidetti e la sua VakifBank Istanbul, la piazza d’onore, come detto, va all’Imoco Conegliano di coach Mazzanti e, infine, Massimo Barbolini ha conquistato la medaglia di bronzo con l’Eczacibasi VitrA Istanbul che, nella finale 3°/4° posto, ha battuto per 3-1 la Dinamo Mosca.

Alle pantere non rimane solo la convinzione di avere organizzato e disputato una grande Final Four, ma anche la certezza di partecipare al FIVB Women’s Club World Championship, in programma dall’8 al 14 maggio a Kobe, in Giappone.

La cronaca. Coach Mazzanti presenta Skorupa con opposta Fawcett, Ortolani-Robinson schiacciatrici, Danesi e Folie centrali, libero De Gennaro. I primi due punti della finale sono dell’Imoco, ma il Vakifbank (vincitore della Champions 2015 e finalista lo scorso anno) reagisce subito e sorpassa con due muri della fuoriclasse cinese Zhu. Anche le turche provano a forzare con la battuta dell’olandese Sloetjes (4-6), ma Nicole Fawcett con due siluri pareggia il conto. In una partenza dove si rischia tutto su ogni colpo due errori di misura delle Pantere in attacco restituiscono alle turche il doppio vantaggio (6-8) prima del time-out tecnico. Conegliano pareggia con un muro di Folie, poi però sbaglia ancora un paio di palloni e la squadra di coach Guidetti allunga ancora (8-11) costringendo la panchina di casa al time out. Skorupa punta molto sulle centrali, e Folie risponde alla grande con attacco ed ace ed è di nuovo parità (11-11). L’Imoco forse preda della tensione sbaglia ancora qualcosina, ne approfitta Sloetjes che trascina il Vakifbank a +4 (11-15), ma Ortolani e Fawcett di potenza accorciano le distanze (13-15). Il Vakifbank forza la battuta e strozza all’origine il gioco d’attacco delle venete. Dopo una serie di azioni confuse Hill con un beffardo pallonetto riporta le turche a +4 (16-20). Le Pantere soffrono, ma il Palaverde aiuta con il suo splendido tifo la squadra di casa e capitan Ortolani di forza riporta a -2 Conegliano (18-20). Un’azione incredibile, quella del 18-21 chiusa out da Robinson. Le giocatrici gialloblù chiedono a coach Mazzanti di chiamare il VideoCheck per un possibile tocco a muro, ma l’occhio elettronico conferma la decisione del direttore di gara. Le turche allungano ulteriormente con un muro e una schiacciata nei tre metri di Rasic. Un nuovo block porta il VakifBank a giocarsi il primo set-point, annullato da un servizio terminato a rete. È il turno di Folie in battuta, ma la centrale sbaglia il servizio: il primo set va al VakifBank per 19-25.

Il secondo parziale si apre con il servizio out di Robinson. Zhu di potenza firma il secondo punto, mentre il terzo arriva da murata di Rasic. Il primo punto di Conegliano è un mani-out di Ortolani, ma è ancora Zhu a portare il VakifBank sul +3. La difesa gialloblù non si intende a dovere e Mazzanti chiama a raccolta le sue giocatrici. Si ritorna in campo, ed è subito Folie con la sua fast. Sloetjes colpisce le mani del muro e realizza, mentre Akman Caliskan sfrutta un errore in ricezione per capitalizzare. Zhu si scontra con il muro di Skorupa, ma il VakifBank non molla un colpo. Il break delle turche continua sino al 3-10, con il punto di Fawcett. Mazzanti chiama un challenge e, questa volta, la decisione arbitrale viene corretta: il tocco del muro sulla schiacciata di Fawcett c’è, 5-11. Il dominio turco continua, poi Hill fallisce il servizio del 7-13. Altro errore in servizio per Conegliano, poi Zhu manda fuori il suo attacco: Guidetti chiama il VideoCheck e la decisione arbitrale viene ribaltata. Sul 16-8, un’altra fast di Folie. Il servizio di Ortolani supera la linea di fondo, così come quello di Örge. Muro di Danesi su Rasic, ma Sloetjes rimette subito in sesto i conti, è 20-12. Il pallonetto di Zhu colpisce le mani del muro, ed è sempre la fuoriclasse cinese a sfruttare un errore in ricezione per andare a segno. Primo tempo di Danesi, ma il VakifBank è ancora lontano: 13-23. Sloetjes firma un lungolinea, ma è Zhu a chiudere il secondo parziale per 25-13.

I primi punti del terzo set sono di marca turca con Sloetjes, ma Conegliano prova subito a ricucire con Costagrande e Ortolani. Muro di Ortolani e Folie e, successivamente, attacco out di Hill: per la prima volta, Conegliano è in vantaggio nel parziale. Danesi manda in rete il suo servizio e Zhu pareggia di nuovo i conti. Attacco out di Costagrande e coach Mazzanti chiama il time-out. Muro dell’Imoco, poi Robinson prova la pipe, ma non supera le avversarie. Block vincente di Costagrande e Ortolani mette la firma sul nuovo vantaggio gialloblù. Zhu rimette in pari il parziale di potenza e un ace di Sloetjes mandano le squadre al time-out tecnico con il VakifBank avanti di un punto. La numero 10 sbaglia, però, il servizio al rientro in campo. L’attacco di Robinson viene bloccato dal muro, ma la schiacciatrice statunitense rimedia immediatamente. Ortolani insacca la palla al di là della rete e Zhu sbaglia l’attacco, 11-10 Imoco. Si lotta ancora, con le schiacciate di Robinson, Zhu e Danesi. Block-out di Ortolani per il +2 Imoco, ma Zhu annulla subito il vantaggio. Il time-out tecnico vede il VakifBank in vantaggio di un punto. Al rientro, Costagrande realizza subito. Lotta punto a punto: il lungo scambio del 18-18 di Robinson fa esplodere il PalaVerde in un boato. Hill mura bene un pallonetto di Ortolani, ma poi manda out il suo servizio. La statunitense ex Novara, però, va subito a segno con un bel diagonale, al quale risponde Ortolani. Attacco di Rasic out: Guidetti chiede l’aiuto del VideoCheck, ma la decisione arbitrale viene confermata e, quindi, sfrutta un time-out discrezionale per parlare con le sue giocatrici. Zhu appone, per due volte consecutive, la sua firma pesantissima, 21-22 e time-out per Mazzanti. Ace di Hill, ma poi Ortolani mura Zhu. Sloetjes vola più in alto di tutti e mette a segno il pallonetto: Ortolani annulla il primo match point per il VakifBank, ma ci pensa Zhu a chiudere la partita per 23-25.

DREAM TEAM CEV VOLLEYBALL CHAMPIONS LAUGE FINAL FOUR TREVISO
Migliore Schiacciatrice: Kelsey Robinson (Imoco Volley Conegliano)
Migliore Schiacciatrice: Kimberly Hill (VakifBank Istanbul)
Migliore Centrale: Milena Rasic (VakifBank Istanbul)
Migliore Centrale: Rachel Adams (Eczacibasi VitrA Istanbul)
Migliore Opposto: Lonneke Sloetjes (VakifBank Istanbul)
Migliore Palleggiatrice: Naz Aydemir Akyol (VakifBank Istanbul)
Migliore Libero: Monica De Gennaro (Imoco Volley Conegliano)
MVP: Zhu Ting (VakifBank Istanbul)

I TABELLINI
Imoco Volley CONEGLIANO – VakıfBank ISTANBUL 0-3 (19-25, 13-25, 23-25)
Imoco Volley CONEGLIANO: Robinson 7, Ortolani 12, Skorupa 2, Danesi 3, Fawcett 5, Folie 7, De gennaro (L), Malinov 0, Costagrande 3, Cella 0. N.E. Barazza, Fiori. All. Mazzanti
VakıfBank ISTANBUL: Aydemir akyol 4, Hill 11, Rasic 3, Slöetjes 14, Zhu 22, Akman caliskan 4, Aykaç (L), Örge (L), Kirdar 0. N.E. Cetin, Durul, Gürkaynak, Özbay, Yurtdagülen. All. Guidetti
ARBITRI: Gerothodoros, Maroszek
NOTE – durata set: 30′, 25′, 29′; tot: 84′.

Dinamo MOSCOW – Eczacibasi VitrA ISTANBUL 1-3 (19-25, 25-19, 23-25, 22-25)
Dinamo MOSCOW: Kosianenko 1, De la cruz de pena 16, Fetisova 5, Goncharova 20, Shcherban 11, Poljak 11, Raevskaia (L), Malova (L), Vetrova 4, Morozova 0. N.E. Lyubushkina, Crncevic. All. Panchenko
Eczacibasi VitrA ISTANBUL: Demir güler 19, Ognjenovic 4, Baladin 17, Kilicli 7, Larson 7, Adams 17, Aşçi (L), Kuzubasioglu (L), Özdemir 0, Bošković 8, Kosheleva 0. N.E. Sebnem akoz, Yilmaz, Arisan. All. Barbolini
ARBITRI: Cambre, Adler
NOTE – durata set: 26′, 27′, 30′, 31′; tot: 114′.

FINAL FOUR TREVISO
I RISULTATI
SEMIFINALI
Sabato 22 aprile, ore 17.00

Vakifbank Istanbul (TUR) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 3-0 (25-20, 26-24, 25-22)
Sabato 22 aprile, ore 20.00
Dinamo Mosca (RUS) – Imoco Volley Conegliano (ITA) 1-3 (18-25, 15-25, 25-15, 25-27)

FINALI
Domenica 23 aprile, ore 15.00

Dinamo Mosca (RUS) – Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR) 1-3 (19-25, 25-19, 23-25, 22-25)
Domenica 23 aprile, ore 18.00
Imoco Volley Conegliano (ITA) – VakifBank Istanbul (TUR) 0-3 (19-25, 13-25, 23-25)

L’ALBO D’ORO RECENTE
2001    EDISON MODENA (ITA)
2002    Racing Club Cannes (FRA)
2003    Racing Club Cannes (FRA)
2004    Marichal Tenerife (ESP)
2005    RADIO 105 FOPPAPEDRETTI BERGAMO (ITA)
2006    COLUSSI PERUGIA (ITA)
2007    PLAY RADIO FOPPAPEDRETTI BERGAMO (ITA)
2008    COLUSSI PERUGIA (ITA)
2009    FOPPAPEDRETTI BERGAMO (ITA)
2010    FOPPAPEDRETTI BERGAMO (ITA)
2011    VakifGunesTTelekom Istanbul (TUR)
2012    Fenerbahce Universal Istanbul (TUR)
2013    Vakifbank Istanbul (TUR)
2014    Dinamo Kazan (RUS)
2015    Eczacibasi VitrA Istanbul (TUR)
2016    POMI’ CASALMAGGIORE
2017    Vakifbank Istanbul (TUR)

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto