• it
08/12/2016 Lega Volley Femminile

L’Imoco Volley Conegliano mette in bacheca il secondo trofeo della sua storia, a 7 mesi di distanza dal primo Scudetto. È la Supercoppa Samsung Gear S3, che le pantere di Davide Mazzanti conquistano grazie al 3-1 sulla Foppapedretti Bergamo, al termine di un match palpitante, vissuto in un’atmosfera pazzesca, con più di 4000 spettatori. Perso il primo set, le gialloblù si scrollano di dosso tutta la pressione da ‘padrone di casa’ e alzano il livello di gioco, trascinate dal pubblico e da una strepitosa Samantha Bricio, autrice di 24 punti con il 52% offensivo e di serie decisive in attacco e al servizio. La messicana è l’MVP della partita. Ottima prova delle due centrali: Robin De Kruijf chiude con 20 punti (con 5 muri), Raphaela Folie ne aggiunge 15, tra i quali l’ultimo dell’incontro. Le rossoblù di Stefano Lavarini cedono non senza lottare, aggrappate alle difese del libero brasiliano Suelen e alla vivacità di Laura Partenio in prima e seconda linea. Rimpianti solo per l’andamento del quarto set, condotto a lungo e poi perso in volata.

Quarta Supercoppa per Carolina Costagrande, seconda per la coppia d’oro Davide Mazzanti-Serena Ortolani, per Monica De Gennaro, Robin De Kruijf e Jenny Barazza.

Nel pre-gara una sorpresa per tutti i telespettatori di Rai Sport HD: un ‘Mannequin Challenge‘ in diretta, con Maurizio Colantoni e Andrea Lucchetta attori principali e tutto il PalaVerde immobile per quasi un minuto. Il colpo d’occhio del tempio di Villorba è ovviamente straordinario, le due tifoserie si rispondono con coreografie super: chiedono l’impresa i tifosi rossoblù, vogliono vincere un altro trofeo dopo lo Scudetto quelli gialloblù. Le giocatrici entrano in campo con le maglie di Gicam (Gruppo Internazionale Chirurghi Amici della Mano), per sottolineare la partnership con la Lega Pallavolo Serie A Femminile ‘Mano nella mano’. Tra il primo e il secondo set, poi, è stato proiettato nel palazzetto un video messaggio del prof. Marco Lanzetta, presidente di Gicam, in collegamento dall’India, dove insieme alla sua equipe opera le mani malate – mutilate, ustionate, colpite da traumi – dei bambini.

La cronaca del match. Davide Mazzanti schiera Tomsia opposta a Skorupa, la recuperata Bricio e Ortolani in banda, De Kruijf e Folie, De Gennaro libero. Stefano Lavarini replica con Skowronska opposta a Lo Bianco, Partenio e Sylla in banda, le centrali sono Popovic e Guiggi, il libero è Suelen. L’inizio del match è già vibrante, il contrattacco di Bricio dopo il recupero volante di Ortolani fa già esplodere il palazzetto: e siamo solo 3-3. Due colpi di Sylla e l’errore della stessa Bricio spingono avanti Bergamo (4-6). Pipe di Ortolani che il muro rossoblù non contiene, ace di Bricio e di nuovo parità 7-7. Skowronska mostra la sua classe, parallela e diagonale stretta (7-9). Ortolani non passa, ma De Kruijf stampa Sylla e mantiene lì l’Imoco (9-11). Si tuffa Partenio in difesa, Sylla questa volta infila il tracciante e 10-13. La fast di De Kruijf apre il parziale gialloblù, con Ortolani e Bricio c’è il sorpasso 15-14 e Lavarini chiama il primo time out del match. Folie mura Skowronska, 16-14. Cardullo rinforza la seconda linea in ricezione, Partenio sigla il -1 (18-17). Skorupa tocca la rete per tentare di raddrizzare il servizio di Bricio ma commette invasione, 19-19. Sorpasso Foppa con Skowronska nei tre metri, la stessa polacca poi centra la rete e 21-21. Ortolani mette out al termine di uno scambio bellissimo, al rientro dalla pausa discrezionale De Kruijf insacca in rete il primo tempo: 21-24 e Mazzanti ferma ancora il gioco. Bricio annulla il primo set point, sul secondo botta di Skowronska e 22-25.

Stesse formazioni al principio del secondo set. Fast di Guiggi, Skowronska pesta la linea sul tentativo di pallonetto: 4-4. Non ha nessun timore Bricio, pipe di rara potenza e 7-5. Invasione sotto rete fischiata a Popovic, sull’8-5 coach Lavarini preferisce parlarci su. L’Imoco prende il largo sul muro di De Kruijf, 11-6. I decibel nella curva gialloblù aumentano, Bricio sempre vivace per il 14-6 che costringe il tecnico rossoblù a utilizzare il secondo time out discrezionale. Dentro Gennari per Sylla e subito arriva il muro della reggiana. La messicana Bricio pesca gli ultimi centimetri di campo, 16-8. Bergamo cerca una scossa emotiva, Skowronska addomestica un pallone complicato per il -6 (18-12). Folie vuole spezzare sul nascere ogni progetto di rimonta, primo tempo vincente e 19-13. Splendida la parallela di Ortolani, che poi commette un errore in ricezione: 21-16. Di Folie in fast il punto numero 24 delle pantere. Il block-in di Tomsia chiude subito il parziale, 25-18.

Il terzo set si apre con il responso del Video Check che modifica la decisione arbitrale su un contrasto a rete. Gennari confermata nella metà campo orobica, mentre Partenio e Popovic scrivono il 3-4. Il servizio di Bricio favorisce i contrattacchi Imoco, di Folie il 6-4. La ricezione gialloblù è precisa e Skorupa può servire con continuità le sue centrali, 8-6. Muro a uno di De Kruijf, esplosione al PalaVerde per il 10-6. Per due volte Ortolani intercetta la traiettoria di difesa, eludendo i voli di De Gennaro (10-8). Skorupa insiste sulle centrali e fa bene, 13-9 con Folie. Skowronska mura Tomsia, sul 14-11 rientra Sylla per Gennari. Ace di Bricio, diagonale di Tomsia ed è fuga Imoco sul 17-11: Lavarini ferma il gioco. È di nuovo Skowronska ad accorciare le distanze, Bricio però indovina anche una pipe in totale disequilibrio e 19-14. Entra Cella e il suo turno al servizio lancia ulteriormente le pantere sul 22-15. Il parziale sembra finito e invece la Foppa, sull’onda delle difese di Suelen, rientra fino al 23-20 (fallo in palleggio di Skorupa). Palla a Bricio, che non fallisce il 24-20. Invasione di Bricio, Tomsia attacca sull’astina al termine di uno scambio vibrante: 24-22 e Mazzanti prova a interrompere la marcia avversaria con un time out. Riesce nell’intento, visto che al rientro Partenio spara fuori al servizio.

Bergamo sprinta in avvio di quarto set, 0-3 sull’ace di Popovic. Senza esclusione di colpi lo scambio che porta le rossoblù sul 2-5. Coach Mazzanti non vuole che le sue giocatrici mollino il set e già sul 3-7 utilizza il time out discrezionale. Skowronska stringe troppo il colpo, palla fuori e sul 5-7 Lavarini imita il collega. Due punti di Partenio – il primo assegnato dopo verifica con il Video Check – scrivono il 5-9. De Kruijf tocca dolcemente, Ortolani spinge da posto 4 e le gialloblù si avvicinano (8-9). La tensione è palpabile, le curve alzano il volume. Dentro Costagrande per Tomsia, poco prima che Skorupa muri Sylla per il pareggio a quota 11. Bricio arma il diagonale, vincente per tre volte in pochi minuti: 13-12. Sfida a distanza con Sylla, che le risponde. Pezzo di bravura di Lo Bianco per la fast di Guiggi, mentre nella metà campo gialloblù è assolo Bricio. Di Ortolani il +2, disinnescato subito da Partenio e dall’errore della stessa capitana (16-17), sostituita da Cella. L’equilibrio è sottilissimo, Cella supera il muro a tre schierato per il 19-18. Livello di gioco altissimo in queste fasi: fast fulminea di De Kruijf, muro su Skowronska e 21-19. Time out obbligato per Lavarini. Risolve ancora Bricio, 22-19. Sylla stampa la fast di De Kruijf, non è ancora finita (22-21). Skorupa le serve il primo tempo, che va a segno (23-21). L’ace dell’olandese porta le pantere al match point. Il secondo è quello buono, sulla fast di Folie. Dopo 7 mesi, l’Imoco trionfa di nuovo.

SUPERCOPPA SAMSUNG GEAR S3
IL RISULTATO
Imoco Volley Conegliano – Foppapedretti Bergamo 3-1 (22-25, 25-18, 25-22, 25-22)

IL TABELLINO
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – FOPPAPEDRETTI BERGAMO 3-1 (22-25, 25-18, 25-22, 25-22)
IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Ortolani 11, Bricio 24, Malinov, Tomsia 7, Cella 2, Folie 13, Skorupa 2, De Gennaro (L), Costagrande, De Kruijf 20. Non entrate Fiori, Danesi, Barazza. All. Mazzanti.
FOPPAPEDRETTI BERGAMO: Santana Pinto (L), Partenio 11, Popovic 9, Gennari 3, Cardullo, Guiggi 7, Lo Bianco 1, Sylla 12, Skowronska 18. Non entrate Mori, Venturini, Paggi. All. Lavarini.
ARBITRI: La Micela, Braico.
NOTE – Spettatori 4.034, durata set: 26′, 26′, 33′, 30′; tot: 115′.

L’ALBO D’ORO
1996    Foppapedretti Bergamo
1997    Foppapedretti Bergamo
1998    Foppapedretti Bergamo
1999    Foppapedretti Bergamo
2000    Capo Sud Reggio Calabria
2001    Metodo Minetti Vicenza
2002    Volley Modena
2003    Asystel Novara
2004    Radio 105 Foppapedretti Bergamo
2005    S.Orsola Asystel Novara
2006    Scavolini Pesaro
2007    Despar Colussi Perugia
2008    Scavolini Pesaro
2009    Scavolini Pesaro
2010    Scavolini Pesaro
2011    Norda Foppapedretti Bergamo
2012    Unendo Yamamay Busto Arsizio
2013    Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
2014    Nordmeccanica Rebecchi Piacenza
2015    Pomì Casalmaggiore
2016    Imoco Volley Conegliano

LA PHOTOGALLERY
Nella sezione dedicata del sito di Lega e sulla pagina ufficiale Flickr le foto della Supercoppa Samsung Gear S3 a cura di Filippo Rubin. Tutte le immagini sono utilizzabili, previa citazione del credito Rubin x LVF.

LA COPERTURA MEDIA
La Supercoppa Samsung Gear S3 sarà disponibile in modalità on demand su LVF TV, la web-tv della Lega Pallavolo Serie A Femminile, con il commento di Piero Giannico e Simona Rinieri.

Il Mannequin Challenge, girato in diretta durante la trasmissione di Rai Sport HD, sarà visibile sui social network della Lega Pallavolo Serie A Femminile FACEBOOKTWITTER

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto