20/06/2014 Lega Volley Femminile

Era nell’aria, ora è ufficiale a tutti gli effetti: capitan Ghisellini rimanda l’addio al volley giocato e continuerà con l’Obiettivo Risarcimento la staffetta con Caterina Cialfi, voluta fortemente dal club nella scorsa stagione e anche lei confermata dopo un anno di grande crescita.

L’avvicendamento dei palleggiatori è cosa rara e delicata, ma che nella scorsa stagione (specialmente nella seconda parte del campionato) ha funzionato bene. Il turn-over proseguirà ancora maggiore nella prossima, preparando così la giovane regista milanese (classe 1995) a prendere in mano le redini, lei che è l’erede designata di Simona Ghisellini, diventata ormai un mito nel vicentino. Era stata la prima atleta a dire di sì all’Obiettivo Risarcimento all’inizio della sua avventura e adesso si prepara alla sua quarta stagione in biancoblu: “Lo scorso anno ho continuato perché non avevo mai giocato in A2 e volevo farlo, specialmente dopo averla conquistata sul campo… adesso vorrei conquistare qui l’A1. La carta d’identità dice una cosa, ma io mi sento tutt’altra età”.

Sono 21 gli anni di differenza tra le due palleggiatrici: l’esperienza e il sangue freddo di una veterana, l’estro e la sfacciataggine di una promessa… insieme per scrivere altre storie nelle pagine del libro dell’Obiettivo Risarcimento, che con le due registe ha portato a quota 7 il numero delle atlete confermate, 5 delle quali erano state anche protagoniste della promozione.

La squadra per la prossima stagione è cosa ormai fatta, manca solo un ultimo tassello: la società, infatti, ha deciso di non fermarsi a 11 giocatrici come fatto nelle ultime due stagioni ed è ancora sul mercato alla ricerca di una giovane schiacciatrice da aggregare al gruppo e far crescere.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto