• it
31/03/2012 Lega Volley Femminile

La Yamamay concede il bis e a distanza di due anni torna ad alzare la CEV Cup. Questa volta la consacrazione europea arriva davanti ai 5000 spettatori del PalaYamamay nel successo, tanto sofferto, quanto meritato con il Galatasaray Istanbul al Golden Set, nella finale di ritorno. Havlickova è stata eletta MVP della finale.
Nonostante l’assenza di Havelkova, la Yamamay ha sfoderato una prestazione maiuscola contro un’avversaria mai doma anche quando la parola fine sembrava ormai scritta.
Carlo Parisi si affida alla diagonale Llyod-Havlickova, Bauer e Dall’Ora al centro, Meijners e Marcon di banda, Leonardi libero. Nesic risponde con Lo Bianco in palleggio, Hanikoglu opposta, Eric e Ozek centrali, Calderon e Miletic di mano, Cayirgan libero che si alternerà nel corso della partita con Bilgi.
La partenza è di marca turca (0-4) ma la reazione della Yamamay è veemente (5-7) con Havlickova che entra subito in partita. Busto ha una marcia in più e una Llyod ispiratissima mette nella condizione le attaccanti biancorosse di andare a segno con continuità. La Yama infila un parziale di 8-0 (13-7) che taglia le gambe alle avversarie, anche perchè Calderon non brilla e la seconda linea turca si trova spesso in difficoltà. Le padrone di casa spingono sull’acceleratore e Bauer, insieme a Dall’ora, confezionano lo strappo decisivo (21-16) per un finale di set di marca biancorossa. E’ la parallela di Havlickova a chiudere sul 25-19.
Seconda frazione senza storia con la squadra di Parisi che annichilisce le avversarie chiudendo a muro le folate offensive di Calderon e Miletic. Dall’altra parte della rete Meijners e Havlickova fanno la differenza e il set si chiude sul 25-13.
Nella terza frazione è il Galatasaray a riprendere in mano le redini della partita, nonostante la partenza brillante della Yamamay (10-7). Turche che affidano a Calderon e ad Eric la voglia di riscatto. Lo Bianco ha palloni più precisi da giocare e Ilyasoglu, in campo per la Miletic, diventa il pericolo numero uno per la difesa di Parisi. Il finale è un testa a testa ricco di emozioni, anche perchè Calderon cambia volto al set con due conclusioni perfette che mandano la partita al quarto set (23-25).
Vibrante ed emozionante, la quarta frazione mette in mostra il meglio del repertorio della Yamamay, cinica e spietata capace di soffrire quando nella parte centrale del set in vantaggio 15-10 subisce il ritorno prepotente delle turche rimesse in partita dai muri di Denkel Zop e da Eric (18-18). Llyod si affida a Bauer e Havlickova, ed è proprio l’attaccante della Repubblica Ceca a prendere per mano la squadra ed affondare le avversarie (24-21). Meijners timbra il 25-23. Al Golden Set in campo c’è solo la squadra di Parisi che porta subito il risultato sul 9-3. Calderon da una parte e Havlickova dall’altra infiammano gli scambi finali della partita che viene decisa dalla fast di Bauer (15-9) mentre il PalaYamamay scandiva sugli spalti il ritornello “Yama let’s go”. Esplode la gioia e la festa in campo. Poi il rituale delle premiazioni con capitan Havelkova che alza al cielo la Cev Cup edizione 2012.
Sulla vittoria della Yamamay Busto Arsizio il Presidente della Lega Pallavolo Serie A Femminile Mauro Fabris ha cosi dichiarato: “Complimenti alla Yamamay Busto Arsizio che con la conquista della CEV Cup mette in bacheca il secondo trofeo della stagione, dopo la Coppa Italia A1, e continua ad essere in corsa per lo Scudetto in un’annata che la sta vedendo grande protagonista. Il successo di questa sera è un traguardo brillante per tutto il movimento della pallavolo italiana che conferma ancora una volta di essere assoluta protagonista, anche in questa stagione, a livello europeo. La Cev Cup resta in Italia e dal 2008 ad oggi è sempre stata vinta da una squadra italiana”.
Prima del fischio d’inizio della partita Carlo Gobbi, storico giornalista de La Gazzetta dello Sport ha consegnato ad Helena Havelkova il “Trofeo Gazzetta 2012″, mentre nel post-partita Patrizio Ginelli, consigliere di Lega Pallavolo Serie A Femminile, ha consegnato a Eleonora Lo Bianco un DVD con tutte le testimonianze d’affetto del mondo della pallavolo italiana che sta sostenendo a gran voce la candidatura dell’alzatrice azzurra quale ‘Portabandiera per l’Italia a Londra 2012”.

CEV Cup – Finale
Il risultato della gara di ritorno

Yamamay Busto Arsizio – Galatasaray Istanbul (TUR) 3-1* (25-19, 25-13, 23-25, 25-23) *15-9 al Golden set

Il tabellino della gara
YAMAMAY BUSTO ARSIZIO – GALATASARAY ISTANBUL 3-1* (25-19, 25-13, 23-25, 25-23) *15-9 al Golden set – YAMAMAY BUSTO ARSIZIO : Lloyd 4, Havlickova 25, Dall’ora 10, Leonardi (L), Marcon 12, Bauer 14, Meijners 21, Lotti 1, Bisconti. Non entrati Caracuta, Havelkova, Pisani. All. Parisi. GALATASARAY ISTANBUL : Eric 18, Miletic 12, Bilgi (L), Cayirgan (L), Hanikoglu 8, Ozek, Calderon Diaz 23, Ilyasoglu 8, Lo Bianco 3, Denkel Zop 6. Non entrati Cetinsarac Hakyemez, Alikaya. All. Nesic. ARBITRI: Hudik Martin – Pont Juan. NOTE – durata set: 25′, 21′, 28′, 30′; tot: 104′. Yamamay BUSTO ARSIZIO : Battute errate 5, Ace 6. Galatasaray ISTANBUL : Battute errate 9, Ace 5.

CEV Cup – Finale
Il risultato della gara di andata

Galatasaray Istanbul (TUR) – Yamamay Busto Arsizio 3-1 (25-16, 22-25, 25-23, 25-22)

CEV Cup – L’albo d’oro
2008 Scavolini Pesaro
2009 Asystel Volley Novara
2010 Yamamay Busto Arsizio
2011 Chateau d’Ax Urbino Volley
2012 YAYAMAY BUSTO ARSIZIO

N.B. Dalla stagione 2007/08 la CEV Cup ha sostituito la Top Teams Cup.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto