• it
22/12/2010 Lega Volley Femminile

E’ poker per la Scavolini Pesaro che sconfiggendo 3-0 al PalaRavizza di Pavia l’MC-Carnaghi Villa Cortese ha conquistato la 15^ edizione della Supercoppa Italiana, la quarta della propria storia, la terza consecutiva. Un successo netto e meritato quello della formazione di Paolo Tofoli (al primo titolo da allenatore) grazie alla grande serata di tutte le sue attaccanti (Flier e Hooker in testa con 19 punti e rispettivamente il 54% e 49%) magistralmente servite da una sontuosa Ferretti, ad un muro che ha lavorato in maniera egregia e ad una difesa impenetrabile. Di contro Villa Cortese non è riuscita a esprimere il proprio gioco, attaccando con percentuali basse e provando a rifugiarsi nella classe e nell’esperienza di Aguero che ha tentato di tenere viva la formazione di Abbondanza anche in difesa.
La Scavolini Pesaro entra in campo con una grinta e una determinazione che coglie di sorpresa Villa Cortese ed è subito fuga grazie ad una scatenata Hooker (9-5). Il muro di Pesaro gira a mille (saranno 4 a fine set) e permette alle marchigiane molte rigiocate, mentre Villa Cortese fatica in attacco e subisce troppo anche in difesa. Un ace di Manzano e un attacco di capitan Guiggi (che con la Supercoppa vinta questa sera affianca Darina Mifkova a quota 5 al primo posto tra le atlete con più vittorie nella competizione) portano Pesaro sul +7 (19-12), Hodge e Aguero provano a replicare, ma le marchigiane non lasciano spazio e sono Hooker e Flier a consegnare il primo set alla Scavolini (7 punti nel parziale per l’americana, 5 per l’olandese).
Al rientro in campo l’MC-Carnaghi Villa Cortese sembra trasformata e vola sull’1-6, ma poi un black-out della formazione di Abbondanza e la solita Hooker riportano Pesaro in parità (8-8). La statunitense (eletta MVP a fine gara) è inarrestabile e Pesaro si dimostra più squadra mantenendo il controllo del match anche grazie ad una difesa straordinaria che non lascia cadere un pallone a terra smorzando ogni velleità di Anzanello e compagne. Il servizio e il muro marchigiano fanno il resto e così anche il secondo set si chiude sul 25-20 per Pesaro con il pallone messo a terra da Flier.
Pesaro scappa via anche nel terzo parziale (6-2) con una Hooker devastante. Villa prova a rimanere aggrappata al sogno Supercoppa con Aguero e il servizio di Berg (10-11) e Cruz, ma Pesaro ha davvero una marcia in più e anche Flier continua ad essere immarcabile (16-12). Calloni è l’ultima ad arrendersi (21-17), ma la Scavolini vede il trionfo vicino e sono due punti consecutivi di Manzano a indirizzare la Supercoppa Italiana ancora una volta sulla strada di Pesaro.

15^ SUPERCOPPA ITALIANA – Il tabellino
SCAVOLINI PESARO – MC-CARNAGHI VILLA CORTESE 3-0 (25-20, 25-20, 25-19)
SCAVOLINI PESARO: Usic 6, Olivotto, De Gennaro (L), Manzano 7, Ferretti 1, Flier 19, Guiggi 8, Hooker 19. Non entrate Mari, Saccomani, Usic, Pascucci. All. Tofoli.
MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Anzanello 6, Berg 2, Negrini 2, Cruz 9, Cardullo (L), Hodge 3, Aguero 14, Calloni 6, Bosetti. Non entrate Gioria, Lanzini, Kovacova. All. Abbondanza. ARBITRI: Boris, Saltalippi.
NOTE – Spettatori 2800, durata set: 24′, 25′, 25′; tot: 74′.

MVP: Destinee Hooker (Scavolini Pesaro)

Le dichiarazioni dei protagonisti:
Paolo Tofoli (Allenatore Scavolini Pesaro): “Devo ancora realizzare quello che è successo. Fino a pochi mesi fa giocavo e ora alleno una squadra come la Scavolini e alzo la Supercoppa Italiana. La squadra ha retto benissimo la forza d’urto di Villa Cortese e abbiamo meritato questo trofeo. Alta è stata la concentrazione e brave tutte, dalle titolari a chi non è entrata. Si vince tutte insieme. Siamo passate dalla sconfitta di Castellana al trionfo di questa sera, siamo sulla strada giusta e pronte a giocarcela su tutti i fronti”.

Sara Anzanello (capitano MC-Carnaghi Villa Cortese): “Abbiamo sbagliato approccio alla partita, regalando molto in attacco e sbagliando molto dietro. Peccato perchè venivamo da un buon periodo sia in Campionato sia in Champions. C’è mancata questa sera quella determinazione che ha caratterizzato l’inizio di stagione. Pesaro nostra bestia nera? Non credo, la stagione è lunga. Diciamo che tempo per rifarci ce ne sarà”.

Aurea Cruz (schiacciatrice MC-Carnaghi Villa Cortese): “Mi aspettavo una Scavolini così agguerrita che ci avrebbe messe in difficoltà. Ci tenevamo a vincere la Supercoppa ma le nostre avversarie l’hanno meritata. Ci hanno creduto anche quando le cose non giravano per il verso giusto. C’è tanto rammarico, ma ora dobbiamo tornare in palestra e ricominiciare a vincere. Siamo in corsa per Campionato, Champions e Coppa Italia e proveremo a centrare almeno uno di questi obiettivi”.

Manon Flier (schiacciatrice Scavolini Pesaro): “Siamo state brave a rimanere unite anche nei momenti difficili. La squadra ha girato bene e dietro abbiamo giocato una gran partita. Penso che oltre a disputare una partita tatticamente perfetta, siamo state ciniche a sfruttare gli errori delle avversarie. Sono felice di continuare a scrivere la storia di questa società”.

Elisa Manzano (centrale Scavolini Pesaro): “Il muro è stata l’arma in più questa sera. Abbiamo concesso pochissimo a Villa Cortese. Per me è il primo titolo importante e lo voglio dedicare alla mia famiglia e al mio fidanzato, ma soprattutto alla Scavolini che ha creduto in me e alla Spes Conegliano perchè è grazie a loro se mi sono messa in evidenza e quest’anno ho avuto la possibilità di venire a giocare in una società tra le più importanti in Europa come la Scavolini Pesaro”.

SUPERCOPPA ITALIANA – L’albo d’oro
1996 Foppapedretti Bergamo
1997 Foppapedretti Bergamo
1998 Foppapedretti Bergamo
1999 Foppapedretti Bergamo
2000 Capo Sud Reggio Calabria
2001 Metodo Minetti Vicenza
2002 Volley Modena
2003 Asystel Novara
2004 Radio 105 Foppapedretti Bergamo
2005 S.Orsola Asystel Novara
2006 Scavolini Pesaro
2007 Despar Colussi Perugia
2008 Scavolini Pesaro
2009 Scavolini Pesaro
2010 Scavolini Pesaro

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto