08/12/2019 Bartoccini Fortinfissi Perugia

Bartoccini Fortinfissi Perugia – Savino Del Bene Scandicci: 1-3 (14-25, 25-20, 25-27, 13-25)

Bartoccini Fortinfissi PerugiaCasillo 3, Bruno (L2) n.e., Bidias 13, Cecchetto (L1), Montibeller 21, Raskie, Demichelis 1, Menghi 2, Angeloni 2, Strunjak 1, Lazic 7, Taborelli, Mio Bertolo n.e., Pascucci n.e.. All.: Bovari F.

Savino Del Bene Scandicci: Carraro 1, Bricio 16, Stysiak 12, Kakolewska 3, Pietrini 13, Merlo (L1), Lubian 11, Sloetjes 1, Cardullo (L2) n.e., Molinaro n.e., Stevanovic 6, Milenkovic 1. All.: Mencarelli M.

Arbitri: Giorgio Gnani – Veronica Mioara Papadopol

Attacco (Pt%): 33% – 42%

Muri: 4-13

Ace: 3-5

Ricezione (Pos%): 53% – 61%

Durata: 22′, 28′, 35′, 20′. Tot.: 1h 45′

Spettatori: 1.050

PERUGIA – La Bartoccini Fortinfissi Perugia si da da fare, ma poi cede dopo il terzo set (chiave della partita) per 1-3 alla Savino Del Bene Scandicci (14-25, 25-20, 25-27, 13-25 i parziali) .

L’inizio è equilibrato con le due squadre che rispondono colpo su colpo ai tentativi di allungo delle avversarie. Il primo tentativo di fuga è di Scandicci che si porta sul 4-7 grazie a due falli di Perugia e al muro che ferma Montibeller. L’altra brasiliana Bidias prova ad accorciare, ma le ospiti scappano sul 5-11 costringendo Bovari a rifugiarsi del time out. In uscita dal minuto di sospensione Montibeller ridà la battuta alla Bartoccini, ma Scandicci non si scompone e mantiene il vantaggio fino al 14-25 sancito dal muro di Stysiak su Montibeller.

Grandissimo secondo set di Perugia, che pareggia i conti e si riscatta dopo le incertezze del primo set. Le ragazze di casa si portano sul 6-4, ma la Savino Del Bene resta in scia e il secondo parziale sembra non avere padroni. Il coach ospite chiede time out sulla schiacciata del 13-12 di Rosa Montibeller. L’interruzione, però, porta benefici alla Bartoccini Fortinfissi che vola sul 21-16 con le due brasiliane. Scandicci rosicchia due punti e questa volta è Bovari a fermare il gioco. La scelta si rivela azzeccata: un errore delle toscane e Casillo danno il 23-18 a Perugia, che poi chiude 25-20 grazie a un’infrazione a rete di Lubian.

Il terzo parziale sembra la fotocopia del secondo, con le due squadre che non riescono a prendere il largo. Scandicci prova un timido allungo, le ragazze di casa ricuciono lo strappo e mettono la testa avanti sul 15-14 capitalizzando il turno in battuta di Lazic, poi due punti consecutivi di Bidias siglano il 17-15. Il set scivola via in equilibrio, Bovari ferma il gioco sul 20-19, ma la svolta non arriva e sul 23-22 a chiedere il time out è Mencarelli. Un fallo in palleggio e un’invasione delle ragazze di casa spianano la strada a Scandicci che chiude 25-27 con un muro di Stevanovic su Bidias.

Nel quarto set la Bartoccini Fortinfissi accusa la fatica: aumentano gli errori e le ospiti scappano sul 6-11. Bovari ci vuole parlare su, ma in uscita dal time out Scandicci segna altri due punti obbligando il coach umbro a fermare ancora il gioco. Le ragazze di casa non riescono a rientrare in partita e la Savino Del Bene prende il largo sul 9-18. Il muro di Stysiak su Bidias consegna alle toscane il set 13-25 e la partita.

Coach Fabio Bovari.” Il video-check purtroppo ancora una volta è mancato in un momento delicato, avrei preferito si fosse deciso per rigiocare quella palla quando non c’è la certezza in queste situazioni. Fatto sta che dopo quell’episodio anche noi non abbiamo aiutato la nostra sorte commettendo alcuni errori, quindi oltre all’episodio dovremo andare avanti pensando a quello che succede nella nostra metà campo, perché anche stavolta non abbiamo perso per i meriti degli altri ma per i nostri demeriti, è in questo che stiamo lavorando già e dove dovremo continuare a lavorare”.

Le parole di Marco Mencarelli, coach di Scandicci: “Ho dovuto tirare un po’ le orecchie alla mia squadra, mio malgrado. Dopo aver vinto il primo set, ci siamo distratti all’inizio del secondo, commettendo tanti errori che hanno dato entusiasmo alla Bartoccini Fortinfissi, che avrebbe anche meritato di ottenere qualcosa in più. Una volta vinto un set, non possiamo non costruirci qualcosa. Una vittoria da tre punti in trasferta è sempre importante e non possiamo rischiare di farcela sfuggire”.

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto