Riso Scotti Pavia: tutti agli ordini di coach Fresa, rigore e disciplina in casa pavese

Dopo una prima settimana intensa di preparazione, Mauro Fresa l’allenatore della Riso Scotti Pavia traccia un primo bilancio. E’ sorridente ai nostri microfoni: “Quando un allenatore puo’ allenatore un gruppo cosi’, andare in palestra diventa solo un piacere. Ho trovato qui a Pavia un ambiente sereno, ideale per lavorare. Dalla società al parco giocatrici”.

E subito la mano di Fresa si sta vedendo: “Parto dal presupposto che accanto ho uno staff di primo livello. Con il preparatore Farina siamo in sintonia su tutto. Stiamo programmando nei dettagli questa preparazione. Intanto abbiamo tolto la ‘ruggine’ presente, smaltite le tossine e la squadra cominicia già a rispondere. Le ragazze sono belle cariche, nessuna che si tira indietro, anzi c’è voglia di lavorare. Sto vedendo molta applicazione ed abnegazione”.

Poi l’allenatore si sofferma sulle singole: “Gonzalez è un cavallo da corsa. E’ tonica. Ho avuto modo di fare quattro chiacchiere con lei e si trova molto bene con la metodologia di preparazione di Farina, perchè nel suo Paese la corsa è fondamentale. Pachale sta seguendo il piano di recupero di concerto con lo staff medico e con Farina, mentre Caroli e Spinato hanno voglia ancora di stupire. Ma direi che si sta creando un gruppo affiatato, c’è voglia di raggiugere gli obiettivi. La squadra ci crede. Ho chiesto dal primo giorno alle ragazze di avere sempre fame e mai di essere sazie perchè solo così si possono tagliare traguardi importanti”.

Intanto per la Sanremo Cup, coach Fresa annuncia: “Aggregheremo tre-quattro giocatrici della formazione di B2, in modo tale da farle entrare nel gruppo e mentalmente preparate a dare il proprio contibuto alla prima squadra quando saranno chiamate in causa”.

Visualizza sponsor