Per l’Anthea Vicenza Volley non c’è storia a Martignacco (3-0)

Turno infrasettimanale amaro per l’Anthea Vicenza Volley, che rimedia un nettissimo ko in terra friulana cedendo nettamente alle padrone di casa dell’Itas Martignacco (3-0).  I parziali senza storia testimoniano la partita a senso unico a favore della squadra di Marco Gazzotti, mentre le biancorosse di Ivan Iosi – sempre in emergenza in palleggio – non hanno ripetuto l’impresa di domenica scorsa contro Messina (vittoria al tie break). A contribuire al risultato finale, una prestazione sottotono di Vicenza e al contempo una prova scintillante di Martignacco, che si conferma squadra di valore e in grande salute (cinque vittorie a fila).
Archiviato questo passo falso, l’Anthea Vicenza Volley osserverà domenica il turno di riposo prima di tornare in campo tra le mura amiche il 4 dicembre alle 17 contro il Soverato dell’ex coach Luca Chiappini.
LA PARTITA – L’Anthea Vicenza Volley deve ancora fare i conti con l’indisponibilità delle palleggiatrici Florencia Ferraro e Sonia Galazzo e ripropone in cabina di regia la classe 2004 Nicol Del Federico, protagonista domenica contro Messina. In diagonale con lei, Julia Kavalenka, con Cheli-Farina coppia centrale, Legros-Panucci asse di posto quattro e Formaggio libero. Vicenza fatica trovare il ritmo in battuta, mentre le friulane non lasciano cadere palloni sul taraflex. Wiblin sigla il punto del 14-7, salvo poi ripetersi in battuta con l’ace del 18-9. Poi arriva il turno di Cortella, con due muri consecutivi per il 21-10, preludio al 25-11 a firma di Sironi. Il primo set esalta Martignacco, che mette all’angolo una frastornata Anthea, sotto 15-2. E’ un parziale a senso unico e senza storia, con la squadra di Gazzotti che si invola verso il 25-10 (ace di Bole) che vale il 2-0. Il copione non cambia nella terza frazione, con Sironi a segno per il 10-3 (time out Iosi). Allasia mura per il 13-4, Wiblin confeziona il 15-5 e ancora l’opposta locale firma il 20-9.  Non c’è storia, con l’Itas che chiude 25-16 e 3-0.
LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:
Ivan Iosi (coach Anthea Vicenza Volley): “Sono andate storte alcune situazioni, ma nonostante questo bisogna riconoscere il merito di Martignacco, che ha giocato una partita in grande scioltezza. Sapevamo fosse una montagna da scalare, anziché il Monte Bianco ci siamo trovati di fronte l’Everest. Noi l’abbiamo resa più complicata soprattutto all’inizio con qualche errore di troppo nel primo set che ci ha penalizzato soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. Sulle ali dell’entusiasmo, il nostro avversario ha spinto senza mai alzare il piede dall’acceleratore. Abbiamo provato ad arginare Martignacco con qualcosa di inedito e con soluzioni alternative, ma non sono state sufficienti. Complimenti a loro, è giusto che si meritino questa strepitosa vittoria”.
ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO-ANTHEA VICENZA VOLLEY 3-0
(25-11, 25-10, 25-16)
ITAS CECCARELLI MARTIGNACCO: Cortella 5, Eckl 5, Allasia 5, Wiblin 13, Modestino 10, Sironi 12, Tellone (L), Lazzarin 2, Bole 2, Guzin. N.e.: Merlino, Granieri. All.: Gazzotti
ANTHEA VICENZA VOLLEY: Del Federico, Legros 1, Farina 4, Kavalenka 10, Panucci 2, Cheli 2, Formaggio (L), Digonzelli 1, Munaron 1, Ottino 2, Groff. N.e.: Martinez, Galazzo (L). All.: Iosi
ARBITRI: Sessolo e Jacobacci
NOTE: Durata set 19′, 21′ e 23′ per un totale di 1 ora e 10 minuti di gioco
Itas Ceccarelli Martignacco: battute sbagliate 6, ace 3, ricezione positiva 73% (perfetta 63%), attacco 51%, muri 10, errori 14.
Anthea Vicenza Volley: battute sbagliate 9, ace 1, ricezione positiva 56% (perfetta 37%), attacco 21%, muri 3, errori 21.
Nella foto, Lisa Cheli (Anthea Vicenza Volley) in azione a Martignacco
Visualizza sponsor