Minetti Infoplus Vicenza: lo staff medico si rinforza con l'arrivo del nutrizionista Casadio

La giornata di ieri della Minetti Infoplus ha registrato il rinforzo dello staff medico con l’arrivo di uno specialista dell’alimentazione, il nutrizionista Dott. Carlo Casadio, dello studio Vercilli System di Cervia. Un personaggio di indubbie qualità, che vanta collaborazioni eccellenti anche nel mondo del calcio, avendo seguito, sempre per l’aspetto dell’alimentazione, club di prestigio quali il Lokomotiv Mosca e il portoghese Benfica.

L’apporto del Dott. Casadio sarà sicuramente uno strumento in più a disposizione dello staff di Manù Benelli, che in questo modo potrà contare su controlli periodici alle ragazze anche per quanto attiene l’aspetto dell’alimentazione, per fornire un corretto stile di vita in piena sintonia con gli sforzi fisici e gli impegni sportivi che le ragazze della Minetti Infoplus dovranno sostenere nel corso della stagione agonistica.

Ma l’impegno del Dott. Casadio non sarà limitato solo alle ragazze della serie A, in quanto la sua esperienza e la sua preparazione servirà anche per tutti gli atleti e le atlete del gruppo Vicenza Volley. Infatti, oltre ad alcuni controlli specifici periodici, il suo compito sarà quello di dare indicazioni e istruzioni a tutte le ragazze e i ragazzi più giovani per una corretta alimentazione, collegata all’attività e all’età di ciascuno, in modo da offrire un ulteriore strumento utile proprio per i giovani, per crescere nel migliore dei modi e di fare propri lo stile di vita più consono per uno sportivo agonista. Tutto questo nell’ottica della scuola di pallavolo totale che il gruppo biancorosso da qualche anno ha avviato.

 

Restando in tema di cibo, ieri sera la Minetti Infoplus ha partecipato alla cena presso il “Ristorante Palladio”, in occasione della Festa “dei Oto”. A questa, oltre a tutte le ragazze della prima squadra, hanno partecipato anche i responsabili delle altre formazioni maggiori del gruppo Vicenza Volley e lo staff dirigenziale, accompagnati, in qualità di graditi ospiti della società, da alcuni sponsor, giornalisti ed amici. Una compagnia di circa 40 persone, che sebbene variegata, si può sicuramente definire una buona compagnia.

È stata anche l’occasione di incontrare il primo cittadino di Vicenza, il sindaco Enrico Hullweck. Infatti, il padrone di casa, ha avuto modo di conoscere così tutte le ragazze della Minetti Infoplus rimanendo colpito dal fatto che Mia Jerkov è la figlia, oltre che di un grande campione di basket, di un suo “collega” essendo egli Sindaco di Spalato. Di fronte alle slanciate figure di Jerkov e Conti, ha simpaticamente ammesso di trovarsi maggiormente a suo agio, però, con atlete come Valentina Bedin, ritenendola decisamente alla sua “altezza”. Il Sindaco, nel corso degli scambi con il Presidente Coviello e l’allenatrice Benelli, ha espresso anche la sua soddisfazione per il fatto che a concludere la serata ci sarebbe stato, quest’anno, “l’uomo dei caramei” che avrebbe offerto a tutti i 700 partecipanti uno dei suoi indimenticabili dolcetti, di cui tutti a Vicenza ne sono a conoscenza, avendo questo personaggio venduto per molti anni proprio in Corso Palladio, le sue specialità. Non ha mancato, infine, di fare i migliori auspici a tutta la società, augurando, giustamente, anche una buona cena.

Purtroppo, però la buona cena preparata per questa serata speciale vicentina, non è stata possibile gustarla fino alla fine, almeno per il gruppo Vicenza Volley. Infatti il temporale che si è abbattuto sulla città verso le 21,30 ha colto impreparata l’organizzazione, costringendo atlete ed accompagnatori del Vicenza Volley ad abbandonare i tavoli per trovare riparo in galleria, mentre i commensali di altre tavolate sono stati più fortunati, riuscendo a trasportare i loro tavoli sotto il porticato di Corso Palladio.

Ma le ragazze della Minetti Infoplus, come del resto tutto il gruppo, hanno affrontato questo imprevisto in modo molto goliardico, aspettando prima pazientemente il diminuire della pioggia, per poi passare presso il furgoncino-cucina per ritirare il loro piatto di “bigoi” e gustandoli pienamente, sebbene in piedi o accovacciati sotto i cornicioni dei palazzi del centro storico.

Non potendo quindi terminare la cena per l’impraticabilità … dei tavoli, si è deciso di lasciare il ristorante “Palladio” per recarsi in gelateria per chiudere la serata in maniera più “dolce”, mangiando uno squisito gelato nei pressi di Corso Palladio, anche se il presidente Coviello, con il consueto ottimismo, ha voluto registrare un auspicio da questo evento, affermando, parafrasando una ben più celebre frase: “Cena bagnata, stagione … fortunata!”

 

Nella mattinata di oggi, invece, Coviello e Benelli sono partiti alla volta di Reggio Calabria per assistere alle semifinali del World Grand Prix, in cui l’Italia di De Gennaro e Dall’Igna, dopo la vittoria per 3 a 0 sulla Cina, campionessa olimpica, che le aveva concesso la qualificazione, ha affrontato e perso 3-2 con la Russia, capace di ribaltare l'iniziale 2-0 per l'Italia, un pò balbettante in ricezione ma incapace di trovare nè adeguate alternative al gioco nè un utile supporto dalle seconde linee schierate da Bonitta dal secondos et in poi, che, pur vinto, ha mostrato scricchiolii pericolosi e premonitori.

L’altra semifinale è stata vinta 3-0 dal Brasile su Cuba, per cui domani l'Italia dovrà cercare per guadagnare il terzo posto una pronta riscossa con Cuba, con cui ha perso nelle qualificazioni per 3-1. Nella mattinata si è aggiudicata la finale per il 5°posto la Cina sul Giappone della biancorossa “Shin” Takahashi. La vittoria è andata alla formazione cinese con il risultato di 3 a 0, ma la stella giapponese biancorossa Shin è stata ancora una volta protagonista.

Il pomeriggio reggino ha permesso al presidente Coviello di incontrarsi non solo con altri imporatnti dirigenti di club e federali, ma soprattutto col presidente della Fipav Carlo Magri, che si è complimentato con lui e con Benelli per il lavoro soprattutto sulle giovani della Minetti Infoplus augurando le migliori fortuen a chi nella nazionale azzurra oggi aveva ben 3 atlete (Dall'Igna, De Gennaro e Paggi) lanciate a Vicenza, per non parlare di Togut, Fiorin e Centoni: “Fino ad oggi abbiamo 'prodotto grandi atlete' ha promesso Coviello con Manù -. Ma d'ora in poi ce le terremo anche con noi, come dimostrano i contratti pluriennali già sottoscritti con le nostre migliori biancorosse”.

 

Visualizza sponsor