Minetti Infoplus Vicenza: Dall'Igna e De Gennaro il nostro fiore all'occhiello ai mondiali in Giappone

Da ieri, venerdì, dopo il Comunicato Stampa della Fipav, è certo: le due biancorosse provenienti dal vivaio vicentino e rivelazioni della Minetti Infoplus edizione 2005-2006, Stefania Dall’Igna, palleggiatrice, e Monica “Moky” De Gennaro, libero, rappresenteranno Vicenza e il club del presidente Coviello, di coach Benelli e di tutti gli sportivi vicentini ai mondiali che si disputeranno in Giappone dal 31 ottobre al 16 novembre. E’ ovvio che sia grande la soddisfazione in casa vicentina, “con 2 atlete su 12 – dice il presidente Coviello – a difendere quel titolo mondiale che nel 2002 fu vinto da un’Italia in cui c’erano ben 3 biancorosse, Togut, Paggi e Mifkova, ma già tutte con in tasca contratti per altri club. Oggi, invece, salvo sconquassi dell’ultima ora, andranno in Giappone in cerca di gloria 2 atlete, che non solo sono cresciute nel nostro vivaio, motivo di ulteriore soddisfazione, ma che abbiamo appena confermato per 3 anni. Questo vuol dire credere e investire nel vivaio, questo vuol dire programmare.
E le atlete ci premiano scegliendo Vicenza come loro futuro, non solo come rampa di lancio per altri club. In questo momento, dopo aver già fatto al telefono i complimenti ai nostri 2 gioielli, devo ricordare a loro e a tutti, però, che se Stefania e Moky hanno meritato questa soddisfazione, grazie al loro talento e al loro lavoro, un grande aiuto glielo hanno dato i loro e nostri allenatori, Giuseppe Nica per gli anni in cui le ha ‘allevate’, e Manù Benelli per averle lanciate in seguito con coraggio nel massimo campionato, mettendo in panchina per Dall’Igna la campionessa d’Europa Magdalena Sliwa e condividendo per Moky la politica della società, che, cedendo allo Jesi un altro suo talento, Isabella Zilio, aveva deciso di puntare sulla giovane sorrentina, che già aveva esordito in A1 nella stagione precedente. La società? Ha fatto quello che doveva e ora ringrazia anche Bonitta per le scelte fatte e per il lavoro che farà con le 2 biancorosse, aiutandole a crescere ulteriormente. Noi in fondo delle 14 che ha scelto lo abbiamo aiutato … a farne crescere 6 (oltre alle due attuali azzurre sono state biancorosse Paggi, Togut e Fiorin e Centoni, n.d.r.)”.
E le due baby azzurre cosa pensano della definitiva “promozione mondiale”? Raggiunte per sms mentre stavano per partire per Mosca hanno, intanto, mantenuto la modestia e l’umiltà di chi lavora per affermarsi, anche se nelle loro frasi si legge anche un po‘ di sana e sportiva scaramanzia. Stefania Dall’Igna, glaciale come sempre, almeno in apparenza, e come la russa mezzosangue che è, ha detto: “Preferisco continuare a lavorare e aspettare che me lo comunichi Bonitta ufficialmente. Per cui i commenti, oltre alla grande felicità che ne avrei, preferisco rinviarli, perché se poi dovesse saltare fuori qualche sorpresa …!”. E Moky? “Sono contentissima, anche se la Cardullo si sta riprendendo, non viene con noi in Russia, ma poi starà sempre col gruppo … Per cui ora è meglio continuare a lavorare e dare il massimo. Poi vedremo se potrò andare a … salutare la mia amica Shin Takahashi in Giappone”.

Visualizza sponsor