MC-Carnaghi Villa Cortese: al PalaBorsani passa Piacenza, le detentrici della Coppa Italia

Nella sua corsa verso la terza Coppa Italia la MC-Carnaghi Villa Cortese incrocia la sua strada, per la terza volta in questa stagione, con la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. Marcello Abbondanza non ha dubbi sul sestetto da schierare, è il titolare quello che solo 48 ore prima ha piegato la Chateau D’Ax Urbino andandosi a prendere il secondo posto in classifica. La MC-Carnaghi Villa Cortese parte quindi con Berga al palleggio, Pavan opposta, Guiggi e Wilson centrali, Lucia Bosetti e Aurea Cruz schiacciatrici, con Carocci e Puerari ad alternarsi in difesa e ricezione.
La partita del primo dentro e fuori della stagione inizia con un ace di Leggeri, al quale risponde immediatamente Sarah Pavan in attacco. L’opposto canadese gioca un primo parziale stratosferico con 88% in attacco. La sua potenza non trova opposizione nel muro piacentino, arma importante del sestetto avversario e lancia le biancoblu verso la vittoria, ciniche nel sfruttare i 10 errori gratuiti di Piacenza. E’ un parziale dove la ricezione cortesina permette a Berg di divertirsi e di mandare sopra al 50% Lucia Bosetti, Wilson e Guiggi.
La Rebecchi Nordmeccanica Piacenza riporta in equilibrio il match sfruttando il muro e contenendo i propri errori. Villa Cortese non riesce a trovare un fondamentale o una giocatrice che le consenta di accelerare il proprio ritmo. A condannare Villa Cortese sono i due errori punto consecutivi commessi sul finale del set e due muri punto messi a segno da Nicolini.
Squadre a braccetto anche nella terza frazione di gioco con le percentuali dei fondamentali che si equivalgono. Quando Piacenza prova a fuggire con due attacchi di Lehtonen (17-19), Aurea Cruz con un muro ed un attacco ricuce subito il gap. Pavan chiude due contrattacchi punto che fanno esplodere il PalaBorsani (23-20). Piacenza si riavvicina ma una fast di Martina Guiggi conquista il 2-1 per Villa Cortese.
Si chiude con lo stesso punteggio a squadre invertite il quarto parziale dove ancora una volta a muro la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza gira il parziale a proprio favore con Nicolini, vera piovra della rete.
Così come era successo nella Coppa Italia di A2, la Rebecchi Nordmeccanica Piacenza infligge la delusione più grande alle cortesine. Leggeri e compagne gestiscono meglio il nervosismo e la tensione agonistica, sfruttano i sei errori commessi. Villa resiste pur non dando la sensazione di guidare l’andamento della partita. Un errore punto di Turlea anima gli spettatori del PalaBorsani che sognano per due match point. Alla MC-Carnaghi manca lucidità ed aggressività e quando un errore di Pavan gira la partita a favore di Piacenza, Villa Cortese non sa più arginare Piacenza che corre verso la prima Final Four.
Le detentrici della Coppa Italia abdicano ed ora dovranno smaltire l’amarezza di questa sera.

LE PAROLE DI.
Marcello Abbondanza: “Chi non chiude due match ball ha molto da recriminare. In questa partita abbiamo gestito peggio di Piacenza il nervosismo. E’ una brutta sconfitta perché avevamo l’obbligo di conquistare la Final Four. C’è mancata aggressività e lucidità e sinceramente mi preoccupa il fatto di aver cannato il primo dentro e fuori della stagione. E’ una grandissima delusione per me e per tutta la squadra, per la prima volta da quando sono qui non raggiungiamo una finale in Italia. Ora non resta che tuffarci negli obiettivi di Champions League e Supercoppa.”

MC-CARNAGHI VILLA CORTESE – REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA (25-19; 22-25; 25-22; 22-25; 17-19)
MC-CARNAGHI VILLA CORTESE: Bosetti L.12, Wilson 13, Pavan 28, Cruz 11, Guiggi 15, Berg 0, Carocci (L1). Puerari (L2). Pincerato, Bosetti C., Perinelli. N.E. Stufi, Barborkova. All. Abbondanza
REBECCHI NORDMECCANICA PIACENZA: Leggeri 9, Turlea 18, Lethtonen 24, Nicolini 14, Dall’Igna 5, Pachale 14, Davis (L). N.E. Mazzocchi, Callegaro, Cella, Kajalina, Malvestito. All. Marchesi
Note – Durata set: ’23, ’26, ’27, ’27, ‘21. Durata totale 2h e 04 minuti.
MC-Carnaghi Villa Cortese: 11 muri, 0 ace, 9 battute sbagliate, 26 errori punto, ricezione 73%, perf 51%; attacco 42%.
Rebecchi Nordmeccanica Piacenza: 12 muri, 4 ace, 14 battute sbagliate, 32 errori punto, ricezione 67%, 33 perf. %. Attacco 41 %
ARBITRI: Padoan – Balboni

Visualizza sponsor