Itas a Soverato, Guzin: «Partita complessa, ma pensiamo al nostro gioco»

Neanche il tempo di festeggiare l’ultima vittoria casalinga ottenuta nel turno infrasettimanale contro Vicenza, che le ragazze dell’Itas Ceccarelli Group Libertas Martignacco son già chiamate a tornare in campo. Stavolta in trasferta: domenica 27 novembre, infatti, capitan Modestino e compagne saranno impegnate in Calabria, sul taraflex del Volley Soverato. La sfida, al via dalle ore 17, pone a confronto due fra le compagini più in forma del Girone B di A2. La formazione friulana, in particolare, giunge all’appuntamento carica dell’entusiasmo che cinque vittorie di fila sono in grado di infondere; Soverato, sebbene reduce dal ko interno di mercoledì contro Talmassons (2-3 al tie break), gode di una vista sul tabellone invidiabile, dall’alto del suo quarto posto in classifica, piazzamento guadagnato attraverso prestazioni di carattere, costruite sulla base di un roster di tutto rispetto. Attrezzato, guidato in campo dall’opposto finlandese Piia Korhonen, giocatrice giunta in Calabria in estate e affermatasi ben presto quale leader realizzativa del gruppo (122 i punti stagionali fin qui realizzati). L’altro martello al servizio di coach Luca Chiappini è la schiacciatrice americana Courtney Rose Schwan: per lei un passato in A1 con Filottrano (stagione 2018/19). Per l’occasione, il commento pre-gara, sul fronte Martignacco, è affidato alla centrale biancoblu Bibiana Guzin.

Bibiana, la testa del gruppo è ancora a quel 3-0 su Vicenza?
«Veniamo da una bellissima vittoria, da un successo molto importante. Ciononostante, siamo già focalizzate sulla prossima partita, che si prospetta molto complessa».

Quali i principali ostacoli che essa presenta?
«Abbiamo pochissimo tempo per prepararla. Ma, a tal proposito, noi dovremo essere brave a fare bene il nostro, cercando di imporre il nostro sistema di gioco».

Altre problematiche legate alla sfida?
«Non sarà un match facile neanche dal punto di vista mentale. Soverato, infatti, è una squadra che difende tanto e molto bene. È un gruppo che, in casa, sa come mettere in seria difficoltà il suo avversario. Dal canto nostro, dovremo essere forti e aggredire sin dall’avvio della partita».

Come giovane centrale, quanto sta contando, per la tua crescita l’apporto di due compagne come capitan Modestino ed Eckl?
«Sono molto legata a entrambe, sono due giocatrici di grande esperienza. Le ritengo due figure di riferimento importanti da cui posso ogni giorno apprendere qualcosa di nuovo».

tratto da www.libertasmartignacco.it

Visualizza sponsor