Europea 92 Isernia: il libero Marzia Golinelli ultimo arrivo in casa delle pentre


La gerla di Babbo Natale è stata munifica in casa dell’Europea 92 .
Dall’Emilia Romagna, e per l’esattezza da Modena, il sodalizio di via Veneziale ha trovato un regalo di quelli di sostanza.
Un’atleta grintosa con (dice lei di se stessa), «tanta grinta, voglia di fare, allenarmi e, soprattutto, non mollare mai».
Si presenta così Marzia Golinelli, ultimo arrivo alla corte di Francesco Montemurro. Il libero modenese è in città da qualche ora, ma ha già le idee ben chiare.
«Vengo qui per aiutare una squadra sulla carta molto forte. Al momento, vista la posizione in classifica, le cose non vanno per il meglio, ma speriamo tutti di risalire, e in fretta, la china».
Conosce già diverse compagne di questa nuova avventura: «Sì, Sammy (la Grando, ndr) è stata mia compagna d’armi a Sassuolo, una persona eccezionale in campo e fuori. Poi ci sono Meika e Sofia (la Wagner e la Arimattei), con cui ho condiviso stagioni di beach». Ottima anche l'impressione del nuovo tecnico: «Lo conoscevo solo di fama, ma le prime impressioni, dopo gli allenamenti, sono sensazionali».
Nata schiacciatrice e poi passata libero, la Golinelli ha carattere da vendere e questo ha convinto subito i vertici del sodalizio di via Veneziale.
Tesserata a tempo di record dal club, sarà già a disposizione domani, contro il Cremona, pronta a scendere in campo col numero 17 (la scaramanzia le è estranea) e dar manforte alle pentre.
«Sono felice, anzi di più. Speriamo, visto il periodo, di poter fare un regalo ai tifosi». Cui parte subito un appello: «Spero non ci facciano mai mancare il loro caloroso apporto».
Dopo Cremona, peraltro, arriverà la trasferta di Sassuolo, sua ultima squadra. «Sì, non potevo chiedere di meglio al destino».

Visualizza sponsor