CDA sconfitta in 5 set dall’Omag Mt San Giovanni in Marignano

Seconda partita casalinga consecutiva per la Cda, questa volta contro l’Omag MT San Giovanni in Marignano, con le due squadre divise da tre punti in classifica ma con una partita in più per la formazione emiliana.

Cda che inizia con Eze in regia, Taborelli opposta, Milana e Rossetto schiacciatrici, Caneva e Costantini centrali e De Nardi libero.

L’Omag MT risponde con lo starting six composto da Perovic, Bolzonetti, Rachkovska, Parini, Turco e Babatunde con Caforio libero.

Primo set molto equilibrato in avvio con le ospiti che però riescono a prendere un primo vantaggio frutto di turni al servizio molto efficaci (6 a 9). La CDA riesce a rimanere a contatto grazie alle iniziative di Caneva e Taborelli. Perovic e compagne continuano ad attaccare forte la difesa fucsia costringendo coach Barbieri a spendere il suo primo time out sul 6 a 11 ospite. Milana in pallonetto e Taborelli in diagonale riavvicinano la CDA nel punteggio con la Omag Mt che però continua a bucare il muro casalingo  portandosi sul 12 a 17 con sempre Perovic protagonista. Consueto cambio lato CDA con Michelini che rileva Caneva al servizio. Alcuni errori ospiti permettono alla CDA di riavvicinarsi sul 16 a 18 portando coach Barbolini al suo primo time out. Taborelli frena il tentativo di fuga ospite con un pallonetto lungo prima che Crisafulli entri per Milana per la rotazione in seconda linea (18-21). Caneva a muro riaggancia l’Omag sul meno uno forzando il secondo time out ospite. Eze di seconda prima e la solita diagonale di Taborelli impattano il set sul 23 pari. Nessuna delle squadra si tira indietro, Milana e Costantini tengono a contatto la CDA con il set che si allunga sul 25 pari. Da qui primo vantaggio CDA firmato Costantini in fast e sul possesso successivo Taborelli firma il set point fucsia. Finisce 27 a 25.

Omag Mt che parte subito forte nel secondo set portandosi in vantaggio sul 5 a 0 complice alcuni errori delle ragazze in rosa. Barbieri prova a cambiare l’inerzia del set inserendo Trampus per Rossetto. Costantini firma il primo punto del set con le ospiti che però allungano sull’1 a 7 costringendo coach Barbieri al primo time out. Ancora ospiti che provano ad allungare con Caneva e Costantini che riavvicinano la CDA sul 5 a 12. Squadre che si scambiano punti (ed errori) portando il set sull’8 a 16, dove a pesare è ancora il parziale iniziale, coach Barbieri prova quindi a mettere ordine chiamando il suo secondo time out. Pausa che risulta efficace a dare maggiore solidità alla CDA che al rientro in campo riesce a ricucire il punteggio fino al – 2 grazie ad un gioco corale e una buona distribuzione dei palloni in attacco. Sul 15 a 18 coach Barbolini inserisce Salvatori per Babatunde. Perovic continua ad essere un rebus per il muro fucsia ma la CDA rimane a contatto e con Eze a muro si porta a una sola distanza portando al primo time out ospite. Al rientro in campo entra Crisafulli in battuta, Milana impatta sul 20 pari e sempre Eze erige il muro che completa la rimonta e sancisce il primo vantaggio casalingo. Costantini in fast e Taborelli in diagonale fanno impazzire il pubblico conquistando il set point. È poi Milana a siglare l’attacco vincente che consegna il secondo set alla CDA dopo un’incredibile rimonta; finisce 25 a 22.

Ospiti che partono meglio in avvio di terzo set ma la CDA riesce a mantenersi a contatto con Caneva che a muro sigla il 4 pari. Entra Crisafulli per Trampus per il giro in seconda linea. Taborelli e Eze siglano il sorpasso CDA portandosi sull’8 a 6. Omg che torna a contatto sul 10 pari con Perovic ottenendo nuovamente il vantaggio con Turco in battuta. Rientra in campo Rossetto per Trampus. Sul pallone del 10 a 13 ospite coach Barbieri decide di fermare l’ondata ospite spendendo il primo time out. Le squadre si scambiano un punto a testa con la Omag che prova la fuga con la solita Perovic (15 a 19). CDA che stringe le maglie in difesa e capitalizza in attacco con Rossetto per il meno uno (19-20) che porta al primo time out ospite. Sospensione utile che porta ad un break Omag, costringendo coach Barbieri al time out (19 a 22). Al rientro in campo Omag più concreta con Bolzonetti con in servizio consegna il set alla squadra ospite. 20 a 25.

CDA che inverte la tendenza della partita partendo forte in avvio di set allungando sul 7 a 3 forzando il time out ospite. Al rientro la omag prova a ricucire ma la difesa CDA tiene e con Taborelli e Eze c’è l’allungo sul 12 a 6. Da qui il muro CDA inizia a far passare troppi palloni che riportano l’Omag a contatto (15-14), coach Barbieri non ci sta e chiama time out. Inerzia del set che sembra passata alle ospiti che ottengono il primo vantaggio sul 15 a 16 grazie ad un paio di errori della CDA. Coach Barbieri cambia nuovamente inserendo Trampus per Rossetto. Proprio la nuova entrata è protagonista del parziale CDA che riaggancia il match sul 18 pari. Da qui è nuovo parziale Omag che concretizza degli ottimi scambi lunghi portandosi in vantaggio sul 19 a 22. Rientra Rossetto per Trampus. La CDA con Milana si riavvicina sul meno uno portando al time out ospite e con Caneva al rientro mura per il 22 pari .Sempre Milana riprende le redini del set: 23 a 22. DOPPIO MATCH point CDA annullato dalla Omag che impatta sul 24 pari. Milana chiude la diagonale per il vantaggio. Entra Crisafulli al servizio. Sempre Perovic annulla il match point, Milana attacca fuori ed è cambio di match point. Errore Omag in battuta e 26 pari. Continui cambi di vantaggio e match point annullati portano la partita fino al 29 pari quando l’Omag riesce a concentrare le forze e agguantare un bellissimo set che vale il 2 a 2. Finisce 29 a 31.

Tie break dove la stanchezza inizia a farsi sentire per entrambe le squadre con l’Omag che però riesce a prendersi un vantaggio iniziale sul 2 a 5. CDA che sembra aver perso una po’ il controllo della difesa, coach Barbieri decide di inserire Crisafulli per Milana ma l’Omag sembra averne di più, forte anche del vantaggio psicologico post rimonta. Arriva al cambio campo sul 4 a 8. Parini a muro e alcuni errori fucsia confezionano il vantaggio Omag sul 5 a 12. Stanchezza che sembra esserci anche sulla panchina CDA con coach Barbieri che viene ammonito per proteste su un attacco out di Rossetto. Sussulto CDA che si riavvicina sul meno 5 ma Bolzonetti respinge il tentativo di rimonta. Milana e Taborelli non mollano ma l’Omag si porta al match point con Turco di seconda avendo 4 match point. È poi Perovic  a chiudere l’incontro, siglando il 10-15.

Il coach di San Marignano Enrico Barbolini è intervenuto così sulla vittoria in rimonta della sua squadra: “È stata la prima vittoria fuori casa però è stata completamente complicata. Prendiamo quello di buono ottenuto, che sono i due punti, però andiamo avanti. Come l’abbiamo ripresa sotto 2 a 0? Onestamente non so. Io so quell0 che ci siamo ripetiti in settimana e durante la partita e cioè di rimanere più attenti al nostro piano gara. Spesso quando si subiscono parziali importanti, soprattutto quando sei avanti, perdi un po’ le redini del gioco. Ci siamo rimessi a fare le nostre cose e poi è andata bene.”

Così invece coach Barbieri sulla prestazione delle ragazze in rosa: “Dobbiamo fare i complimenti a loro, perchè hanno perso due set praticamente vinti per poi vincere due set che invece sembravano a nostro favore. Loro a livello mentale ci hanno creduto dall’inizio alla fine e sono state superiori sicuramente nell’organizzazione della fase break dove anche con palle sporche riuscivano ad essere precise nelle alzate. Poi se andiamo a vedere ci sono stati 4-5 episodi che potevano dare la vittoria a entrambe le squadre. Devo complimentarmi con le mie perché abbiamo lottato, forse negli ultimi 5 minuti del tre break abbiamo mollato ma a quel punto ci poteva stare.”

Match di alto livello, con scambi di grande classe e alto ritmo messo in campo da entrambe le partI. Un po’ di rammarico da parte della Cda ma la prestazione offerta dalle ragazze in fucsia può portare sicuramente tanti buoni spunti in casa Talmassons. Sicuramente la stanchezza dovuta al lungo rally di 5 set ha inciso poi nell’ultimo spezzone di gara.

CDA Volley Talmassons – OMAG MT San Giovanni in Marignano 2 a 3

CDA Volley Talmassons: Taborelli (C) 20, Eze Blessing 10, Tognini, Crisafulli, De Nardi, Milana 15, Michelini, Rossetto 9, Trampus 5, Monaco, Caneva 9, Costantini 13. All. Barbieri

OMAG MT San Giovanni in Marignano: Perovic 33, Biagini, Bolzonetti 17, Salvatori 3, Cangini 1, Rachkovska 12, Covino, Saguatti, Parini 7, Aluigi, Turco 4, Caforio (C), Babatunde 2. All. Barbolini

Visualizza sponsor