28/06/2018 Bosca S. Bernardo Cuneo

L’asso della nazionale belga in scena al Pala UBI Banca

La nazionale belga Lise Van Hecke vestirà la maglia dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo

Van Hecke: “Non vedo l’ora di vivere la realtà di Cuneo”

Domenica 1° luglio festeggerà il suo ventiseiesimo compleanno e lo farà ufficialmente vestendo i colori dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo. L’asso della nazionale belga Lise Van Hecke è dunque il primo nome illustre che viene iscritto nel roster che coach Pistola avrà a disposizione per la prima ed inedita stagione di Serie A1 della pallavolo ‘in rosa’ della Granda. Un annuncio altisonante, per chiarire sin da subito le ambizioni della società di via Bassignano, al lavoro da settimane per garantire struttura solida e futuro certo all’avventura nella Samsung Galaxy Volley Cup.

Nata a Sint-Niklaas (Belgio), ad appena sedici anni calca il palcoscenico della massima serie con l’Asterix Kieldrecht, club con cui vincerà ben due scudetti, due Coppe nazionali ed una Supercoppa. Una rapida ascesa che la porta verso la vittoria del Campionato Europeo Under 18 nel 2009, vera e propria trascinatrice con il titolo di MVP della manifestazione. Nello stesso anno il bronzo ai Mondiali Under 18. Poi la prima esperienza italiana nelle fila della Tiboni Urbino, poi del River Volley Piacenza con cui giungono altre due Supercoppe, una Coppa Italia ed uno scudetto. Dall’Italia al Brasile con la maglia dell’Osasco per conquistare il Campionato Paulista. Il rientro in Europa per vestire prima la maglia del Beşiktaş, in Turchia, e la recente maglia italiana di Pesaro. Nel 2018-2019 l’arrivo a Cuneo per infiammare il taraflex del Pala UBI Banca, sin da ora in trepida attesa.

«Sono molto contenta di arrivare a Cuneo – dichiara Lise Van Hecke, opposto dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo –: non vedo l’ora di vivere l’atmosfera di una città abituata a respirare aria di grande pallavolo. Sarà allo stesso tempo una stagione difficile ed interessante, con un campionato in cui non mancheranno squadre ben attrezzate e giocatrici di alto livello. Per questo ho accettato con entusiasmo la sfida di una piazza storica come Cuneo, dove dovremo sfruttare al massimo la magica atmosfera del ‘nostro’ palazzetto: ho avuto ottime referenze sull’atmosfera cuneese e non vedo l’ora di vedere la struttura piena di tifosi!».

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto