01/12/2017 Hermaea Olbia

In un clima di ritrovato entusiasmo dopo la grande prestazione fornita al cospetto di Soverato nel turno infrasettimanale, la Golem Olbia si prepara ad affrontare la delicata trasferta in casa della P2P Givova Baronissi nel dodicesimo turno del campionato di Serie A2.

Mercoledì sera al PalAltoGusto Barazza e compagne hanno ritrovato il gioco. Ora, in terra campana, si cercherà di cogliere anche qualche punto. Del resto il match contro Soverato ha dimostrato che l’Hermaea può giocarsela con tutti nonostante le condizioni d’emergenza: “E’ così – conferma coach Pasqualino Giangrossi – lavorando bene dal punto di vista tattico e andando a pescare la giusta energia possiamo avere una chance anche di fronte a grandi squadre, e la partita di mercoledì lo ha dimostrato. Ora proveremo a ripeterci a Baronissi, anche se sappiamo che non sarà semplice”. Contro la P2P Givova la formazione olbiese dovrà ancora fare a meno di Provaroni e Spinello, mentre partirà al seguito della squadra Nikolett Soos, destinata però a partire dalla panchina: “Il rischio di pagare dazio dopo lo sforzo prodotto contro Soverato è reale – ammette il tecnico – gli effettivi che possono lavorare in palestra sono pochi. Muresan, tanto per fare un esempio, non è ancora al meglio, e giovedì abbiamo dovuto giocoforza concedere una giornata di riposo”. Ben altra storia dal punto di vista emotivo: “Credo e spero che l’ultima prestazione abbia dato energia mentale alla squadra, anziché toglierne. Vincere un set e giocare alla pari per tutta la gara contro la capolista del campionato non può che rappresentare un’iniezione di fiducia”.

Baronissi occupa il dodicesimo posto in classifica con 11 punti, e arriva dalla pesante affermazione esterna in casa di Marsala (1-3). La squadra guidata da Ivan Castillo può contare sulla forza di Marilyn Strobbe, considerata tra i migliori centrali del campionato, del libero ex Olbia Marianna Maggipinto, dell’opposto cubano Leyva Mendaro e della schiacciatrice Serena Moneta, lo scorso anno in forza alla Yamamay Busto Arsizio: “Si tratta di una squadra coriacea e combattiva – spiega Giangrossi – non sempre continua dal punto di vista dei risultati, ma capace di prestazioni di grande livello come quella che l’hanno portata a battere Ravenna. Il nostro desiderio è quello di ripetere la prestazione dell’infrasettimanale, consapevoli che se riusciamo a replicare quella qualità e intensità, poche squadre in questo campionato possono batterci”.

Squadre in campo domenica 3 dicembre alle 17 al Palasport di Capriglia (SA). Gli arbitri designati sono i signori Nicolazzo e Morgillo.

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto