30/11/2017 Hermaea Olbia

Un’eroica prestazione non è bastata alla Golem Olbia, sconfitta al PalAltoGusto dalla capolista Soverato per tre set a uno. Le ragazze di coach Giangrossi, prive delle titolari Provaroni, Spinello e Soos, sono state protagoniste di una prova eccellente, che le ha viste mettere in grave difficoltà le calabresi praticamente per tutto l’arco dell’incontro.

Per riuscire a strappare i tre soffertissimi punti in terra gallurese coach Barbieri ha avuto bisogno della miglior Gray (36 punti messi a terra), mentre la Golem ha accolto con soddisfazione le grandi prove personali di Barazza e Uchiseto, con particolari note di merito per Simoncini, Iannone e Muresan, chiamate in causa in condizioni d’emergenza e autrici di prove personali maiuscole.

LA GARA – Daiana Muresan, all’esordio stagionale nello starting six di coach Giangrossi, è incontenibile in avvio: Olbia e Soverato viaggiano punto a punto per tutta la prima parte, con le biancorosse che provano ad accelerare senza però riuscire mai ad andare oltre il +2 (17-19). La Golem si riporta avanti con un bel break e chiude i conti sul 25-22 ancora con un’indiavolata Muresan.

Soverato prova a fare la voce grossa in avvio di set con gli angoli trovati dalla canadese Gray. L’Hermaea si riporta in carreggiata con due punti in fila di capitan Barazza e combatte ancora alla pari per larghi tratti, prima che qualche errore di troppo in battuta permetta a Soverato di aggiudicarsi il set sul 19-25.

Caforio e compagne vincono anche il terzo game dopo aver sconfitto con gran fatica le resistenze di una Golem mai doma (19-25), mentre il quarto set ha addirittura un sapore epico: la Golem vuole fortemente portare le avversarie al tie break e dopo un inizio complicato (3-6 Soverato), riesce a portarsi al comando con un break di 5-1. Le olbiesi martellano incessantemente con Iannone, Uchiseto e Muresan guadagnando anche il +4 (17-13). Soverato dal canto proprio si affida ancora a Gray e trova la parità. La partita diventa una battaglia infinita che appassiona il pubblico, quasi interamente in piedi a seguire gli ultimi scambi. Le ioniche, dopo essere state più volte a un passo dalla capitolazione, riescono a trovare l’allungo decisivo sul 32-30, condannando l’Hermaea alla sconfitta. La quarta consecutiva, che ha però stavolta il sapore di un mezzo successo e che permette di preparare in un clima di rinnovata fiducia la delicata sfida di domenica contro Baronissi.

GOLEM OLBIA-VOLLEY SOVERATO 1-3 (25/22; 19/25; 19/25; 30/32)

GOLEM OLBIA: Simoncini 3, Uchiseto 18, Spinello ne, Murru ne, Bartolini 10, Cecconello, Barbagallo (L), Caboni, Barazza 15, Iannone 12, Muresan 18. All.: Pasqualino Giangrossi

VOLLEY SOVERATO: Bacciottini , Millesimo 1, Formenti ne, Bertone 11, Donà (K) 11, Gray 36, Frigo 9, Pizzasegola 1, Valli, Caforio (L), Taborelli 5, Mc Mahon 8. Coach: Leonardo Barbieri

ARBITRI: Selmi Matteo – Verrascina Antonella

Olbia, 30 novembre 2017

Agenzia Uffici Stampa DirectaSport

pdf print

Altre news:

Newsletter
X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto